1969 Chevrolet Camaro SS 427 – Pedigree

Una vera – e documentata – Dick Harrell Super Camaro

Vedi tutte le 10 fotoBob McClurgwriterMar 8, 2013

Bill Thomas e Dick Harrell sono ampiamente accreditati come i progenitori della supercar Camaro big-block. Il trapianto della 427 è stato un concetto che Harrell ha costantemente perfezionato e ridefinito attraverso la sua associazione con Bill Thomas Race Cars e Nickey Chevrolet, così come i concessionari di supercar Don Yenko e Fred Gibb. Anche il Dick Harrell Performance Center (DHPC) di Kansas City, Missouri, è stato legalmente classificato come una piccola azienda di produzione, e come tale è stato in grado di vendere la propria versione di questi ibridi Camaro (insieme a Chevelles e Chevy II) attraverso una rete di concessionari Chevrolet partecipanti coast to coast.

Il collezionista di muscle car George Lyons è l’attuale proprietario di questa Camaro Dick Harrell 427 Dick Harrell 427 del ’69, una delle 10 costruite quell’anno. Questa Camaro è completa dei documenti corrispondenti degli archivi DHPC, il che la rende uno degli esempi meglio documentati di una Dick Harrell Super Camaro del ’69 esistente. Ad accrescerne il valore è il fatto che è dotata anche del motore Chevrolet 427 big-block Chevrolet installato nel DHPC, della trasmissione TH400 Turbo-Hydramatic e del cambio GM a 12 bulloni a 4,56 marce GM a 12 bulloni di Positraction rearend.

La nostra storia inizia alla fine del 1968, quando John Penso, un membro dell’equipaggio della Dodge Charger AA/Fuel Funny Car di Al Vanderwoude “Flying Dutchman” di Al Vanderwoude, iniziò una conversazione con Harrell in merito all’ultima delle muscle car stradali. Penso ha detto ad Harrell che stava cercando un’auto stradale veloce, e Harrell gli ha suggerito di acquistare una delle sue Conversioni Super Camaro, completa di tutti i proverbiali fischietti e campanelli.

Vedi tutte le 10 foto

Nel giro di poche settimane, Penso ha ordinato l’auto dei suoi sogni attraverso Dana Chevrolet a South Gate, California (da quando risiedeva in California). La coupé sportiva 375 CV SS396 Camaro da utilizzare per la conversione fu spedita a Bill Allen Chevrolet a Kansas City il 21 gennaio 1969. Il trasferimento del titolo di proprietà dal reparto vendite di auto nuove di Bill Allen al DHPC avvenne il 2 febbraio 1969, quando Harrell e i dipendenti Dave Libby, Buddy Rice e James Zeleny iniziarono la conversione vera e propria.

Poiché Penso voleva portare il suo nuovo giocattolo a casa sulla West Coast – un viaggio di 1.500 miglia – il chilometraggio del gas e la guidabilità complessiva erano questioni chiave. Ha chiesto che le barre di trazione delle slapper Lakewood, l’albero a camme Camaro ZL1 e i 4,56 ingranaggi installati di routine fossero posizionati nel bagagliaio per una futura installazione. Penso voleva anche che i distintivi di Dick Harrell fossero collocati nel vano portaoggetti e che i 396 emblemi originali lasciassero sulla vettura per mantenere il suo stato di traversina. (La storia narra che i 427 emblemi sarebbero stati alla fine montati sulla cassetta degli attrezzi di Penso).

“Ha persino ottenuto il codice della vernice proprio sulle barre di trazione della slapper di Lakewood”

Al momento della consegna, Penso ha apportato alcune modifiche di funzionamento, tra cui un progetto completo del motore 427 e l’installazione di un sistema a doppio scarico a uscita centrale, un set di coperture per valvole alettate in alluminio Cal Custom e un filtro dell’aria Cal Custom abbinato, e un set di calibri Stewart Warner. Penso ha svasato i parafanghi posteriori e ha spostato la batteria nel bagagliaio. Ha anche riposizionato il bocchettone di rifornimento del gas e ha ridipinto la sua Camaro di una tonalità personalizzata di blu caramella.

Vedi tutte le 10 foto

Nei primi anni ’70, Penso vendette la Harrell Camaro al proprietario di un negozio di velocità Leonard Kazinski, che ogni tanto faceva una corsa su strada, ma in realtà passava la maggior parte del tempo in un deposito. Poi è arrivato Jason Booth, una matricola della Adolfo Camarillo High School i cui genitori possedevano un negozio di restauro a Oxnard, in California.

“Un giorno è arrivata una chiamata da un tizio che diceva di possedere una Camaro del ’69 427 che era in vendita”, ricorda Jason. “Originariamente era in deposito, ma ora si trovava fuori, al porto delle Isole del Canale, coperta da un telone. Non aveva il cappuccio ed era in condizioni abbastanza ruvide da far passare mio padre per comprarla”.

“Che spaventoso affare che è stato con quei vecchi pneumatici di gomma indurita e che 4,56 rearend”

La Camaro è rimasta seduta per altri due anni. Nel frattempo, la famiglia Booth si è trasferita nella Grande Isola delle Hawaii. Jason ha risparmiato i soldi mentre finiva il liceo, sperando che la macchina dei suoi sogni fosse ancora lì quando si sarebbe diplomato. Lo fu, e nell’estate del 2000, Jason la comprò e la fece spedire a Hilo. Quando arrivò, Jason guidò l’auto attraverso l’isola (circa 95 miglia) fino a Kailua-Kona, sotto la pioggia.

Vedi tutte le 10 foto

“Che spaventoso affare che è stato fatto con quei vecchi pneumatici di gomma indurita e che 4,56 risuonano”, ricorda Jason. “Dovevo essere pazzo, ma ce l’ho fatta!

Jason ha installato un cofano in fibra di vetro Stinger in stile L88 e un nuovo set di ruote Cragar S/S. Contemporaneamente ha iniziato a controllare i numeri ed è stato anche in grado di contattare John Penso, che ha confermato cosa fosse l’auto e come fosse venuto ad acquistarla. Penso inviò a Jason alcune foto a bassa risoluzione dell’auto quando era in vendita, e fornì una lettera che rispondeva a molte domande di Jason.

Purtroppo, la realtà di non avere abbastanza capitale per restaurare adeguatamente un’auto come questa ha portato alla sua vendita. L’auto è stata pubblicizzata online nel 2002, dove Tim Lopata, noto storico del GM e presidente della Forge Invitational Muscle Car Show, l’ha avvistata.

“Ho notato che l’auto era in vendita ma non aveva documenti”, dice Tim. “Ho contattato il proprietario, che mi ha spiegato il rapporto con John Penso. Mi ha mandato alcune foto dell’auto e mi ha raccontato la storia di Penso che è andato a prenderla al negozio di Dick Harrell. Ho guardato alcune delle modifiche apportate all’auto e ho chiamato Dave Belk, che stava comprando auto per il collezionista Joe Zrostlik. Ho detto a Belk che credevo che l’auto fosse una vera auto di Dick Harrell, ma di pagare di conseguenza con essa non avendo alcuna documentazione. Il mio istinto era corretto. Quando Valerie Harrell ha iniziato a esaminare tutti i documenti di suo padre, ha trovato la documentazione corretta per l’auto. Questa è una delle uniche auto che abbia mai raccomandato a qualcuno di acquistare senza documentazione, ed è venuto fuori che avevo ragione!”.

Vedi tutte le 10 foto

Nel 2003, Zrostlik ha commissionato alla Prime Auto di Larry Byer a Cedar Rapids, Iowa, il restauro completo di un girarrosto. Fortunatamente, la macchina da 24.000 miglia era, con l’eccezione dei pannelli posteriori a quarti e del fanale posteriore, in condizioni incredibilmente buone.

Harrell ha abitualmente installato gli emblemi “Costruito da Dick Harrell” sulla calotta del naso del guidatore e sul ponte del passeggero, ma Zrostlik e Byers non hanno trovato tracce di buchi che sono stati riempiti dove si supponeva che fossero i distintivi, confermando ulteriormente la storia di Penso che voleva che fossero lasciati fuori. Tuttavia, per amore dell’autenticità, Zrostlik ha voluto che fossero installati. Dave Libby è stato in grado di rintracciare il fornitore originale e di ordinarne un set.

Vedi tutte le 10 foto

La Harrell Camaro presenta ancora gli interni originali in vinile nero (anche se sono stati installati nuovi tappeti), il cruscotto Stewart Warner a cinque calibri e il contagiri SW 8.000 giri al minuto montato sullo specchietto retrovisore della Harrell. Sembrava appena uscita dal negozio DHPC quella stessa mattina, la Camaro è stata esposta al Forge Muscle Car Show 2005, dove gli ospiti speciali John Penso, la vedova di Dick Elaine Harrell, le figlie Valerie e Jennifer Harrell, Dave Libby, Buddy Rice, James Zeleny, Harry Kalwei e Dale Pulde hanno autografato il cofano, che è stato poi verniciato per preservare il momento nel tempo.

Nel 2007, Zrostlik ha scambiato la 427 Camaro con Bill Porterfield nell’ambito di un’operazione di cash/trade deal per il pregiatissimo Fred Gibb ZL1 del ’69 di Porterfield. Porterfield, a lungo sostenitore della convinzione che le auto siano fatte per essere guidate, è rimasto talmente impressionato dal restauro della Le Mans Blue del ’69 che ha detto che l’auto era “quasi troppo bella per essere guidata!

All’inizio del 2012, George Lyons ha acquistato la 427 Camaro e fondamentalmente l’ha “rinfrescata”, aggiungendo elementi come un set di pneumatici anteriori leggeri N.O.S. Moroso per rendere l’auto più corretta nel periodo. Con una performance di strada descritta da Lyons come “un vero e proprio apri-occhi”, la 427 Camaro Penso/Harrell risiede attualmente nella sua collezione privata di muscle car d’epoca e roadster 500 Migliaia di Indianapolis a motore Offenhauser.

Vedi tutte le 10 foto

A colpo d’occhio

1969 Dick Harrell 427 Super Camaro

Di proprietà di: George Lyons, Erie, PA

Ripristinato da: Prime Auto, Cedar Rapids, IA

Motore: ’69 427ci/425hp V-8

Trasmissione: TH400 automatico a 3 velocità

Riavviare: GM 12-bolt con 4,56 ingranaggi e Positraction

Interno: Sedile a secchio in vinile nero

Ruote: Cragar P/E

Pneumatici: Pneumatici leggeri N.O.S. Moroso anteriori, N.O.S. Goodyear Blue Streak posteriori slick di trascinamento

Vedi tutte le 10 foto

A caccia di una vera supercar Dick Harrell?

Che ci crediate o no, c’è ancora una manciata di autentiche supercar Camaro, Chevelle e Nova preparate da Dick Harrell che devono ancora essere trovate. Secondo lo storico delle muscle car GM Tim Lopata (copo427@charter.net) e l’archivista del Dick Harrell Performance Center Valerie Harrell (www.dickharrell.com) questi VIN sono stati presi dai fogli originali dell’inventario DHPC. Buona caccia!

’68 Camaro

124378N391594

124378N390787

’68 Chevelle

138378K219343

’69 Chevelle

136379K406128

’69 Nova

114279W445814

Nota: Né MCR né le parti di cui sopra sono responsabili dei numeri trasposti.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2013\03\1969-chevrolet-camaro-SS-427-Dick-Harrell-front.jpg

Lascia un commento