1968 Plymouth GTX – Vai a Xtremes

664 CV, sei velocità, 11 secondi

Vedi tutte le 12 fotoJeff KochwriterRichard PrincephotographerFeb 2, 2009

Tutti e la madre parlano di costruire un’auto da 600 CV con overdrive per farla andare avanti e indietro nel tempo. (Come se qualcuno avesse bisogno di 600 CV nel traffico da paraurti a paraurti.) Naturalmente, nel vasto mondo del rodaggio a caldo, ci sono due campi distinti: quelli che parlano, e quelli che lo fanno. Lewis Brown è uno di quelli che semplicemente va avanti con il programma, e non ha intenzione di annunciarlo al mondo con un appariscente set di ruote da 24 pollici e un lavoro alla fiamma di una fiamma di un cromobooger blu-blue-pink-pearl-flip-chromabooger.

Vedi tutte le 12 foto

Basta guardare la pelle ben piegata della sua Plymouth GTX ragtop GTX del ’68, il suo colore verde foschia d’epoca che luccica sotto il sole della Florida, per capire che la forza d’animo non vi insegnerà nulla. Le ruote sono cerchi da 15 pollici in alluminio PS Engineering in stile vintage (8 pollici davanti, 9 dietro) e, ad eccezione dei 325 Drag Radials BFGoodrich Drag Radials nella parte posteriore, anche questi hanno un aspetto molto arretrato. Anche sbirciando all’interno, solo il tachimetro, gli indicatori ausiliari e lo scarpone del cambio sembrano fuori posto da come la fabbrica li aveva lanciati più di tre decenni prima. Come in tutte le migliori storie di auto, è quello che c’è sotto il cofano e sotto i pianali che conta. Un bel restauro, si potrebbe pensare a colpo d’occhio. Anche i freni a disco anteriori, aggiornati a 11 pollici, potrebbero sfuggirvi.

Articolo molto interessante
"Re dei Fuorilegge" Stagione Finale di Steve Kinser nel 2014 "Saluto al Re".

Vedi tutte le 12 foto

Guarda meglio. Un carburatore Holley 750 da corsa (jetted 72/81) si trova in cima ad un collettore di aspirazione Indy e alimenta le teste in alluminio Indy 440-1. I pistoni Wiseco (pressione 10,56:1) e le aste Manley punzonano tramite una manovella a 4,150 colpi per un totale di 500 dei cubi più arrabbiati di Madre Mopar. Un solido bumptick Comp Cams 0,600/0,609-lift e 1,5 bilancieri solleticano le valvole. Hedmann Hedmann Hedmann a tubo lungo soffia attraverso uno scarico personalizzato da 3 pollici e Flowmaster a due camere. Le carrucole March, una coppa dell’olio Milodon, un’accensione e una bobina HL-6 Crane e un distributore Mopar Performance vacuum advance sono tra i pezzi premium scelti per far funzionare la X. Questi sono, tra l’altro, 664 CV a 6.250 giri/min e 645 libbre a 4.750 giri/min sul banco motore Indy Cylinder Heads.

Vedi tutte le 12 foto

Sostenere tutta quella forza bruta è un tocco di modernità: un Richmond a sei velocità con un 3,27:1 First e 0,74:1 Overdrive. Una frizione McLeod Street Twin Twin Disc Dual Disc vive all’interno del campanello d’allarme di Lakewood. Con un 4.11-geared, Currie-axled Dana 60 fuori posteriore, che rende per la crociera a basso numero di giri che non rovinare il vostro udito. Nel frattempo, il corto First aiuta a lanciare Lewis a 11 secondi e un quarto di miglio (il più veloce è un 11.78-illegale senza rollcage, tra l’altro) a 122 mph.

Articolo molto interessante
Circle Track/Craftman Tools Ultimate Shop Contest Ultimate Shop Contest - Il vincitore

Forse sorprendentemente, sotto sotto non c’è molto complicato per aiutare il grande gancio X. Quelle pelli grasse aiutano, così come le molle a balestra Super Stock (con due foglie aggiuntive sulla destra), e le barre di trazione fabbricate da Dave Walters che sostituiscono lo snobbatore a pignone. Le boccole in poliuretano tutto intorno, gli ammortizzatori Koni su tutti gli angoli e le barre di torsione Mopar Performance completano il telaio. Non è molto per un viaggio da brivido di 11 secondi su strada.

L’avvertito è armato. Altrimenti non sapresti mai cosa ti ha colpito.

Vedi tutte le 12 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20092hrdp-0109-08-pl-1968-plymouth-gtx-front-left.jpg

Lascia un commento