1969 Chevrolet Camaro Z/28 – In viaggio Z

Questa Camaro Gets Around

Vedi tutte le 10 fotoArvid SvendsenwriterMay 15, 2013

Ad alcuni piace viaggiare. Altri lavorano all’estero e sono tenuti non solo a visitare, ma anche a vivere all’estero. Quando ciò avvenne negli anni ’60 e ’70, una tale trasferta all’estero precluderebbe la proprietà e l’uso quotidiano di una nuovissima muscle car di produzione americana in quella nuova residenza?

Vedi tutte le 10 foto

Sappiamo di un caso in cui un lavoratore del governo americano (che rimarrà anonimo), che lavorava all’estero come residente straniero temporaneo, è stato in grado di lavorare attraverso varie agenzie per realizzare l’esportazione di auto americane verso l’estero. Questo operaio del governo ha sviluppato una predilezione per la Chevrolet Z/28 ad alto avvolgimento, 302, la Camaro di prima generazione che veniva venduta al pubblico per omologarla per le corse Trans-Am. Dopo aver studiato come realizzare l’acquisto, il 15 luglio 1968 entrò nell’azienda di Lendrum e Hartman LTD a Londra e ordinò una Daytona Yellow Z/28 Rally Sport del ’69 con l’opzione del freno a disco a quattro ruote JL8.

Vedi tutte le 10 foto

Lo Z/28 arrivò a Londra nel novembre 1968 e sarebbe stato rilasciato al nuovo proprietario il 21 di quel mese. Sfortunatamente, i freni della JL8 non furono inclusi nella vettura, poiché l’opzione non sarebbe arrivata fino a dicembre. Al proprietario fu detto che l’opzione del freno JL8 sarebbe costata circa 125 dollari. La maggior parte dei ragazzi della Camaro sa che l’opzione è costata 500,30 dollari!

Articolo molto interessante
Cool Swag, VIP Entry e Editors Awards ai Car Craft Street Machine Nationals 2014

“Al proprietario era stato detto che l’opzione del freno JL8 sarebbe costata circa $125”

Nel caso non l’aveste notato, la Camaro del ’69 si sarebbe rivelata un prodotto piuttosto buono per la Chevrolet. La produzione totale di 245.085 unità era certamente sana. Il numero esatto dei modelli Camaro del ’69 esportati non è noto. Pertinente a questa discussione, sono stati costruiti in totale 20.302 Z/28 esemplari del ’69. Sembra sicuro dire che il numero di urlatori del modello Rally Sport Z/28 da esportazione è piuttosto basso.

L’attuale proprietario Gregg Lusher è stato in grado di dare la caccia a questo Z/28 del ’69 e alla fine ha elaborato un acquisto dal proprietario originario nel 2001. Il proprietario ha ricordato a Gregg numerosi dettagli riguardanti l’auto. Un’ammaccatura della portiera durante uno dei suoi numerosi trasporti aveva spinto all’acquisto di un rivestimento della portiera N.O.S. e di una bella collezione di altre parti N.O.S., che erano state incluse nell’acquisto. L’ex operaio del governo sembrava ricordare di aver rimosso l’attrezzatura per lo smog dell’Air Injector Reactor (AIR), facendo sì che Gregg discutesse se installare o meno il corretto sistema U.S.-spec AIR. Al momento, l’AIR è installato sull’auto, ma le scartoffie sembrano supportare la macchina che viene costruita senza AIR. Ulteriori ricerche potrebbero richiedere la rimozione del sistema di emissioni.

Articolo molto interessante
1955 Chevy Cabrio - Fienile Trova Bow Tie

Vedi tutte le 10 foto

A colpo d’occhio

1969 Camaro Z/28 Rally Sport

Di proprietà di: Gregg Lusher, Bonsall, CA

Ripristinato da: Proprietario

Motore: 302ci/290hp V-8

Trasmissione: Muncie M21 close ratio 4 marce manuale

Riavviare: 12 bulloni con 3,73 ingranaggi e Positraction

Ruote: 15×7 Rally

Pneumatici: E70-15 Goodyear Wide Tread Polyglas

La storia unica di viaggi in altri paesi ha convinto Gregg a compilare un registro di viaggio dettagliato di quella che è stata definita la Gregg’s Travelin’ Z. Stabilita la provenienza dell’auto, Gregg ha completato il restauro iniziato dal proprietario originale. Le parti N.O.S. nascoste sono tornate utili. Il prodotto finale è impeccabile, il suo cofano piatto e la mancanza di uno spoiler per il bagagliaio incantano nella loro semplicità. Oh, e tra l’altro, i suoi giorni di viaggio sono ora limitati agli entusiastici scoppi di velocità sulle strade della California nei buoni vecchi Stati Uniti.

Vedi tutte le 10 foto

Storia dei viaggi internazionali della Z/28

  • Novembre 1968: Z/28 arriva alla divisione veicoli della General Motors Limited a Londra.
  • 21 novembre 1968: La Camaro viene rilasciata al nuovo proprietario.
  • Aprile 1970: Spedito da Londra a Washington, D.C.
  • Giugno 1970: Guidata da Washington, D.C., a Città del Messico, dove nel giugno 1972 la macchina è dipinta di verde.
  • Settembre 1972: Guidato a Washington, D.C., per la spedizione a Istanbul, Turchia.
  • Novembre 1972: Arriva a Istanbul, Turchia.
  • Settembre 1974: Spedito a Dakar, Senegal.
  • Febbraio 1975: Guidata da Dakar, portata su una chiatta attraverso il fiume Senegal, a Nouakchott, Mauratania.
  • Aprile 1976: Riportato a Dakar per la spedizione a Washington, D.C.
  • Maggio 1976: Guidato attraverso gli Stati Uniti.
  • Settembre 1976: Arriva a Ottawa, Canada. L’auto non viene guidata in inverno.
  • Settembre 1979: Guidato da Ottawa a Washington, D.C.
  • Luglio 1981: Guidata fino a Kingston, Oklahoma, dove l’auto è stata conservata per gran parte dei quattro anni successivi.
  • Ott. 1985: Guidato a Springfield, Virginia.
  • Giugno 1987: Portato fuori strada; inizia lo smontaggio per il restauro.
  • J une 1995: Trailered from Virginia to Reno, Nevada, and stored.
  • 19 ottobre 2001: Z/28 viene venduto al secondo proprietario, Gregg Lusher, e rimorchiato a Bonsall, California, dove Gregg ha finito il restauro.

Vedi tutte le 10 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2013\05\1969-chevrolet-camaro-Z-28-front-end.jpg

Lascia un commento