1967 Buick Grand Sport 400 – Migliorare la guida e la gestione dell’auto

Installare una sospensione pneumatica Street Challenge sul tuo corpo A-Body GM del ’64-’72 e…

Vedi tutte le 24 fotoSteve MagnantewriterGen 18, 2009

Negli ultimi anni, i produttori di sistemi di sospensione airbag hanno intrapreso una campagna molto efficace per guadagnare credibilità tra gli scettici male informati. Gli scettici sono ossessionati dall’errata supposizione che le sospensioni pneumatiche siano destinate a incrociatori da strada e ad auto a 18 ruote non performanti. Anche se questa era una valutazione valida, è totalmente fuori a pranzo nell’arena moderna.

La grande differenza è che gli odierni sistemi a molla pneumatica, come quelli offerti da Air Ride Technologies, sono kit completi con molle, ammortizzatori, barre di oscillazione appositamente abbinate e, forse la cosa più importante, bracci di controllo delle sospensioni e fuseruole con geometria rivista per massimizzare il vantaggio di maneggevolezza causato dalla modifica dell’altezza di marcia. Aggiungete tutto insieme e il risultato è una combinazione unica di una migliore geometria delle sospensioni (per massimizzare il contatto e l’aderenza dei pneumatici) e un ridotto rotolamento della carrozzeria, ma con i vantaggi di una guida più fluida e la possibilità di regolare l’altezza di guida in base ai vostri gusti.

Per diffondere la buona novella, Air Ride Technologies è arrivata al punto di sponsorizzare un evento annuale della Street Challenge in cui i piloti sono invitati a confrontare le loro auto a sospensione metallica standard con le auto che viaggiano in aereo. Questi eventi si svolgono presso il Putnam Park Road Course a Greencastle, Indiana, un percorso stradale di 1,8 miglia con 10 curve spietate. All’evento del ’06, il pilota professionista Boris Said ha generato un incredibile 1,1 g in una Chevelle del ’67 equipaggiata con pneumatici BFGoodrich G-Force. Il suo miglior tempo sul giro sul percorso è stato di 32,23 secondi. Poi è saltato su una Chevelle simile, seduta sulla sua sospensione a molla a spirale metallica Super Sport di serie, e ha percorso il circuito in 37,36 secondi, 5 secondi più lentamente.

Articolo molto interessante
Motore ad alte prestazioni Mopar - Edificio A 383 Stroker Parte 1

Quindi non c’è dubbio che la sospensione pneumatica sia arrivata. Ma quanto è facile da installare? Per scoprirlo, Rodney Mason e Brad Coomer sono scesi sulla Buick Gran Sport 400 del ’67 di John Gallagher, una Buick Gran Sport del ’67 guidata da John Gallagher. L’abbiamo seguita e siamo rimasti sorpresi di come sia un’operazione di cambiamento piuttosto basilare, dove è fuori con il vecchio, dentro con il nuovo.

A poco più di 6.000 dollari, il pacchetto completo della Street Challenge qui mostrato non può essere considerato come un budget limitato, ma se siete alla ricerca di un sistema di sospensione testato (e collaudato) su pista che offra una corsa migliore rispetto alle controparti in metallo e che vi permetta di giocare con diverse impostazioni di altezza di corsa per una migliore curva – o anche solo per la posizione di stallo – non cercate oltre. E ricordate, sebbene questa installazione sia incentrata sul kit STR2000 per le carrozzerie GM A del ’64-’67, i kit Street Challenge sono disponibili anche per le carrozzerie GM A del ’68-’72, le Tri-Five Chevys, le Chevys X-frame del ’58-’64, le Chevys X-frame del ’62-’74 Novas, le Camaros del ’67-’81, le GM G del ’78-’88, i pickup Chevy del ’63-’06 e tutte le Mustang del ’64-’70 e del ’79-’04.

Vedi tutte le 24 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

Articolo molto interessante
Aggiornamento delle frizioni OE a McLeod Performance Parts - Clutch Can Horse Tamer

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20091ccrp-0804-01-pl-1967-buick-grand-sport-buick.jpg

Lascia un commento