1968-1969 Buick Skylark & Gran Sport

The 1968 Buick Skylark and GS gained a pronounced side crease, evidenced by this GS350. See more classic car pictures. La Buick Skylark del 1968 e la GS hanno guadagnato una pronunciata piega laterale, evidenziata da questa GS350. Vedere più immagini di auto d’epoca . ©2007 Publications International, Ltd.

Non tutti si sono innamorati della nuova carrozzeria sviluppata per la Buick Skylark e la Gran Sport (GS) del 1968-1969, la sua cugina di lusso a pieno carico. I frontali avevano un aspetto pulito e piacevole, vero, focalizzato su una griglia che ricordava la Riviera. Un cofano più lungo e un ponte più corto non erano il problema. Né lo erano i tergicristalli a scomparsa.

Galleria di immagini di auto d’epoca

No, ciò che sembrava fuori posto ad alcuni – allora e adesso – era la nuova linea della carrozzeria scolpita in profondità, prendendo in prestito la sua curvatura “a spazzata” dal lontano passato, che si inarcava lungo la carrozzeria prima che si fermasse prima dell’apertura della ruota posteriore.

Non meno stridente è stata la parte posteriore concava, con nuovi fanali posteriori contenuti in un grande paraurti posteriore sotto i parafanghi posteriori a punta. In questa incarnazione, le due porte avevano un interasse più corto: 112 pollici contro 116 per le quattro porte (121 per le Sportwagon).

Evidentemente, non pochi hanno apprezzato il nuovo look, perché le vendite della Skylark hanno stabilito un record nel 1968. A quel tempo, il nome Special era ormai prossimo a svanire, superato da Skylarks di quasi cinque a uno.

Articolo molto interessante
1959 Corvette

Per la base Skylarks, il familiare motore a sei cilindri in linea Chevrolet ha sostituito il precedente V-6. Più in alto nella scala, un nuovo modello GS350 ha assunto il ruolo del precedente GS340, alimentato da un V-8 da 350 pollici cubici che sviluppa 280 cavalli di potenza insieme a una coppia di 375 libbre/piedi. Un’edizione meno potente di quel mulino (230 cavalli) era di serie alla dogana di Skylark, e opzionale altrove.

In cima alle classifiche delle prestazioni, ancora una volta, c’era la GS400, con il suo V-8 da 400 pollici cubici pronto a scatenare 340 cavalli. E’ stato sufficiente per scattare da “400” a 60 miglia orarie in soli sei secondi. La GS più muscolosa non sembrava ancora così dura; ma, come nella sua veste precedente, questo tipo di scorpacciata stava calpestando da vicino il territorio della Corvette.

I costruttori di auto non si vergognavano di spingere i loro prodotti muscolosi in direzione maschile in quei giorni. La Buick non faceva eccezione, proclamando la sua selezione GS: “Pulita”. Fresco. Maschile”.

Non tutti i GS si sono classificati come la “cosa reale” questa volta. Oltre alle oneste GS340 e GS400, Buick ha annunciato una GS della California. Certo, indossava i distintivi “GS” e portava le ruote in acciaio in stile GS. Sotto, però, c’era una pecora travestita da lupo: in realtà una coupé con tetto in vinile Special Deluxe saccheggiata che trasportava il motore V-8 più piccolo.

Articolo molto interessante
1963-1992 Jeep Wagoneer e Grand Wagoneer

I coupé e le cabriolet GS coupé e convertibili con prestazioni superiori erano identici, tranne che per i loro distintivi che indicavano la cilindrata del motore. Ognuna aveva un cofano speciale con presa d’aria vicino al cofano.

Nella pagina seguente sono riportate le modifiche per l’anno di modello 1969.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Guida per il consumatore Ricerca auto nuove
  • Guida del consumatore Ricerca auto usate

Lascia un commento