1967 Ford F-250 – Nessun relitto. No Rot. Nessuna carica.

Come Arlyn Livingston ha trovato valore in Free

Vedi tutte le 7 fotoChris SheltonwriterMay 9, 2014

Nessun singolo motivo può essere abbastanza valido per giustificare la costruzione di un particolare veicolo, ma uno spicca come un motivo perfettamente valido non per farlo. E ha quattro lettere e inizia con una F: libero. Le persone non danno via cose che valgono qualcosa. Regalano AMC arrugginiti a sei cilindri, imbarcazioni delamanti, ed elettronica che fuma. Non capisco perché qualcuno dovrebbe sprecare i propri soldi per una cosa del genere.

Ma alcuni pensano di saperne di più. Prendete Arlyn Livingston. Ha avuto il suo F-250 da qualcuno che definisce un buon amico. Ma abbiamo i nostri dubbi. Sapete quanto ha pagato? Niente. Ora, onestamente, cosa avrebbe potuto ottenere per quello?

Vi dirò cosa ha ottenuto Arlyn. Un vecchio camioncino da fattoria. Il giorno in cui l’ha portato a casa, le cose più gentili che la gente diceva erano che non c’era ruggine e che era dritto. Dobbiamo riconoscerlo ad Arlyn, però. Per mantenere la sua gentilezza, si è impegnato a riscattare questo camion che solo una persona prima di lui lo considerava degno di possedere. Si è appellato a Joe Maxwell e alla sua squadra al Metal Works Maxwell’s Metal Works nella vicina Marysville, Washington.

Karl Bryson, Eldon Watson e Joe hanno smontato il telaio e sostituito le sospensioni a doppia trave con una traversa e bracci A della Total Cost Involved Engineering. Un kit Total Cost quattro-link monta un assale Ford da 9 pollici. Un set di ingranaggi 4.11:1 su un portapacchi a slittamento limitato fa girare gli assali Dutchman a 31 scanalature. L’anteriore gira su bobine convenzionali e ammortizzatori separati. Il posteriore è montato su ammortizzatori a bobina Total Cost. Una Mustang 5.0 accarezzata ha sostituito la 352 arrivata nel camion. Monster Transmission ha preparato l’AOD a cui il 347 ha fatto il back up.

Articolo molto interessante
Goodguys Bash a Indianapolis - Hot Rods e Hoosiers

Probabilmente alla luce delle basse radici del camion, Steve Hebert e John Eastman non potevano giustificare la rimozione dell’assetto intatto e dritto che era stato fornito con il camion. Chiesero invece ad Art Brass Plating di rifinirlo con un po’ di cromo. L’unica vera modifica che Eldon ha visto necessaria è stata l’innesto di una porta del serbatoio del carburante per il serbatoio della sella di una Chevy del ’55 per autovetture. In effetti, la cabina e il letto hanno deluso tutti, privando chiunque della possibilità di dimostrare la propria capacità di resuscitare i pannelli dalla morte. Chiamatela un’opportunità mancata. Deludentemente è andata piuttosto velocemente nella cabina di verniciatura dove Eldon ha applicato il paramotore della serie Deltron Ivory White e il Luxo Blue della GM.

Nell’interesse di rendere tollerabile un tale camion, Maxwell lo ha inviato a Paul Reichlin al Cedardale Auto Upholstery del vicino Mount Vernon. Paul ha fatto a meno delle molle, ha tolto le fettucce al telaio del sedile e ha intagliato la schiuma modellante per rendere perlomeno piacevole il compito ingrato di guidare un paria così paria. L’ha tagliata, i pannelli delle portiere e l’inserto dell’headliner in pelle marrone chiaro. Ha laminato un pannello in fibra di vetro che appiattisce il tunnel di trasmissione e dà all’American Autowire harness un posto dove andare. Ha rivestito il pavimento in moquette di velluto.

Articolo molto interessante
Sottile 1956 Ford F-100 nasconde un GM 500hp big-block GM e una sospensione Kugel completamente indipendente.

Ma vale davvero la pena di dedicare così tanta attenzione a qualcosa di così scarso valore che l’hanno data via? Abbiamo i nostri dubbi. Voglio dire, ci vuole molto per fare qualcosa degli scarti di qualcuno. Proviamo pietà per Arlyn per aver sofferto una tale grave disgrazia.

È per questo motivo che estendiamo la seguente offerta. La prossima volta che qualcuno cerca di scaricare un ritiro desiderabile, dritto, completo e senza ruggine, ci chiami. Sì, so che sembra scortese imporre a dei completi sconosciuti come noi, ma è il minimo che possiamo fare. Chiamateci pure generosi.

L’unica vera modifica che Eldon ha visto necessaria è stata l’innesto di una Chevrolet del ’55 per il serbatoio della sella. In effetti, la cabina e il letto hanno deluso tutti, privando chiunque della possibilità di dimostrare la propria capacità di resuscitare i pannelli dalla morte.

Vedi tutte le 7 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201451967-ford-f-250.jpg

Lascia un commento