1970 AMC AMX – Veri americani

Un paio di Big Bad AMX per un paio di Big Bad Marines

Vedi tutte le 10 fotoScotty LachenauerwriterDec 23, 2014

Chuck Page e Rick Mullaney si sono incontrati quando entrambi hanno ricevuto un viaggio gratuito in una terra esotica per gentile concessione del buon vecchio Zio Sam. Era il 1968, e la chiamata alle armi portò entrambi i giovani uomini dall’altra parte del mondo in Vietnam, dopo che i diciottenni si arruolarono per servire con orgoglio il loro Paese nel Corpo dei Marines degli Stati Uniti. Gli uomini finirono al Northern Artillery Containment, una piccola base di artiglieria appena fuori Da Nang, in servizio con il 1° Battaglione, 13° Marines, 1° Divisione dei Marines.

Durante il loro anno di servizio, rendendosi conto che entrambi avevano alcune cose in comune, i due divennero amici saldi. Oltre al compito di stare fuori dai guai, l’attrazione delle auto veloci e delle ragazze carine ha colpito una nota tra i due Marines e li ha aiutati a stringere una rapida amicizia.

Chuck riceveva regolarmente lettere da una ragazza del Connecticut che aveva conosciuto durante le vacanze estive della famiglia a Cape Cod. Si è scoperto che Rick veniva da una città vicina alla giovane ragazza. Dato che Rick era single, ha detto a Chuck che gli sarebbe piaciuto avere notizie da tutti i suoi amici che volevano scrivergli. Non molto tempo dopo, una dolce ragazza di nome Gloria iniziò a scrivere lettere a Rick. Subito i due andarono subito d’accordo e si mantennero in costante contatto durante il tour di Rick.

Chuck e Rick parlavano regolarmente delle auto che avevano visto apparire sulle riviste che venivano condivise tra i Marines al loro campo. Avevano pianificato possibili acquisti di muscolose giostre americane quando i due tornarono al mondo – pensieri che aiutarono a tenere alto il morale.

Dopo aver terminato il loro turno di servizio, entrambi gli uomini sono tornati a casa e sono stati congedati a pochi mesi di distanza l’uno dall’altro. Rick tornò in Connecticut e incontrò per la prima volta la sua amica di penna Gloria. Fece anche quello che aveva in programma di fare nel ‘Nam: prese una Mosport Green Javelin del ’70 nuova di zecca, un’auto per la quale aveva una passione da quando aveva visto il nuovo design dell’AMC in quelle riviste di auto. Uno scenario simile si stava verificando nello stato occidentale di New York, quando Chuck comprò anche una Javelin del ’70, la sua scuoiata con vernice Glen Green! Per fortuna, Chuck era ormai fisso con la sua ragazza vicino a casa di Rick, nel Connecticut. Si incontravano regolarmente e chiacchieravano dei loro Javelin mentre passavano il tempo con le loro amiche.

Nel corso del tempo, il rapporto di Chuck con la sua amica si affievolì, e i due Marine persero il contatto. Hanno continuato a perseguire carriere simili, con Rick che è diventato un ufficiale di polizia nella sua città natale nel Connecticut e Chuck che ha ottenuto il lavoro dei suoi sogni come doganiere degli Stati Uniti nella regione dei Grandi Laghi. Alla fine si sono sposati e hanno cresciuto una famiglia a poche centinaia di chilometri di distanza l’una dall’altra senza alcun contatto.

L’attrazione delle auto veloci e delle ragazze carine ha colpito una nota tra i due Marines

Acquisto ancora americano

Circa 40 anni dopo, i due giavellotti verdi erano spariti, i ragazzi erano fuori da soli e gli uomini andavano in pensione. Molte altre auto erano andate e venute attraverso i loro garage, ma queste erano più orientate verso la famiglia. Chuck non si dimenticò mai di quella Javelin, e un giorno, qualche anno fa, decise di rimettere un po’ di muscoli nel suo garage.

Chuck comprò una AMC AMX del 1970, un’auto che aveva ammirato per la sua esperienza con la sua Javelin. Ha trattato l’auto originale 390 come un restauro di un concours, con l’eccezione di cambiare l’esterno Frost White e gli interni abbronzati con una combinazione di pelle nera e di Big Bad Orange. Con i suoi tubi laterali golosi e tutte le prestazioni che AMC poteva offrire, era un giocatore di Big Bad per le strade. Non sapeva che avrebbe avuto un ruolo nel ricongiungersi con il suo amico Marine da tempo scomparso.

Il telefono ha squillato un giorno nella casa di Page. Una voce all’altro capo del telefono chiedeva gentilmente se stava parlando con Chuck. Chuck disse a malincuore di sì, pensando che stesse per ricevere una proposta di vendita. Invece, gli fu chiesto: “Eri nei Marines? Eri in Vietnam?”

Erano passati 42 anni da Da Nang, e Chuck non aveva idea di come sarebbe andata a finire. Alla fine chi ha chiamato ha detto: “Sono Rick, dal ‘Nam”. Chuck fu spazzato via, e rapidamente fu come ai vecchi tempi per i due ex-marines. Chuck scoprì che la ragazza a cui Rick scriveva a tutti in Vietnam era la ragazza con cui si era sistemato e con cui si era costruito una famiglia. E sì, erano ancora insieme dopo tutti questi anni.

Vedi tutte le 10 foto

Mentre la conversazione continuava, Chuck ha tirato fuori il fatto che ha comprato un AMX e l’ha restaurato. Hanno ricordato il loro amore per le loro auto, e Rick ha accennato al fatto che si era interessato ad acquistare un’altra muscle car. È venuto fuori che un esemplare splendidamente restaurato era disponibile in tutto il paese, con tutti i campanelli e i fischietti che Rick voleva. Chuck, un giocatore chiave nell’hobby dell’AMC, aveva un amico esperto che conosceva l’auto, ed era d’accordo che sarebbe stato un buon acquisto. Rick ha premuto il grilletto ed è diventato il proprietario della Big Bad Blue AMX che vedete in queste pagine.

E’ stato ideato un piano per riunire i due Jarhead. Rick era ancora in Connecticut, e Chuck era fuori vicino alle cascate del Niagara, a circa otto ore di distanza. Decisero di incontrarsi all’incontro annuale del Connecticut American Motors Owners Club. Dopo anni di comunicazioni perdute, questi due orgogliosi Marines si sono riuniti. Ci sono state strette di mano, la condivisione di vecchie foto e il tipico sparring verbale che ci si aspetterebbe da due Marines orgogliosi. E naturalmente c’erano le auto, uno degli ingredienti che inizialmente li ha fatti incontrare. Entrambe le auto hanno ottenuto il massimo dei riconoscimenti quel giorno, un doveroso tributo ai Marines che hanno servito il loro Paese e che hanno riacceso un’amicizia perduta.

Entrambe le auto hanno vinto le massime onorificenze quel giorno, un doveroso tributo ai Marines che hanno servito il loro paese e riacceso un’amicizia perduta

Le corse

Si tratta di due delle sole 4.116 AMX costruite durante la produzione degli anni ’70 (l’ultimo anno). I colori Big Bad, disponibili per la prima volta un anno prima, sono stati un segno colorato dei tempi che hanno colpito un nervo scoperto con nuovi acquirenti “alla moda” giovanili.

L’auto di Chuck era un modello di prima produzione, e quella di Rick era una costruzione successiva degli anni ’70. Ci sono numerose differenze tra i due perché la produzione degli anni ’70 comprendeva una litania di piccoli cambiamenti. Cose come i tiraporta interni, la ferramenta per il montaggio dei fanali posteriori e l’assetto inferiore del sedile a secchiello sono tutti cambiati durante la produzione. Ma le cose veramente importanti – le trasmissioni – sono identiche. Entrambi i motori sportivi a 390ci, 325 CV, accoppiati a trasmissioni automatiche a tre velocità BorgWarner M-12 a tre velocità. Sul retro, ruotano i differenziali AMC 20 Twin Grip con ingranaggi 3:15.

Importanti cambiamenti nel design e nelle prestazioni dalle auto del ’68-’69 a quelle del ’70 hanno incluso un cofano ad aria compressa veramente funzionale. Inoltre, le teste di nuova concezione, con un aumento di 51cc delle dimensioni della camera di combustione, hanno aumentato la potenza da 315 a 325 cavalli nelle auto del ’70. Entrambe hanno l’opzione molto desiderabile dell’AMC Go Package, che consisteva in diversi aggiornamenti dei sistemi di frenata, sospensioni e raffreddamento, oltre a un funzionale sistema di induzione ad aria compressa.

È facile vedere che Chuck e Rick sono orgogliosi del loro servizio al nostro paese e delle auto che entrambi amano. Ci sono ragioni per cui le persone perdono i contatti nel corso degli anni. Le circostanze cambiano, le priorità cambiano, o la vita ci proietta in un circolo vizioso. E, al contrario, ci sono molte situazioni che possono unire le persone, e l’hobby dell’auto è uno di questi, così come una fratellanza come quella dei Marines. Siamo abbastanza sicuri che questi Big Bad AMX e i loro proprietari di Big Bad Marine avranno molte storie da raccontare ai loro amici, ai loro figli e ai loro nipoti, mentre continuano questa storia sempre in evoluzione verso il futuro.

Ha trattato l’auto originale 390 ad un restauro di un concours

A colpo d’occhio
1970 AMX
Di proprietà di: Chuck Page, Cascate del Niagara, NY
Motore: 390ci/325hp V-8
Trasmissione: Borg Warner M-12 automatico a 3 velocità
Riavviare: Twin Grip con 3.15 ingranaggi
Interno: Sedili a secchio in pelle nera
Ruote: 14×6 Magnum 500
Pneumatici: P245/70R14 BFGoodrich Radial T/A
Parti speciali: 59.100 miglia, Go Package, tappezzeria in pelle, A/C Weather Eye, strisce laterali Rally, vetro colorato, Volante regolabile con clacson Rimblow, radio AM/FM, servosterzo, spoiler anteriore Gruppo 19, scarico Sidewinder Trendsetter montato dal concessionario

A colpo d’occhio
1970 AMX
Di proprietà di: Richard Mullaney, Bristol, CT
Motore: 390ci/325hp V-8
Trasmissione: Borg Warner M-12 automatico a 3 velocità
Riavviare: Twin Grip con 3.15 ingranaggi
Interno: Sedili in vinile blu con inserti in tessuto
Ruote: 14×6 Magnum 500
Pneumatici: P245/70R14 BFGoodrich Radial T/A
Parti speciali: 70.650 miglia, Go Package, Weather Eye Command Air Ventilation, sbrinatore elettrico del lunotto, strisce laterali Rally, indicatori Rally, servosterzo, radio AM/FM con altoparlante posteriore, volante Adjust-O-Tilt con clacson Rimblow

Vedi tutte le 10 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites2014121970-amc-amx-big-bad-orange-and-big-bad-blue.jpg

Lascia un commento