1970 Dodge Dart 340 Swinger – Restaurare lo sfavorito

Kevin Paul ha accettato la sfida di portare il suo Dart Swinger del ’70 al top

Vedi tutte le 7 fotoRob ReaserwriterApr 1, 2000

Sia che viviate per amarli o che preferiate lasciarli, gli A-Bodies sono gli indiscussi perdenti nel regno delle musclecar Mopar. Questo è un concetto molto sentito dai proprietari della varietà small-block. Eppure, mentre i 340 Demoni, i Dusters e gli Swingers possono aver sofferto di una percepita mancanza di grinta e di glamour rispetto ad alcuni dei loro contemporanei Chrysler come gli Hemi ‘Cudas o i 440 Challengers, essi hanno rappresentato una voce di bilancio “senza scuse” nel mondo delle performance di stock street.

Data la loro collocazione nella parte inferiore del totem, non c’è da meravigliarsi che queste bestie esuberanti siano diventate i membri usati e maltrattati della famiglia. È stata questa mentalità del “picchiateli e distruggeteli” che oggi ha fatto di certi restauri del corpo A una delle proposte più difficili. Basta chiedere a Kevin Paul di Wallingford, Connecticut. La passione ha guidato la prudenza quando Kevin ha acquistato questo Dart Swinger del ’70 nel 1989, ma una visione, l’amore per il veicolo e un approccio dedicato alle acquisizioni di parti hanno portato a uno dei migliori restauri di questa razza che abbiamo incontrato.

Vedi tutte le 7 foto

“Ho sempre voluto uno Swinger del 1970 340”, dice Kevin, “perché sono cresciuto con un sei cilindri Dart del ’70 che i miei genitori hanno comprato quando ero giovane. È stata la mia prima auto quando ho preso la patente. La ‘Carrozza spaziale’, come la chiamavano mio fratello e i suoi amici, [sarebbe stata il suo mezzo di trasporto] quando la guidò all’università alla fine degli anni ’70”.

Kevin ha visto per la prima volta questo 340 Swinger ad uno spettacolo di Mopar nel 1988. Era in vendita dal proprietario, il presidente del club automobilistico Joel Cooper. Kevin dice: “Era una bella macchina stradale di 15 metri”, con una nuova verniciatura, interni originali, ed era sopravvissuta per quasi due decenni senza essere distrutta o distrutta. I numeri coincidevano, e tutto ciò che serviva davvero – ha pensato Kevin – era un po’ di TLC.

Qualche mese dopo Kevin ricevette una liquidazione assicurativa, e dopo aver messo da parte una parte di quei soldi per una nuova casa, decise che era “il momento di un nuovo giocattolo”.

Vedi tutte le 7 foto

“Ho chiamato Joel Cooper nell’aprile del 1989, l’ho portata a fare un giro e ho comprato la macchina. Dovevo averla perché mi piace il colore – la Banana Yellow- ed era a quattro velocità.

“Ho guidato l’auto fino al novembre 1991 come auto del bel tempo. Poi ha cominciato a diventare un po’ stanca e un po’ ruvida sui bordi”.

Fin da quando Kevin aveva 12 o 13 anni, aveva sempre voluto eseguire un restauro totale del suo Mopar preferito. E anche se aveva acquistato lo Swinger con l’idea di guidarlo, da qualche parte in fondo alla sua mente sapeva che questo sarebbe stato il progetto di restauro che aveva sognato. A partire dal 1990, Kevin ha iniziato l’arduo compito di raccogliere i pezzi. I suoi primi acquisti comprendevano una griglia NOS, le cornici dei fari e gli indicatori di direzione.

Articolo molto interessante
1970 Plymouth GTX 440 - L'auto per la fuga

Più o meno quando ha tolto lo Swinger dalla strada, Kevin ha contattato Wayne Ackroyd, un amico e professionista di alto livello nel campo delle arti del corpo. Wayne ha messo Kevin in lista d’attesa, poi, nel settembre del 1992, ha ricevuto il via libera.

“Ho guidato la macchina per circa sei miglia fino a casa sua”, dice Kevin, “e mi è sembrato che fosse pronta a cadere a pezzi”.

Vedi tutte le 7 foto

Da qui lo Swinger è stato spogliato degli elementi di base, tra cui gran parte della lamiera. Kevin ha detto che ogni pannello della carrozzeria, tranne il parafango posteriore, il parafango lato passeggero e la sezione principale del tetto è stato sostituito, “insieme ad entrambi i parafanghi interni, il pavimento del guidatore (anteriore e posteriore), le gocce del tronco del quarto di pannello, la torre d’urto del guidatore e la guida del telaio posteriore”.

Anche se Kevin voleva che la 340 sembrasse stock all’esterno, sono state comprensibilmente fatte delle concessioni per migliorare le prestazioni. Qui, Eric ha cucinato un sottile mix di componenti a magazzino e aftermarket che comprendeva molle Competition Cams, bilancieri regolabili, una camma Crane e sollevatori regolabili e una catena di distribuzione a doppio rullo Melling. Il collettore di aspirazione e di scarico, il distributore a due punti e il carburatore a quattro barili da 600 cfm Carter sono rimasti al loro posto.

Sul lato della trasmissione, sono stati scelti una frizione Mopar Performance e un disco di pressione per trasferire la coppia del motore al trans a quattro marce A-833. Da qui l’energia rotante viene inviata ad un 8 3/4 rearend con 3,23 marce.

Vedi tutte le 7 foto

La trasmissione rinnovata è rimasta a riposo per altri due anni e mezzo, mentre Wayne ha continuato ad applicare la sua paziente ed esperta mano al restauro del corpo. Durante questo periodo, tuttavia, le mani di Kevin non erano inattive. Numerose parti NOS, di riproduzione e di recupero sono state gradualmente ottenute “con largo anticipo rispetto al tempo, in modo che piccoli sottoinsiemi potessero essere finiti per rendere più veloce l’assemblaggio finale”. Nel frattempo Kevin ha sabbiato e verniciato tutti i componenti delle sospensioni e del vano motore.

Ho anche setacciato gli sfasciacarrozze alla ricerca di parti originali, segni di ispezione, codici di verniciatura, ecc. per documentare l’originalità”. Ho sempre portato la mia macchina fotografica, perché le immagini non mentono mai”.

Vedi tutte le 7 foto

Infine, il lavoro di carrozzeria è stato finito e steso in primer. A questo punto lo Swinger è stato inviato a Jim Meagher della Muscle Cars, Inc., dove sono stati trascorsi due mesi a fare la ruota a fibre ottiche del carrello. Da qui è stata verniciata la pancia, sono stati installati i componenti delle sospensioni ricostruiti e il telaio mobile è stato rispedito a casa di Wayne per l’installazione del motore e del trans.

Articolo molto interessante
La storia del Conte Mansell - Roarin' Roadsters - Premessa

Vedi tutte le 7 foto

Sebbene Kevin intendesse riportare lo Swinger alle sue condizioni originali, lungo il percorso sono state fatte alcune eccezioni. Per cominciare, un volante a tre razze di una Charger del ’70 è stato trovato appeso in un fienile e si è fatto strada sul piantone dello sterzo. “Rende più facile girare quella scatola manuale”, dice Kevin. Altre deviazioni dal magazzino includono una radio a rotella AM-FM, lo specchietto retrovisore non rimovibile lato passeggero, il tachimetro di fabbrica a 6.000 giri/min, il pacchetto luci NOS, la luce del bagagliaio, la luce del bagagliaio, la luce della mappa, il cassetto portaoggetti, il cassetto cenere, il dress-up dei pedali, le modanature cromate del pannello delle portiere, e una griglia Dart NOS ’71 e le cornici dei fari “perché il black-out sulla griglia è più bello sulla mia auto gialla che su una griglia argento del 1970”.

“Alcuni degli aspetti più difficili del restauro (a parte il fatto che non avevo mai fatto questo tipo di lavoro prima d’ora) sono stati il reperimento di parti a causa di poche aziende che facevano parti per le Freccette del 1970. Ho fatto molte ricerche e documentato per migliorare il mio restauro. Ho comprato molte parti di NOS quando erano ancora disponibili. I pezzi che ho visto di recente alla Carlisle erano da tre a quattro volte più costosi di quando li ho acquistati nei primi anni ’90. I viaggi a Carlisle dal 1992 al ’96 hanno fatto davvero una grande differenza nel trovare i prodotti giusti per completare il progetto.

“Mi hanno chiesto come ho potuto continuare a portare avanti un progetto così a lungo, e io ho detto loro che quando si inizia, si ha la visione e si può vedere il progetto finito mentre si guarda un mucchio di pezzi arrugginiti e un’auto consumata”.

Naturalmente, a volte la vista si è offuscata.

“Il ‘Double Dart’ è il soprannome di Wayne per la mia auto”, dice Kevin. “Sembrava che tutto fosse stato fatto due volte. Ho preparato il cofano e le portiere da mettere sull’auto e ho trovato parti migliori, fatte due volte. Stavo rimettendo il cruscotto completamente rimontato in macchina e ho infilato il pollice nel pad, proprio sopra il volante. L’ho tirato fuori e ho dovuto rifarlo. Dopo aver installato il motore e il trans, all’accensione iniziale, il tappo del congelatore posteriore perdeva dappertutto, così sono venuti fuori. Avevo finito il rearend e quando l’ho guidata, la mia zucca di scambio sembrava piagnucolare un po’ troppo forte. L’ho rifatto. Sono andato a farmi allineare la parte anteriore e ho scoperto che i miei nuovi giunti sferici inferiori erano spazzatura. Ho dovuto sostituirle. Quei kit di front-end sono economici, ma si ottiene quello per cui si paga”.

Articolo molto interessante
1956 Chevy 210 Handyman - Carrozza Chuck

Dato che l’esperienza di Kevin è una buona base di partenza per chi pensa di acquistare e restaurare i Mopar A-Body Mopar, gli abbiamo chiesto quali consigli darebbe agli appassionati che vogliono cimentarsi nel dare nuova vita a questi sfigati della musclecar.

“Non comprare qualcosa che manca di pezzi, è arrugginito, e il tizio vuole 500 dollari”, avverte Kevin. “Soprattutto nel mondo di oggi, perché è così difficile trovare pezzi per loro”. E i pezzi sono così costosi. È meglio procurarsi un’auto completa e pagare i soldi extra con tutti i pezzi come il filtro dell’aria e i collettori di scarico, perché quando si arriva a comprare tutta quella roba, ti costerà il doppio dei soldi dell’auto”.

Key Sources Kevin ha speso molti dollari con Year One e Koller Dodge quando si è trattato di acquistare parti di riproduzione per il suo Dart Swinger.

Anno Uno Dipartimento MPRM Casella postale 129Tucker, GA 30085(800) ANNO-UNO(800) 680-6806 FAXwww.yearone.com/

Koller Dodge Dept. MPRM 1565 W. Ogden AveNaperville, IL 60540-3906(630) 355-3411(630) 355-3538 FAXwww.kollerdodge.com

Non trascurare i venditori locali solo perché sono piccoli o partecipano a piccoli spettacoli di zona. Jimmy, da

Jack’s Auto Parts Dept. MPRM 272 Route 9Howell, NJ 07731(201) 431-8050(201) 431-3105 FAX

Joel Cooper, da cui Kevin ha comprato la sua auto, è un grande venditore di ricambi A-Body. Quando Kevin ha avuto problemi a localizzare l’obiettivo anteriore sinistro, Joel è passato.

Joel Cooper D.A.R.T.S. Dept. MPRMP.O. Box 9, WethersfieldCT 06129-0009(860) 257-8434 (8pm-10pm)

Jerry Schmit di Concours Creations ha eseguito la sua magia sul coperchio del cilindro maestro di Kevin e qualche altro soprammobile. Kevin ha visto il suo lavoro a Carlisle e in alcune riviste di appassionati. “Non si può chiedere una qualità migliore di quella che fa quel ragazzo”, dice Kevin.

Concours Creations Dept. MPRM 615 Cypress AveOrange City, FL 32763(904) 774-4686

Quasi NOS ha ideato i tanto necessari tubi con codice data. Kevin dice: “Ti richiameranno a qualunque costo”.

Quasi NOS Dept. MPRM W2828288 Scott LaneHartland, WI, 53029(414) 538-1489(920) 262-1818

“Tom della R/T Specialties in Arizona mi ha agganciato con un bel po’ di cose – dadi e bulloni, piccole clip e dispositivi di fissaggio – che credo facciano la più grande differenza in un restauro”.

R/T Specialties Dept. MPRM 501 W. 8th Avenue#7Mesa AZ 85210(602) 827-0171

“I fili con codice data e altri componenti di dettaglio sono stati forniti, in parte, da Fellwocks dell’Indiana”.

Ron Fellwocks Fellwocks Auto Parts Restoration Inc. Dept. MPRM 13101 Darmstadt RdEvansville, IN 47725(812) 867-3658

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento