1966-1970 Buick Riviera

Design continuity was a factor in the development of the 1966 Buick Riviera. It exhibits the 1963-1965 look, but in a sleeker, more exaggerated form. See more classic car pictures. La continuità del progetto è stata un fattore di sviluppo della Buick Riviera del 1966. Presenta l’aspetto del 1963-1965, ma in una forma più elegante ed esagerata. Vedi più immagini di auto d’epoca . 2007 Publications International, Ltd.

Nel 1966, General Motors voleva che la Buick Riviera del 1966 condividesse la tecnologia a trazione anteriore con la Toronado del 1966 e la Eldorado del 1967. Ma i problemi si sono presentati durante i primi test dei prototipi a trazione anteriore e la Buick decise che la Buick Riviera avrebbe dovuto rimanere a trazione posteriore.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Buick ha optato per il programma front-drive per alcuni motivi, in particolare il costo. Nel 1966 la trazione anteriore ha reso la Toronado 400 dollari più costosa da produrre rispetto alla Buick Riviera. Eppure il prezzo di listino della Toronado del 1966 era di soli 161 dollari in più rispetto alla Buick Riviera. Inoltre, i test pre-prototipo hanno mostrato problemi di durata con i cuscinetti differenziali a trazione anteriore. Ecco cosa è successo in pratica.

Nel 1963-1964, la Buick era responsabile di quella parte del sistema di trazione anteriore del Toronado tra l’Hydra-Matic e i giunti interni a velocità costante. In altre parole, il reparto di ricerca e sviluppo ingegneristico (R&D) della Buick fu incaricato di sviluppare il meccanismo differenziale a trazione anteriore e gli assi di trasmissione, un progetto che finì nel grembo di un ingegnere della Buick di 30 anni di nome Jack DeCou.

Articolo molto interessante
1957 Cadillac Eldorado Biarritz Convertibile

La squadra aveva problemi a bruciare i cuscinetti dei pignoni a causa di problemi di lubrificazione. DeCou e altri ingegneri hanno cambiato gli angoli dei cuscinetti e i sistemi di lubrificazione e hanno riprogettato il differenziale.

Il capo di DeCou, Phillip C. Bowser, ha citato un terzo motivo per cui la Buick ha scelto di non fare il front-drive della Riviera del 1966. Agli ingegneri della Buick non piaceva il modo in cui i grandi veicoli pretenziosi a trazione anteriore guidavano e maneggiavano. Avevano la tendenza a sottosterzare, soprattutto se spinti al limite.

Bowser è diventato l’ingegnere capo della Buick nel 1968, ma durante lo sviluppo della prima e della seconda generazione della Riviera, Lowell Kintigh ha mantenuto questa posizione. Durante tutta la sua carriera è rimasto un convinto sostenitore dei test su strada. Per lui, ciò che un’auto si sentiva su strada significava tutto.

Secondo chi ha lavorato con Kintigh, aveva una sensibilità quasi incredibile per la sensazione di un’auto. Guidava forte e veloce, spesso spolverando le solitarie strade di montagna dell’Arizona e del Colorado a velocità che rendevano i suoi colleghi ingegneri decisamente nervosi.

La corsa era uno dei tratti distintivi della Buick, ma un altro era la capacità di frenata. La Buick si era quasi sempre vantata dei suoi freni. Per valutare i freni alettato, rivestiti in alluminio, a tamburo anteriore da 12 pollici che apparvero sulla Riviera del 1966, Kintigh fece testare più e più volte a Pikes Peak . I muli di prova sono stati messi in Drive, spinti con forza giù dalla montagna e poi risaliti per poi scendere di nuovo. Il ciclo è stato ripetuto più volte.

Articolo molto interessante
Introduzione alla Pontiac Firebird degli anni '60

La Buick Riviera del 1966 a trazione posteriore finì per condividere alcuni dei timbri in lamiera del Toronado. Entrambe le auto utilizzavano lo stesso cofano, tetto, vetro e porte interne. Il telaio e il sottocarro, però, erano molto diversi. Secondo il capo ingegnere capo della carrozzeria della Buick, George R. Ryder, la Buick Riviera del 1966 usava un telaio a croce simile a quello della generazione precedente, ma esclusivo della Buick Riviera, con un passo di 119 pollici per il 1966-1970, due pollici in più rispetto al 1963-1965.

La Riviera del 1966 condivideva anche i davanzali del Toronado e la parte posteriore del pianale del Toronado. La Riviera aveva dei puntali specifici, ma un pavimento comune dal terzo membro del telaio posteriore. Infine, Ryder osserva che la Riviera 1966-1970 era leggermente più alta della coupé di prima generazione. Ora aveva un unico giunto cardanico nella catena cinematica invece di doppie.

Non c’è dubbio che la Buick abbia preso la giusta decisione di andare con la trazione posteriore. Dopo il primo anno del Toronado, quando le vendite di Toronados e Rivieras sono andate a gonfie vele, Rivieras ha superato Toronados di quasi il 100 per cento nel 1967-1969 e di circa il 33 per cento nel 1970.

Nella sezione successiva, scoprite la storia del design della Buick Riviera.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Ricerca auto nuove
  • Ricerca auto usate

Lascia un commento