1966-1970 Ford Falcon

Le aspettative di Ford sono cambiate per la Ford Falcon del 1966-1970. Il Falcon fu un vincitore di vendite di alto profilo e un innovatore ingegneristico per la Ford nei suoi primi anni, ma le cose erano cambiate a metà degli anni Sessanta. Sovrastata da auto più sportive che aveva parzialmente ispirato, la rinascita della Ford Falcon nel 1966 fu il modello economico che la prima compatta della Ford aveva giocato a partire dal 1960.
Galleria di immagini di Ford Cars

1968 Ford Falcon

Alla fine degli anni Sessanta Ford Falcons, come questo 1968, non ha mantenuto la promessa
.
di modelli precedenti. Vedi altre immagini di auto Ford.

Se la Ford Falcon fosse stata una persona, non sarebbe sembrato giusto chiedergli quello che gli veniva chiesto nel 1966. Dopo aver preso i riflettori sul boom delle compatte dei primi anni Sessanta e aver fatto della Ford il leader delle vendite nel settore, dopo aver prestato la sua piattaforma meccanica a nuovi prodotti di nicchia che hanno lasciato il resto di Detroit a rimettersi in pari con la Ford, il Falcon doveva ora tornare alle sue umili radici. Era chiamata a fornire un trasporto affidabile a un costo complessivamente basso, niente di più, niente di meno.

Sì.
Sarebbe stato un colpo umiliante per una persona, ma le auto non hanno sentimenti da ferire. Facendo quello che doveva fare, Ford ha tirato fuori una Falcon tutta nuova, poi ha fatto tornare indietro l’orologio al 1960.

Articolo molto interessante
1965 NASCAR Grand National Results

Sì.
Il più convenzionale dei tre compatti Big Three che hanno fatto il loro debutto nell’anno del modello ’60, il semplice Falcon è stato comunque il preferito dai consumatori. Sia il moderno e leggero motore a sei cilindri che la costruzione unitaria progettata per la Falcon avevano capacità espandibili, e per il 1962, Ford lanciò con successo il Fairlane – il primo vero intermedio – su una piattaforma Falcon allargata e con la versione da 170 pollici cubici dei sei “a parete sottile” come equipaggiamento standard.

Tuttavia, il contributo più duraturo della Falcon alla storia della Ford Motor Company fu quello di permettere alla sua piattaforma, ai metodi di costruzione di base e agli sviluppi ingegneristici di dare vita, nella primavera del 1964, a un altro colpo di marketing: la Mustang, l’archetipo della “ponycar”.

Sì.
I successi di entrambi questi nuovi tipi di auto sono arrivati, in una certa misura, a spese della Falcon. Dato che le compatte domestiche erano state la novità più importante sul mercato all’inizio degli anni Sessanta, gli intermedi sarebbero stati il punto di riferimento per le case automobilistiche a metà e alla fine del decennio.

Quando la Ford era pronta a reingegnerizzare il suo compatto e intermedio “geneticamente legato” per il 1966, per prima cosa ha tenuto conto delle esigenze della Fairlane in termini di telaio e sottoscocca, poi ha ridimensionato la piattaforma per l’uso della Falcon.

Articolo molto interessante
Ricordando alcuni dei più pazzi camper personalizzati

Nel frattempo, lo stile distintivo della Mustang, l’ampia lista di opzioni e l’accessibilità economica ne hanno fatto lo standard d’oro per le auto sportive compatte. La Falcon si era dilettata in questo campo con modelli come le Sprint a V-8 del 1963-65, ma la Mustang le ha rese ridondanti e oscurate.

Per altri articoli ricchi di immagini sulle grandi auto, vedi:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Automotive
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento