1969 Cutlass W-31 – Opportunità d’oro

Vedi tutte e 4 le fotoGeoff StunkardwriterApr 23, 2012

Non capita tutti i giorni che qualcuno trovi un’auto che faceva parte della storia della sua famiglia, ma che è stata venduta molto tempo fa. Cosa rende questo scenario ancora meno probabile? E se l’auto fosse stata un’ex drag special che era scomparsa nel 1971, quando la concessionaria sponsorizzatrice ne aveva terminato la vendita? Questa particolare auto è ancora più rara, dato che si tratta di una Cutlass con il pacchetto W-31 e meno di 11.000 miglia di distanza – una vera capsula del tempo.

Per diversi anni, Dave Siltman of Sparks, Maryland, ha portato la sua drag car Anderson Olds-letterata ’69 W-31 allo spettacolo York Musclecar Madness, forse il massimo raduno di muscle and drag cars d’epoca sulla costa orientale. Siltman ha trascorso molti anni sia come

drag racer e collezionista di muscle car, ma questo vecchio dorato era più che un po’ speciale.

“Ho visto questa macchina correre quando ero un ragazzino”, ricorda Dave con un sorriso. “La mia famiglia lavora con Anderson da più di 50 anni consecutivi, e io sono la terza generazione della mia famiglia a lavorare lì. Sono orgoglioso di dire che anch’io ho più di 30 anni di lavoro. Mio nonno, un venditore, in realtà è morto nel 1963 sul pavimento dello showroom!

Quando il leggendario Dr. Olds ha finito, il W-31 è stato un pacchetto davvero fantastico. Oggi è un po’ sparito dalla circolazione. Il noto giornalista Roger Huntington ha sottolineato nel suo libro American Supercar che, a soli 205 dollari in più rispetto al costo base di una Cutlass standard, questa era una delle migliori muscle car economiche dell’epoca. Il proprietario aveva un motore 350ci con il pacchetto ad aria forzata usato sulle 4-4-2s, testine a blocco piccolo con valvole più grandi, una radicale camma a 308 gradi con speciali molle per valvole ad alto numero di giri che andavano bene fino a 6.600 giri/min, e niente più di un paio di piccoli loghi W-31 Ram Rod sui parafanghi anteriori per mettere in guardia dai posatori. L’utilizzo dei tubi Ram Air significava anche spostare la batteria nel bagagliaio. Huntington l’ha riassunta come “una delle più brillanti combinazioni ingegneristiche del periodo delle supercar”. Ha anche fatto riferimento ad una che Car Life ha guidato a 14.9 e.t. a 96 miglia orarie all’epoca come prova.

Per la concessionaria Anderson di Baltimora, questa sarebbe la quarta e ultima auto che ha corso attivamente su piste come York, Capitol, Cecil County e altre nella regione. Era stata preceduta da grandi blocchi (una 4-4-2 del ’65, così come una 4-4-2 del ’67 e una 4-4-2 del ’68), ma ovviamente qualcuno lì sapeva che la nuova combinazione di blocchi piccoli da 325 CV per il modello del ’69 aveva un potenziale. I piloti Sonny Freeman e Terry Becker hanno portato la Cutlass da 3.465 libbre ad un miglior tempo di 12,53 nel 1970, correndo NHRA F/S e G/S in base al peso. Nel febbraio 1971, il concessionario rimosse la scritta e vendette l’auto dal lotto di veicoli usati come “auto ufficiale” con 499 miglia e una garanzia limitata basata sul concessionario.

Dave ha avuto la fortuna di scoprire che non era andato lontano da casa, e ha acquistato l’auto in condizioni notevolmente invariate. Con essa è arrivata tutta la documentazione e Protect-O-Plate. Dopo il ritiro dalla pista, è andata a un anziano delle scuole superiori che era a conoscenza del suo patrimonio di corse, poi attraverso una successione di proprietari negli anni ’70 fino al 2003. È stato allora che Dave ha avuto la possibilità di acquistarla con meno di 11.000 miglia di esposizione, e la vernice e gli interni originali notevolmente intatti.

Voleva godersi l’auto in pista, però, così ha deciso di far ricostruire completamente la trasmissione, utilizzando tutte le date corrette del 1969. Il motore andò ad Aaron Shipley di Baltimora per la ricostruzione. Bob Whitaker della periferia di Burtonsville fece il bilanciamento, lucidando la manovella OE e aggiungendo i pistoni Diamond. Questo a sua volta è stato assistito da una nuova camma Comp Cams EX274-10H per una buona stabilità. L’esperto di Olds, Dick Miller, ha fornito l’attrezzatura per la sincronizzazione dei rulli e i bilancieri. Le rare testine in stile No. 5 sono state pulite con un leggero lavoro di valvole NHRA, passaggi di calore riempiti e guarnizioni Cometic. Una presa W-31 in alluminio degli anni ’70 collega le porte, con le testate Hooker, un distributore HEI Firethrower e una vaschetta Milodon che la rifinisce.

Il W-31 conserva tutta la sua lamiera originale e la maggior parte della vernice Aztec Gold e delle strisce bianche. Utilizzando fotografie d’epoca, Dave è riuscito a far sì che Delco Signs ad Hannover, in Pennsylvania, lo relegasse al suo aspetto del 1969-1970.

L’interno è tutto originale, conservando i secchielli, la console, il gruppo di misura Stewart-Warner e il Sun Super tach che aveva quando correva ai tempi. Un punto interessante è stata la mancanza dell’opzione del freno di potenza. Huntington afferma che non c’era un segnale di vuoto sufficiente per il booster a causa della natura della camma. Olds ha quindi optato per guarnizioni dei freni morbide e una leggera forza del pedale di 90 libbre, ma le guarnizioni dei freni nell’ambiente di gara sono state rapidamente consumate.

Dave non ha ancora battuto la W-31. I suoi ragazzi del motore pensano che, in base alla sua combinazione, andrebbe bene per 12 secondi. Tuttavia, ha fatto qualche giro morbido lanciando a soli 4.000 giri al minuto e cambiando nonna. Questo gli ha permesso di fare un giro di 13,21/102,06 ancora rispettabile nella Contea di Cecil. Uno dei motivi per cui la gara è in controtendenza è che Dave ha anche una Cutlass S 4-4-2 Cutlass S 4-4-2 del ’72 che è attualmente in fase di restauro.

Grazie ad Aaron e Wayne Shipley, Larry Wheeler e sua moglie Cynthia, Dave ha potuto rappresentare la concessionaria che ha avuto un ruolo così importante nella sua famiglia.

“Sono estremamente orgoglioso del patrimonio della mia famiglia sia con Anderson che con Oldsmobile. Essendo un dipendente di lunga data della Anderson, ho sempre desiderato una delle loro auto da corsa in pensione. Quest’auto è stata trovata in una forma eccezionale non restaurata; è una delle 106 prodotte, e ho intenzione di portare avanti la sua eredità sia in pista che fuori dalla pista”.

A colpo d’occhio
1969 Cutlass W-31
Di proprietà di
Restaurato da : Per lo più non restaurato
Motore : 350ci W-31 V-8
Trasmissione : Muncie M21 Manuale a 4 velocità
.
Rearend : GM 12-bolt con ingranaggi 4.33 e Positraction
Interno : Sedile a secchio originale
Ruote : 15×4 anteriore, 15×8 posteriore Cragar SS
Pneumatici
Prestazioni : 12,53 (1970); 13,21 “easy pass” dalla ricostruzione

Vedi tutte e 4 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20124mscp-1202-1969-oldsmobile-cutlass-w-31-10.jpg

Lascia un commento