1968 e 1969 COPO Camaros per l’asta dei Mecum di Chicago

Vedi tutte le 19 fotoDiego RosenbergwriterOct 7, 2013

Molti amano parlare della Camaro ZL1 e di come sia la più fantastica delle F. Difficile da sostenere, visto che si tratta di un’auto da corsa semplicemente mascherata da un’auto da strada. La ZL1 faceva parte del duo 427 (che comprendeva la Camaro L72 Camaro) che è stato creato in violazione della politica della General Motors.

In vendita all’asta di Mecum a Chicago 2013, in programma dal 10 al 12 ottobre, è una di quelle ZL1. Tuttavia, questa Supercar Yenko del 1968 potrebbe essere considerata il padrino di tutto il fenomeno 427 Camaro.

Nel 1968 Yenko Camaros utilizzava le Pontiac Rally II con una speciale calotta centrale. [Immagini per gentile concessione di Mecum]Quando Don Yenko, proprietario di una concessionaria Chevrolet fuori Pittsburgh, iniziò a trapiantare 427s nelle Camaro SS, stava facendo quello che stavano facendo molte altre concessionarie (Nickey, Dana, Berger, Baldwin/Motion Performance). Qualche tempo fa, nel 1968, Don Yenko ordinò un lotto di Camaro che erano un po’ diverse dalle altre disponibili presso Chevrolet. Queste auto sono diventate famose con il nome di COPO 9737.

La storia di COPO è stata raccontata molte volte, ma la versione CliffsNotes fa così: quando la compagnia telefonica aveva bisogno di un gruppo di auto e camion, effettuava un ordine attraverso il canale Central Office Production Order, che era attrezzato per gestire gli ordini di flotta e altri articoli non-RPO (Regular Production Order). Nel 1968, Don Yenko effettuò un ordine per un lotto di Camaros SS con il 396/375 e una selezione di RPO e di attrezzature aggiornate; l’ordine passò attraverso il canale COPO costituito da:

  • L78 396/375
  • Tachimetro da 140 km/h
  • Barra antirollio posteriore più grande
  • Molle per carichi pesanti
  • M21 a 4 velocità ravvicinate
  • 4.10 posteriore con Positraction
Articolo molto interessante
Progetto HOT ROD Auto Pontiac Ventura LSX

Si ritiene che questo pacchetto sia stato creato solo per la concessionaria di Don Yenko. All’arrivo, Yenko ha rimosso la 396 e installato una 427 (anche se è noto che diverse auto non sono state convertite). Questi 427 Yenkos potrebbero essere considerati il prototipo della COPO Camaros del 1969, aprendo la strada ai 427 costruiti in fabbrica.

La prima delle COPO Camaros del 1969 sarebbe stata la COPO 9561, che era una Camaro base con la L72 427 già installata in fabbrica. Questa era la prima 427 disponibile dal 1966, ma le regole anti corse aziendali non permettevano di installarla se non nelle grandi Chevys (Biscayne, Bel Air, Impala e SS, e Caprice) e nella Corvette.

L’altra COPO Camaro sarebbe la COPO 9560, che era una base Camaro equipaggiata con la ZL1 come questa vettura destinata all’asta. Della 69 costruita, questa hardtop Dusk Blue è la numero 23 ed è equipaggiata come la maggior parte di esse: alluminio 427 (che era un animale completamente diverso dalla L72), M21 a 4 velocità, e non molto altro. Restaurato dal noto esperto di COPO Barry Burstein, ha ottenuto un punteggio di 995/1000 al VetteFest/Classic Chevrolet Club show di Chicago.

Il pacchetto COPO 9737 è continuato nel 1969, disponibile su 427 Camaro, ed è diventato noto come “Sports Car Conversion”. Includeva, tra gli altri aggiornamenti, ruote da 15 pollici da Rally su pneumatici E70x15. Le COPO Camaro con questa opzione sono spesso chiamate “Double-COPOs”.

Articolo molto interessante
La 14° edizione del California Car Cover's Car Cover's 14° Open House annuale e Custom Car Show

Per ulteriori informazioni su queste Camaros (o su qualsiasi altro veicolo in circolazione a Chicago), visitate il sito d’asta di Mecum a Chicago.

Vedi tutte le 19 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento