1969 Plymouth Road Runner – La famiglia Hemi

Ha fatto tutto tranne trascinare la gara

Vedi tutte le 8 fotoDrew HardinwriterMay 9, 2013

Quando Ronnie Clark era in servizio in Vietnam, sognava di tornare a casa con una nuova Dodge Charger. Nella sua mente vedeva il suo oggetto del desiderio fastback: un modello del ’66 o del ’67, nera con interni bianchi, una Hemi sotto il cofano. Era più di una fantasia, infatti, mandava soldi a casa a suo padre con il preciso scopo di comprare quell’auto per lui.

“Ho passato un anno a farmi sparare e non posso avere la mia Hemi Charger?”

Mentre Chris Clark, il figlio di Ronnie, racconta la storia, suo nonno aveva altre idee. “Non hai bisogno di un’auto come quella”, disse il vecchio Clark a Ronnie al suo ritorno dal ‘Nam. Invece, il padre di Ronnie usò i soldi della Charger per comprare una Coronet del ’67. Ora, non si trattava di una spogliarellista slant-six; il padre di Ronnie si era fatto avanti con la Coronet R/T a 440 cavalli. Ma comunque, Ronnie non era contento. “Papà ha detto: ‘Ho passato un anno a farmi sparare e non posso avere la mia Hemi Charger’.

Non molto tempo dopo, nella primavera del 1968, Ronnie avvista un Satellite in bronzo metallico in una concessionaria a Espinola, New Mexico, non lontano dalla sua città natale, ad Alamosa, Colorado. Si innamorò del colore, andò dal suo concessionario locale di Alamosa e ordinò una Road Runner del ’69 in quel Bronze Fire Metallic. Questa volta ha avuto la sua Hemi.

Vedi tutte le 8 foto

Ronnie voleva far correre la macchina, così insieme alla Hemi ha ordinato il pacchetto assale Super Trak Pak, che comprendeva 4,10 marce, un differenziale Sure-Grip e freni a disco anteriori. Ha fatto sfoggio di un interno GTX più fantasioso, ma ha fatto cancellare il supporto sul tappeto per risparmiare peso. Ha lasciato via il sottovello per lo stesso motivo. L’auto è costata 4.200 dollari, e ha dovuto aspettare sei mesi per la consegna.

Articolo molto interessante
Frank e Lousie Ledesma 1948 Buick Special - Pleasanton Turtle Wax Top 100

Quando finalmente la macchina è arrivata e lui è andato a prenderla alla concessionaria, ha avuto uno shock, dice Chris. “Un venditore la stava prendendo per fare il pieno, e ci stava davvero salendo sopra. Papà ha detto: ‘Fai scendere quel tizio dalla mia dannata macchina, o puoi tenertela. Non guiderà la mia macchina in quel modo”. E’ protettivo verso tutte le sue cose, ma quella macchina è molto speciale”.

Vedi tutte le 8 foto

Come primo modello di produzione del ’69, il Road Runner di Ronnie è diverso dagli altri, dice Chris. “I pulsanti delle portiere esterne, che normalmente sono cromati, sono neri sulla sua auto. E non ha gli stessi poggiatesta”.

A quanto pare Ronnie non ha mai corso il Road Runner. Chris dice: “Ha conosciuto mia madre, si è sposato e il Road Runner è passato da auto da corsa ad auto di famiglia”. È difficile immaginare un’auto Hemi a quattro velocità che fa la spesa, ma Chris dice che ha funzionato. “Mia madre l’ha guidata avanti e indietro per andare al lavoro. Era l’unica macchina che avevano quando si sono sposati. La lavava ogni giorno, la cerava una volta a settimana”.

In uno scenario difficile da immaginare ora, Ronnie ha guidato da Alamosa a Durango per andare a prendere una lavatrice e ha dovuto guidare a ritroso sul Wolf Creek Pass di 10.850 piedi, in una bufera di neve. “Aveva catene per pneumatici e una lavatrice nel bagagliaio”, dice Chris, ridendo.

L’affetto di Ronnie per il Road Runner è diminuito e si è affievolito. All’epoca la sua testa era stata capovolta da una nuova Cuda decappottabile del ’71, nera con la capote bianca, una combinazione di colori simile alla Charger che aveva sognato in ‘Nam. Ma quando andò a commerciare nella Road Runner, il concessionario locale gli diede solo 800 dollari. Il motore era ancora in garanzia e il concessionario non voleva davvero garantire il motore dell’elefante. Così Ronnie si aggrappò ad esso.

Articolo molto interessante
11° Get-Together annuale di Andy

Vedi tutte le 8 foto

I giorni del Road Runner come trasporto familiare si sono conclusi quando la pompa dell’acqua ha ceduto durante un viaggio in Oklahoma. “Il motore si surriscaldava e faceva crollare gli anelli di due pistoni”, ricorda Chris. “L’ha parcheggiata e non voleva che nessuno la guidasse più”. La macchina rimase nel garage della Clark per circa 20 anni prima che Ronnie tentasse di ricostruire la Hemi. “Passò attraverso il motore, ricostruì il carburatore, inserì nuove guarnizioni, lo riaccese e non ne fu contento”, dice Chris, “così la parcheggiò di nuovo”.

Chris, nel frattempo, è cresciuto ed è entrato nel mondo delle auto, e si divertiva a portare una T-bucket hot rod alle fiere automobilistiche locali. Qualche anno fa ha convinto Ronnie a far uscire di nuovo il Road Runner. Una volta sistemato il motore, Ronnie si è goduto la scena dello spettacolo locale.

“Mi piacerebbe rimorchiare la mia auto per gli spettacoli, ma quell’auto non è mai stata su un rimorchio”, dice Chris. La porterà a uno spettacolo, anche a 200 miglia di distanza”. Mio padre non pensa al valore della macchina. E’ solo un’auto, la mia auto”, dice. Se voglio portarla fuori e guidarla, la guiderò. È la mia macchina dal 1968. ‘”

Vedi tutte le 8 foto

Oggi la Road Runner è ancora quasi al 100% originale, ed è ancora l’auto di Ronnie. Ci avrebbe raccontato lui stesso la storia, ma quando abbiamo parlato con Chris, Ronnie si stava riprendendo da un’operazione a cuore aperto.

La macchina indossa ancora vernice Bronze Fire Metallic, ma è un cappotto fresco. La Road Runner è stata spogliata fino al metallo nudo e ridipinta l’anno scorso dopo che una tenda ci ha soffiato sopra durante uno spettacolo e ha messo un’ammaccatura in un quarto di pannello. Chris dice che lo starter è stato cambiato, “ma questo è tutto. Ha comprato un set di testate Hooker nel 1969, le ha messe e poi le ha tolte di nuovo. Quelle testate sono ancora in negozio”. Ronnie ha anche comprato un set di ruote magnetiche internazionali per l’auto nel 1969, e sono rimaste sull’auto fino all’anno scorso, quando le ha scambiate con le Torq-Thrusts sull’auto ora.

Articolo molto interessante
1967 Ford F-250 - Nessun relitto. No Rot. Nessuna carica.

Vedi tutte le 8 foto

“Ha tutte le registrazioni, ha il foglio di costruzione da sotto il sedile posteriore, ha i documenti del commercio del Coronet del ’67, ha tutti i contratti, tutti i documenti, tutte le carte di assicurazione. Ha anche le ricevute per le intestazioni e le ruote del 1969”, dice Chris.

“Lui e mia madre sono gli unici che l’hanno guidata per più di un miglio”, aggiunge Chris. “Io l’ho guidata solo due volte. Lui è molto protettivo nei confronti della macchina. L’ha usata come garanzia per comprare la sua prima casa, finanziare il suo negozio, finanziare la sua seconda casa. “Quella macchina mi ha dato tutto quello che ho avuto”, dice.

A colpo d’occhio

1969 Road Runner

Di proprietà di: Ronnie Clark, Alamosa, CO

Ripristinato da: Unrestored

Motore: ’69 426ci/425hp Hemi V-8

Trasmissione: Manuale a 4 velocità con cambio Hurst

Riavviare: Dana 60 con 4.10 ingranaggi e differenziale Sure-Grip

Interno: Sedile a secchio in vinile nero

Ruote: 15×8 American Torq-Thrust

Pneumatici: 215/70R15 anteriore, 225/70R15 posteriore BF- Goodrich Radial T/A

Parti speciali: Originale con una sola riverniciatura, 60.000 miglia originali

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2013\05\1969-plymouth-roadrunner-driver-side-above.jpg

Lascia un commento