1970 Giudice Convertibile – Basket Case Rescue

Superare molti ostacoli per salvare 1 dei 168 convertibili del giudice

Vedi tutte le 9 fotoTomas A. DeMaurowriterGary A. DickinsonwriterMay 10, 2005

Cosa c’è di più raro di una Judge convertibile del ’70? Una Judge convertibile del ’70 con un proprietario che ha scritto la sua storia sulla sua apprezzata Pontiac in modo così eloquente che grandi porzioni di essa saranno stampate qui alla lettera.

A tal fine, il vostro umile editore si occuperà delle barre laterali, delle foto, delle didascalie e di alcuni testi della storia. Ma in generale, questa saga racconta le prove e le tribolazioni di un appassionato hobbista, che si è ripreso dalla sfortuna durante il restauro della sua Judge convertibile. Allacciate le cinture e lasciate che Gary Dickinson di Brentwood, Tennessee, condivida con voi la storia della sua Judge convertibile del ’70.

Vedi tutte le 9 foto

Gary’s Story “Sappiamo che una Judge convertibile è rara, e una Palisade Green Judge convertibile è ancora più insolita. Sopravvivere a una grave ruggine non è stato facile per questa bellezza degli anni ’70. Dopo un restauro di cinque anni, con alcune complicazioni e battute d’arresto sia durante il restauro che dopo, sono stato contattato dal direttore dell’HPP per fotografare il mio Judge documentato alla Pontiac Southern Nationals del ’04.

“Originariamente venduto da Russell Pontiac a West Hartford, Connecticut, questo giudice ha trascorso i primi 12 anni, due proprietari, e 107.000 miglia della sua vita nell’area del Nord-Est/Nuova Inghilterra del Paese. Registrato per l’ultima volta in Connecticut nel 1980, questo giudice è andato finalmente in pensione, completamente logorato, mal arrugginito e con un caso disperato. Il terzo proprietario lo ha trasferito in un vecchio edificio in Oklahoma nel 1981, ed è lì che sono entrato in quello che è rimasto della sua vita nel 1997.

“Dopo aver cercato per qualche anno una Judge convertibile, un giorno ero seduto nel mio ufficio quando un amico in Texas – Don Watts – mi chiamò per dirmi che ne aveva trovata una seduta nel [già citato] vecchio edificio in Oklahoma. Sono tornato a casa, ho fatto le valigie, mi sono diretto all’aeroporto di Nashville e ho preso il primo volo per Dallas.

Vedi tutte le 9 foto

“Il giorno dopo Don ed io eravamo in Oklahoma a ispezionare un GTO Judge convertibile con motore, trasmissione e tutta la documentazione necessaria. Il suo colore era orribile: anni di sale, ruggine, Bondo e negligenza hanno fatto sembrare l’auto di un’orribile sfumatura di verde mai voluta dalla Pontiac. Sembrava un’auto completa, anche se la maggior parte dei cavi e dei pezzi del cofano erano nel bagagliaio, mentre tutte le parti funzionanti del motore erano sul sedile posteriore. Fu raggiunto un accordo su questo cestino, e nell’agosto del 1997 il giudice si trasferì nella sua nuova casa fuori da Nashville, nel Tennessee.

Vedi tutte le 9 foto

“Servosterzo, radio AM, differenziale Safe-T-Track, Turbo 400 con console e ruota in legno sono le uniche opzioni disponibili, oltre al pacchetto “The Judge”. E’ stato fatto per andare veloce, ma nessuno ha pensato di fermarlo con i freni a tamburo manuali! [Vediamo un modello che emerge qui con i freni a tamburo manuali sui Judge convertibili? Anche la nostra auto convertibile Judge del ’69 ha queste caratteristiche.–Ed]

“Il primo compito è stato quello di trovare un ‘chirurgo del metallo’ che fosse un maestro artigiano in grado di riportare questa Pontiac al suo antico splendore. Dopo 16 mesi di ricerca, ho trovato il chirurgo. Bob Connell di R.C. Paint and Body a Pembroke, Kentucky, era un costruttore di tondini di strada e un membro del Capitolo POCI Pontiacs del Tennessee – e un maestro nella lavorazione dei metalli!

Vedi tutte le 9 foto

“Un’auto hardtop a due porte senza ruggine del ’70 di LeMans è stata trovata in Texas e trasferita nel negozio di Bob nel Kentucky. Un altro telaio donatore è stato usato per mettere la carrozzeria, in modo da poter iniziare a lavorare sul telaio del giudice nel mio negozio a casa mia.

“Il telaio è stato smontato e ispezionato per la marcatura in fabbrica. Queste marcature sono state fotografate per essere replicate prima che ogni pezzo del telaio fosse immerso chimicamente e sabbiato. Il telaio e tutti i pezzi associati sono stati verniciati a polvere. Ho lavorato nel mio negozio di casa per sabbiare ogni bullone e dado del telaio. Ognuno di essi è stato annerito con ossido nero, pronto per il rimontaggio con le sospensioni Moog OEM. Il posteriore originale XH Safe-T-Track è stato completamente smontato, pulito, sabbiato e verniciato a polvere.

“Questo Giudice ha un set completo di cinque ruote da Rally II codificate JL, che sono corrette su questa vettura, costruite durante la prima settimana di settembre del 1969. [Secondo lo storico Roger Hanska, le ruote codificate JL sono state utilizzate a partire dal luglio 1969 e prodotte fino al 24 aprile 1969. Poi, l’11/25/69, le ruote codificate JT iniziarono la produzione e cominciarono a comparire sulle vetture quando le nuove ruote arrivarono alle linee di montaggio].

Vedi tutte le 9 foto

“Mentre ero impegnato a lavorare sul telaio, Bob Connell stava rimuovendo il metallo arrugginito dal giudice e lo sostituiva con del buon metallo dell’auto del donatore. Molte delle saldature originali di fabbrica sono state forate su entrambe le auto e il metallo pulito è stato saldato utilizzando i punti originali. I pianali anteriori e posteriori e le vaschette del bagagliaio sono stati tagliati, così come i quartieri posteriori e i parafanghi interni. L’auto del donatore era semplicemente così pulita e priva di ruggine che le portiere sono state usate per sostituire quelle arrugginite di questo giudice. I parafanghi N.O.S. sono sul davanti.

“La vernice è stata duplicata dal negozio locale di paramotore dal numero originale GM, Ditzler n. 2171. Dopo che la carrozzeria è stata bloccata 12 volte, è stata ricoperta con tre mani di paramotore verde palizzata e cinque mani di trasparente. La levigatura a umido con carta grana 2.500 ha terminato la procedura. Il processo di verniciatura comprendeva anche la duplicazione dei difetti della vernice originale. Le ‘corse’ intenzionali sono state messe nella giusta inceppatura della porta e all’interno del baule. Infine, la carrozzeria è stata sposata con il telaio completato e spostata nel mio negozio per il montaggio finale.

“Ho trovato un’officina meccanica a Nashville per fare tutto il lavoro sui motori. Il blocco YZ era fortemente arrugginito sia all’interno che all’esterno, quindi era annoiato 0,030. Ho costruito il motore nella mia officina, usando pistoni TRW, anelli Hastings, cuscinetti Clevite e i bulloni della testa originali. Il motore era bilanciato ed è di serie, ad eccezione della camma Lunati, che è stata appositamente rettificata per essere un po’ più grande del Ram Air III standard. La Gardner Exhaust Systems ha fornito l’intero scarico replicato in fabbrica. [Il Turbo 400 trans è stato ricostruito ed è stato installato un convertitore di coppia di ricambio di serie].

“Dopo aver pre-oleoreato il motore, è stato avviato la prima volta e ha funzionato per 30 secondi. Ha fatto girare cinque cuscinetti e uno dei pistoni si è bloccato nel blocco. Il motore è stato rimosso e il problema è stato rapidamente identificato come sporco e grasso dai passaggi dell’olio. L’officina meccanica originale non aveva rimosso il tappo posteriore sotto il distributore per pulire correttamente i passaggi dell’olio, né aveva forato uno dei cilindri per ottenere le opportune distanze.

“E’ stato fatto un rapido viaggio a qualcuno che ha costruito motori da corsa. Il Mike’s Speed Shop di Murfreesboro, Tennessee, ha rifatto il blocco e ha corretto tutti gli errori commessi dall’officina meccanica originale. Tutti i nuovi pezzi sono stati ottenuti di nuovo. Mike voleva controllare le teste, ma ho pensato che sarebbero andate bene. Grosso errore!

Vedi tutte le 9 foto

“Il motore è stato riassemblato utilizzando i bulloni a testa cilindrica ARP. Si è acceso e ha funzionato perfettamente. Il giudice era ora sotto un vincolo di tempo per prepararsi per lo spettacolo della Spring Fling Pontiac del ’02 al Beaman Pontiac di Nashville. “Il giorno dello show al Beaman Pontiac, il disastro ha colpito ancora. Una folata di vento ha fatto volare in aria la tenda del club e ha fatto atterrare il becco-piombo sullo spoiler posteriore e sul tronco del mio Judge. Lo spoiler è stato gravemente danneggiato e il coperchio del baule è stato sgorbiato. Quella sgorbia ha strappato la vernice e ha graffiato il metallo dal coperchio del baule sul quarto posteriore e sulle strisce laterali del giudice. Per aggiungere l’insulto al danno, anche la capote della decappottabile è stata danneggiata.

Vedi tutte le 9 foto

“Mentre il giudice veniva caricato nel rimorchio per il cupo viaggio di ritorno a casa, l’antigelo iniziava a fuoriuscire dalla testa sinistra. Si è scoperto che l’officina meccanica originale non aveva controllato che non ci fossero teste deformate. Così, uscì di nuovo il motore. “Il giudice tornò da Bob Connell in Kentucky per le riparazioni. Dopo sei mesi, è emerso nel 2003 per la sua prima stagione completa di spettacoli. Ha cominciato con il giudice che ha causato un certo scalpore quando è stato esposto in un’esposizione speciale al Nashville Auto Show al Nashville Convention Center a gennaio. Nel complesso, i risultati dello show del 2003 non sono stati male per un’auto che è sopravvissuta a un importante intervento chirurgico per la ruggine, a un’officina meccanica incompetente e ai danni di una tenda del club”.

Conclusione La sfortuna ha seguito ancora il giudice di Gary fino al completamento di questa funzione. Aveva compilato la sua scheda tecnica, aveva scritto questa storia e l’aveva inviata a HPP circa un mese e mezzo dopo il servizio fotografico. Non li abbiamo mai ricevuti. Quando ho deciso di chiamare Gary per avere le informazioni, non riuscivo a trovare i suoi contatti da nessuna parte, eppure avevo i contatti di tutte le altre Pontiac che ho fotografato alla Southern Nationals. Poi ho controllato la copertura dell’evento – sicuramente aveva vinto o almeno si era piazzato nella sua classe. Se avessi potuto confermare il suo nome completo e la sua città natale, avrei potuto fare una ricerca su Internet. La copertura ha rivelato il suo nome, ma la sua città natale e il suo stato non erano disponibili. Ho contattato l’Associazione Dallas Area Pontiac – il club ospitante – e mi hanno fornito le informazioni necessarie per contattare Gary.

Vedi tutte le 9 foto

Quando ho parlato con lui, mi ha detto che mi avrebbe dato l’informazione durante la notte, cosa che ha fatto. Ma non è arrivata il giorno dopo. Invece, ha mancato il ritiro al deposito. Non è colpa di Gary, è stata colpa della società di corriere espresso. Per fortuna, le informazioni sono arrivate un giorno dopo e abbiamo finito la storia.

Anche se sembrerebbe che questo Giudice abbia una nuvola scura appesa sopra di sé, uno sguardo ad essa rivela una splendida e rara Pontiac di un colore sorprendente. Nonostante tutti gli ostacoli che si sono dovuti superare, dubito che qualcuno considererebbe il fatto di possedere questo Giudice come una sfortuna.

Ecco alcuni dei riconoscimenti del giudice:

  • Beaman Pontiac-GMC, Nashville, TN – Premio Oro
  • Alabama POCI Show all’Autodromo di Talladega – Il meglio dello spettacolo
  • Dust-Off all’Indianapolis Motor Speedway – Best of Show
  • Cittadini POCI a Collinsville, IL, a Concours Judging – Premio Oro

In The Codes ItemCode/Part No. Block, 400 Ram Air IIIYZHeads, D-PortNo. 12Intake Manifold, Iron9799068Ram Air Exhaust Manifold, Left478140Ram Air Exhaust Manifold, Right9799720Carburetor, Q-Jet7040270Distributor, Points-Type1112009Camshaft, Stock068(this car has a custom grind)Transmission, M40 Turbo 400PDDifferential, Safe-T-T-Track, 3. 55:1XHPalisade GreenH o 45Convertible Top, BlackB o 2Interior, Green256Mostra tutto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento