1968-1969 AMC Javelin

The AMC Javelin joined the ponycar stampede in 1968, offering a base model and uplevel SST trim (shown here). See more classic car pictures. Il giavellotto AMC Javelin si è unito al ponycar stampede nel 1968, offrendo un modello base e un assetto SST di livello superiore (mostrato qui). Vedi più immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

Il giavellotto AMC Javelin del 1968-1969 è un vero e proprio standout considerando che l’America aveva un’industria automobilistica così particolare negli anni ’60. Sebbene ogni azienda stesse costruendo un’auto per ogni segmento di mercato, tutte le auto erano sorprendentemente simili.

Le uniche variazioni rispetto all’antico pacchetto anteriore-pesante, fascio-asse posteriore, erano la Corvette, la Corvair e la Toronado/Eldorado, tutte più o meno “auto speciali” – e una era sotto tiro nei tribunali e presto scomparve.

Galleria di immagini di auto d’epoca

Se non fosse per queste eccezioni, si potrebbe giustamente dire che negli anni Sessanta il progresso tecnologico non ha avuto molto successo. Ma naturalmente, perché cambiare?

Gli anni del boom erano a portata di mano, e nei parametri dell’epoca stavamo costruendo delle auto sensazionali. La AMC Javelin di Dick Teague era una di queste. Concepita in fretta e furia come la risposta “ponycar” della American Motors alla Mustang e alla Camaro, nello stile e nell’esecuzione aveva le gambe di entrambe.

Il giavellotto era, prima di tutto, incredibilmente bello. Su un passo solo un centimetro più lungo di quello della Mustang, offriva più spazio interno di qualsiasi altra “ponycar”, in particolare nel vano posteriore, dove le “ponycar” erano notoriamente carenti. Aveva anche un prezzo giusto: A 2.482 dollari di base, era meno di una Mustang.

Articolo molto interessante
1941-1942 Mercurio

Ma il Javelin è stato più di una risposta al Mustang; è stato un franco tentativo della American Motors di cambiare la sua immagine – drasticamente. L’ex presidente della AMC, George Romney, sentiva che la AMC aveva preso una brutta piega dopo la sua partenza, perché i suoi successori avevano abbandonato la Rambler e cercavano di diversificare, e che l’azienda non poteva competere su tutti i fronti con aziende come la General Motors.

Il problema di essere un indipendente, tuttavia, è che non appena si sviluppa una buona idea ci si ritrova, per dirla con le parole di Rich Taylor, “con le impronte di elefante dappertutto”.

Il pionieristico e mortalmente noioso Rambler è stato un successo – negli anni ’50 e nei primi anni ’60. Ma ha portato tutte le altre aziende, la maggior parte delle quali molto più grandi della AMC, a costruire auto simili. A metà degli anni Sessanta, AMC non aveva molta scelta se non quella di provare prodotti diversi, strade diverse.

Hanno continuato a scegliere e a scegliere e certamente non hanno cercato di competere su tutta la linea – ma alla fine sono stati sopraffatti dalle dimensioni e dalla diversità dei loro enormi rivali.

Andate alla pagina successiva per conoscere i Javelin AMC Javelin 1968-1969, i primi modelli della serie progettati da Richard Teague.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento