1968 Plymouth Barracuda – One Cool

Un’auto da sogno del liceo diventa finalmente realtà

Vedi tutte le 1 fotoRob ReaserwriterMar 1, 2001

Se c’è una cosa che è abbastanza coerente con le prime auto, è che tendono a stare piuttosto in basso nella catena alimentare, e di solito non rimangono molto a lungo. Ci sono, tuttavia, alcune eccezioni. Un esempio lampante si può trovare per le strade di New York City e dintorni.

David Velez di Smithtown, New York, era a caccia della sua prima auto nel 1991. Quel settembre, David, allora studente del liceo, e suo padre iniziarono seriamente la loro ricerca.

“Un giorno stavamo guidando e ci siamo imbattuti in questa Barracuda del ’68 nel cortile di un meccanico. Era in pessime condizioni, ma abbiamo visto il potenziale – aveva un 340, servosterzo, aria condizionata e una Sure Grip da 831/44”, ricorda David.

Il Barracuda è rimasto in piedi per più di un anno, fino alla primavera del 1992, quando è iniziato il lungo viaggio verso il restauro.

“Il progetto è iniziato nel mio vialetto di casa, dove io e mio padre abbiamo spogliato la macchina fino a spogliarla. A mia madre non piaceva molto il disordine del vialetto, ma alla fine l’ha superato. Del mio povero pesce non mi è rimasto altro che i quarti di pannello rotti. Abbiamo messo le portiere, il coperchio del bagagliaio, i parafanghi e tutti gli altri pezzi di rifinitura all’interno dell’auto e l’abbiamo trainata fino al negozio del mio amico John, Creative Auto Works”, spiega David.

Articolo molto interessante
1951 Chevrolet 3100 - Seconda volta dal '59

Per i prossimi due anni, la carrozzeria è progredita a un ritmo abbastanza costante. Nel frattempo, David ha completato il liceo, poi è entrato a far parte del Dipartimento di Polizia di New York.

“Abbiamo fatto saltare in aria tutti i pezzi sciolti dell’auto, poi sono stati saldati in posizione nuovi quarti, e sono stati puliti e raddrizzati i mantovani sia anteriori che posteriori”, dice.

“John ha poi usato il primer epossidico per paramotore e ha bloccato l’auto. Poi, era il momento di spruzzare il pesce con quattro mani di Violet Pearl e Violet Purple mescolati insieme. Non posso divulgare la ricetta completa – è un segreto commerciale di John”. Alla fine, la macchina è stata ripulita cinque volte”.

Poi, David ha rivolto la sua attenzione al motore 340 Wedge, consegnandolo alla Lab Tech per la ricostruzione. Dato che un V8 di alto livello era proprio in sintonia con gli obiettivi generali della ricostruzione, David si è abbandonato ad alcune piccole deviazioni dal magazzino. Dopo aver forato il blocco da 0,030, sono stati aggiunti pistoni forgiati TRW alle aste di serie, seguiti dall’aggiunta di un albero a camme Mopar Purple.

Le teste X sono state poi dotate di valvole di aspirazione da 2,02 pollici e di scarico da 1,60 pollici in acciaio inossidabile, azionate da bilancieri meccanici 1,5:1 e sollevatori idraulici Mopar Performance. Topping le teste è un collettore di aspirazione X-CELerator Weiand X-CELerator sporting un Holley 750 doppio-pompa carburatore. Le funzioni di scarico sono gestite da marmitte Flowmaster, precedute da testate Mopar Performance.

Articolo molto interessante
1959 Chrysler Imperial - Land Rocket

“Poi”, dice David, “è stato il momento di installare la trasmissione, che abbiamo rinfrescato con 3,55 marce (siamo i miei amici, Pete e Dave, di Exotic Speed). Quando ho portato la macchina al loro negozio, aveva bisogno di una pulizia del cablaggio. Avevo già cambiato tutti i cablaggi dell’auto, tranne quello del cruscotto. Non sono riuscito a trovare un nuovo cablaggio per il cruscotto del Rallye, quindi abbiamo dovuto pulire tutti i terminali e rintracciare alcuni fili persi prima che tutto si riunisse”.

Era giunto il momento del giorno del giudizio. Pete e David accesero il motore e si accesero letteralmente. Il carburatore andò in fiamme. Lo spensero, gli diedero un altro colpo e si girò a destra.

In tutto, erano passati cinque anni da quando David e suo padre avevano iniziato a smontare l’auto fino a quando la Barracuda nuotava di nuovo forte. È una bella attesa per guidare la prima macchina! Eppure, il tempo dedicato al progetto ne è valsa la pena.

“Porto la macchina agli spettacoli locali e la guido ogni volta che posso”, dice David. Non la guido tutti i giorni, però, perché il traffico di New York City può essere spaventoso, anche per uno dei “migliori di New York”. ‘”

Non c’è dubbio. Ma abbiamo il vago sospetto che quando un Barracuda di questo calibro taglia la Grande Mela, la maggior parte dei guppy si dirige verso la copertura.

Articolo molto interessante
Power Tour 2006 - Hot Rod Road Trip

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2001\03\mopp-0103-01-ps-1968-plymouth-barracuda-wedge.jpg

Lascia un commento