1969 Chevrolet Chevelle Baldwin Mozione per attraversare il blocco dell’asta

Questa vettura SS396 di fabbrica è solo una delle due Fase III di cui è nota l’esistenza

Vedi tutte e 5 le fotoNikolas KolenichwriterJan 17, 2014

Una delle più rare e conosciute Chevrolet Chevelles del 1969 è diretta all’asta di auto da collezione Barrett-Jackson a Scottsdale, Arizona, dal 12 al 19 gennaio 2014. Ad oggi, solo due di queste Chevelles modello sono note per esistere. L’evento annuale, che si tiene al Westworld di Scottsdale, riunisce acquirenti e venditori per un weekend ricco di veicoli rari ed esotici. Il lotto numero 5015 è proprio questo: un’occasione estremamente rara per fare un’offerta per una Chevrolet Chevelle Baldwin Motion del 1969.

Vedi tutte e 5 le foto

Questa particolare Baldwin Motion Chevelle del 1969 è considerata la migliore documentata delle Baldwin Motion Cars esistenti. Una delle due sole Chevelle di fase III mai prodotte e secondo Barrett-Jackson, questa muscle car è presumibilmente l’unica ad avere i numeri corrispondenti al motore e alla trasmissione. La Chevelle era di proprietà del suo proprietario originale fino al 2012. Conserva un misero chilometraggio di 39.550 miglia reali.

Vedi tutte e 5 le foto

Le Chevelles sono state prodotte da Chevrolet con l’opzione Super Sport, che comprendeva una L78 da 396/375 CV completa di freni a disco di potenza di fabbrica. Il veicolo è stato poi venduto alla Baldwin Auto Company e poi inviato dall’altra parte della strada alla Motion Performance. Il pacchetto di Fase III è stato installato, comprese le modifiche al motore, un cofano in fibra di vetro Corvette Stinger, un tachimetro montato sul cofano, barre di scala, tre indicatori solari, volante in legno, posteriore in positrazione 4,56:1 e una modifica Sure Shift. Il cambio manuale originale a quattro marce fa ancora marcia indietro rispetto al 396 big-block.

Articolo molto interessante
750 veicoli per attraversare il blocco all'asta di Mecum SoCal

L’esterno dell’auto è rivestito in un marrone brunito ultra-raro, sormontato da un tetto in vinile bianco. Anche l’interno è avvolto di bianco. Le opzioni interne della fabbrica includono lo sbrinamento del lunotto posteriore, l’illuminazione ausiliaria, la radio AM, i sedili a secchiello e la console.

Vedi tutte e 5 le foto

Un restauro semplice e senza soluzione di continuità è stato eseguito su questa Baldwin Motion Chevelle del 1969, alcuni anni fa, portandola ad un livello di qualità da spettacolo di prim’ordine. L’auto viene fornita con una lunga lista di documenti, tra cui il foglio di costruzione originale, la fattura del concessionario Baldwin Chevrolet, le fatture del lavoro di Motion, la tessera di socio del Motion club, la certificazione del sig. Motion stesso (Joel Rosen) e le foto d’epoca. L’auto è stata inserita nel libro Motion Performance: Tales of a Muscle Car Builder (Racconti di un costruttore di auto muscolose) e ha un proprio diecast da collezione realizzato dopo di esso.

Vedi tutte e 5 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento