1969 Pontiac Firebird – Se lo stile era un crimine…

Il detective Brian Walker prende in mano un progetto ’69 Firebird convertibile del ’69 e aggiunge gli ultimi ritocchi per mandarlo al top

Vedi tutte e 1 le fotoKevin DiOssiwriterApr 21, 2011

Brian Walker è un detective della polizia di Louisville che guida una berlina del dipartimento sul lavoro, ma è anche un appassionato di auto d’epoca. Il suo interesse per le automobili è stato eclettico e vario, avendo posseduto tutto, dalle Mustang alle ‘Cudas, e persino una Porsche. Ma ora, grazie a una piccola indagine, c’è solo una musclecar nel suo vialetto di casa, questa Firebird del ’69, e ha intenzione di restarci per un po’.

Inizia

La passione di Brian per i veicoli d’epoca è emersa presto quando il suo defunto padre Ed lo ha esposto all’hobby. Ed è stato un dipendente della Ford Motor Company per 29 anni, quindi, come ci si aspetterebbe, Brian è stato intorno a Fords per la maggior parte della sua vita ed è cresciuto desiderando la sua buona parte di loro. “Devo il mio amore per le auto d’epoca a mio padre, e spesso vorrei aver prestato più attenzione e averlo aiutato di più nei suoi restauri”, ammette Brian. Ciononostante, l’impatto degli insegnamenti di suo padre è stato forte, e alla fine è riuscito a scuotere lo stile di vita di solo Blue Oval, mentre i suoi gusti diversi cominciavano a sfondare.

Ammette che la Firebird non era la sua prima scelta. “Stavo cercando una Camaro del ’69 quando è arrivata questa Pontiac”, dice Brian. Questo non significava però che non avesse ottenuto quello che voleva, perché anche lui era estremamente affezionato ai Firebird. È successo che questa bellezza rossa gli è entrata nel mirino e lo ha fatto riflettere.

Daryl Higdon¿ il suo proprietario al tempo e un buon amico di Brian¿ ha acquistato il quasi completo drop-top Bird come un progetto facile. “L’ha posseduta per circa sei mesi”, spiega Brian. “Ma stava cercando di comprare una vera Camaro RS/SS del ’67, quindi questo piccolo bambino aveva
di andarsene”.

Articolo molto interessante
1968 Chevy C10 - Creations n' Chrome's

Daryl lo offrì a Brian per primo perché erano amici e sapeva che Brian era a caccia di un First-Gen F-Body. All’epoca, Brian stava restaurando una Porsche 911 del ’75, che si rese conto che era una vera e propria sofferenza su cui lavorare. La testardaggine della 911 fu ciò che accese la miccia per la sua casuale caccia alla Camaro del ’69, ma l’allettante offerta di Daryl era troppo buona per rifiutare, e Brian concluse l’affare per la Bird nella primavera del 2001.

Nuovo Muscolo

Una volta che è stato seduto nel suo garage, Brian ha messo fuori le antenne per rintracciare quante più informazioni possibili sulla sua nuova Pontiac. "ho scoperto che la Firebird aveva attraversato diversi proprietari e precedenti restauri prima che cadesse nelle mie mani," ci dice. C’erano delle ricevute che seguivano l’auto fino al 1993, ma tutto ciò che c’era prima era sconosciuto. "Nel 1996, uno dei precedenti proprietari ha speso più di 20.000 dollari per un restauro del corpo! Non so perché il Bird l’abbia lasciato, ma sono contento di averlo ora.

Durante quel restauro erano stati fatti alcuni lavori di ristrutturazione. L’esterno originale di colore verde Verdoro è stato levigato e la carrozzeria è stata riparata e poi spruzzata di rosso Viper. Da qualche parte lungo il percorso, il motore originale 350 è scomparso, ma un 400 ora prende il suo posto come degno successore del vecchio mulino Pontiac. Per correlare con il nuovo propulsore, il cofano originale è stato sostituito con un cofano da 400 che portava il logo 400.

Articolo molto interessante
1966 Pontiac LeMans V8 Swap - Lo-Po6 a H.O. 326

Con quel restauro di oltre sei anni, all’epoca, c’erano alcune cose che Brian pensava potessero essere migliorate. Vedeva il suo Bird come un 7 o 8 su 10.

"Il motore era stato ricostruito ma era't correttamente verniciato o dettagliato, e la macchina aveva bisogno di una nuova capote convertibile," dice. La carrozzeria aveva anche dei punti aspri, in particolare con la parte posteriore e il vano portabagagli, quindi c’era da fare la carrozzeria. Questa era ancora una posizione molto migliore di quella in cui si trovava con la sua Porsche, quindi venderla per acquistare la Bird sembrava ancora una grande idea.

Sotto, la Firebird è stata semplicemente rinfrescata con pezzi di ricambio di scorta per garantire la sua tenuta di strada. Questo ha richiesto alcune nuove boccole, ammortizzatori e una ricostruzione del disco anteriore da 11 pollici e dei freni a tamburo posteriori da 9,5 pollici. Le molle anteriori sono state modificate per abbassare l’altezza di marcia di circa 1,5 pollici e il materiale rotabile è stato aggiornato con un set di ruote cromate Foose 17×8 anteriori e 18×9 posteriori con pneumatici Hankook 245/40ZR17 e 255/40ZR18.

Alla Senn's Auto Body a Louisville, i quartieri posteriori sono stati sostituiti e il bagagliaio è stato ripulito. Una volta completata la carrozzeria, i tecnici della Senn's hanno fatto rotolare la carrozzeria F nella cabina di verniciatura, dove ha ricevuto una mano di sigillante DuPont e tre mani di vernice Viper Red DuPont, seguita da quattro mani di vernice DuPont trasparente, sabbiatura a umido e lucidatura sufficiente a dare alla Bird in topless un "quot;glass-like" finitura.

Prima che Brian acquistasse la Pontiac, Mike Quinn della Mike Quinn Upholstery di Louisville ha eseguito un restauro completo della tappezzeria nella fabbrica di Pergamena e ha installato un nuovo tappeto nero. I pannelli originali delle porte sono stati mantenuti.

Quando Brian ha recuperato la Firebird dalla carrozzeria, ha pulito l’interno, ha verniciato il bagagliaio con gli spruzzi, ha ridipinto gli shaker per cocktail solo convertibili e ha installato un nuovo top liner convertibile. Per la musica, ha rimosso il lettore a 8 tracce e ha scelto un elegante lettore CD Sony nero con altoparlanti Sony abbinati.

Articolo molto interessante
1946 Ford Pickup - Era ora!

Conclusione <br />
Entro il 2010, il Bird è stato finalmente costruito secondo lo standard di Brian'apos;s. Il 43enne l’ha acquistata pensando che l’avrebbe tenuta per un po’ di tempo e poi l’avrebbe venduta, dato che lui's ha preso l’abitudine di ruotare la sua collezione di auto, ma questo ponycar è diverso per lui. "It's la mia prima Pontiac e I'apos;s si sono davvero affezionati ad essa," dice. "di solito passo al giocattolo successivo ma I'apos;apos;a questo ho preso in simpatia questa, e così anche le mie due figlie, Danielle ed Emily. Loro amano davvero tanto il Firebird¿ li renderebbe molto tristi se mai me ne liberassi, quindi questo'apos;sta con me per un po’.

"Un’altra ragione per mantenerla è che ho sempre avuto tutte le auto con numeri originali nel mio passato, così ho costruito questa come la volevo." Si vanta che guida come un’auto nuova ed è il veicolo d’epoca più morbido che lui'apos;mai posseduto. Anche se Brian sa che guidarla attirerebbe un po’ troppa attenzione per un detective sul lavoro, fuori servizio, si gode tutti gli sguardi ammirati e le domande che gli vengono quando lui's va in giro con il suo ragtop rapido.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento