1970 Giudice Pontiac GTO – Crash ConCours

Come un pericoloso incrocio ha contribuito a completare una collezione di Pontiac ultra-raro

Vedi tutte le 7 fotoChristopher R. PhillipphotographerScott R. McGuirewriterApr 16, 2014

Gli Humbler sono arrivati sulla scena per il ’70 con ancora più da offrire rispetto alla GTO del ’69. Ancora sulla lista delle opzioni c’erano coupé hardtop e carrozzerie convertibili, il pacchetto The Judge, Ram Air III e IV power, e alla fine 455 pollici cubi di prestazioni Pure-Pontiac.

Accoppiato alle prestazioni e allo stile che da oltre un decennio trasformavano le masse americane in persone Pontiac, il ’70 prometteva di essere un altro anno modello di storia per la divisione Wide-Track, il cui nuovo slogan pubblicitario proclamava audacemente: “Così sarà. “

Tom Stutzman di Atlanta, Georgia, è uno di questi Pontiac. Il suo defunto padre è diventato un appassionato di Pontiac negli anni ’60 e ha condiviso la sua passione con il figlio fino alla sua scomparsa nel 1996.

Il giovane Tom ha sempre guidato Pontiacs, che, in un certo senso, ha contribuito a dare forma ad alcuni eventi della sua vita. All’inizio degli anni ’80, mentre guidava la sua decappottabile Grand Ville del ’75 con motore SD-455, incontrò una giovane signora di nome Debbie, il cui mezzo di trasporto principale era una Trans Am del ’77. Tom e Debbie andarono a molti appuntamenti insieme su entrambe le auto, ma alla fine vendettero la Trans Am per sposarsi e mettere su famiglia. Le figlie di Stutzman, Samantha e Katelinn, sono persone Pontiac grazie alla dedizione che i loro genitori hanno per questo hobby.

Tom e Debbie hanno raccolto una collezione delle più rare delle rare Pontiac, che ci porta alla nostra auto di punta. Tom è diventato famoso per la raccolta di desiderabili GTO e Firebirds, il che a volte significa che questi veicoli lo trovano quando vengono messi in vendita. I giudici non crescono esattamente sugli alberi, e una collezione di GTO rare sarebbe incompleta senza di esse, così una conversazione che Tom ha tenuto con Gary Cave nel 2003 ha messo in moto eventi che hanno riempito il vuoto nella crescente collezione di Stutzman.

“Gary stava vendendo questo giudice per conto della vedova del proprietario”, ricorda Tom. “Ho offerto quello che pensavo fosse un importo ragionevole, ma ho finito per pagarlo al di sopra del valore di mercato. “Tom ammette che, nonostante il pagamento di un premio per l’auto, l’incontro con il venditore e la conoscenza della storia del veicolo hanno eliminato l’ansia che inizialmente aveva per l’acquisto…

Articolo molto interessante
Bellezze britanniche

Nell’estate del 1970, George Smith di Hudson, New Hampshire, ricevette il suo diploma di scuola superiore e i suoi genitori gli regalarono con orgoglio una nuova GTO Judge convertibile come regalo di laurea.

Un giorno, circa un mese dopo, George è sceso in discesa verso un incrocio a quattro corsie, quando una distrazione gli ha fatto fermare l’auto in coda nella corsia direttamente sul suo percorso. La collisione non è stata terribilmente grave, ma l’impatto ha stropicciato la fascia, il cofano e i parafanghi della nuova GTO.

Una settimana dopo l’incidente, George si è avvicinato allo stesso incrocio (guidando un’auto diversa) e ha notato un hardtop GTO del ’70 fermarsi al semaforo. Si è fermato accanto al veicolo e ha scambiato dei convenevoli con il collega proprietario di Goat quando quella GTO è stata improvvisamente tamponata da un veicolo che viaggiava a velocità molto elevata.

Purtroppo per l’hardtop, il danno è stato così grave che l’auto è stata dichiarata in perdita totale. George, tuttavia, vedendo l’opportunità di rifare il suo giudice intero con il fermaglio anteriore intatto dell’hardtop altrimenti distrutto, lo rintracciò e comprò la lamiera di cui aveva bisogno per riparare la sua Judge convertibile.

A un certo punto, dopo la proprietà di George, la rara cabriolet di pezza (1 delle sole 168 Judge convertibili costruite nel ’70) ha ricevuto una quickie respray in una tonalità di verde neon verde alzavola della metà degli anni ’80 e l’interno in fabbrica codice-250 Blue è stato tinto di nero. Il distributore originale dei punti è stato sostituito da un’unità HEI e gli appetibili collettori di scarico dell’aria e la vaschetta dell’aria sono stati sostituiti da collettori per tubi e da un filtro dell’aria cromato aftermarket. Il giudice era altrimenti intatto e, cosa ancora più importante, era ancora motivato dalla trasmissione originale e molto completa di numeri corrispondenti.

Articolo molto interessante
1985 Chevy Scottsdale - Ritorno in nero

Il delizioso droptop è stato trasportato da Baltimora ad Atlanta, e confinato nelle sue camere insieme agli altri confratelli GTO fino a quando non è stato spedito a Barnes Classic Restorations in Piemonte, Carolina del Sud, per un restauro di alto livello. Lee e Donna Barnes non sono necessariamente specializzati in una marca e un modello specifici, ma hanno un’affinità con i GTO e si sono guadagnati la reputazione di essere tra i più brillanti corpi A del Sud-Est.

Lee e il suo staff hanno smontato questo giudice, e le esplosioni dei media hanno rivelato una lamiera nuda abbastanza solida da non richiedere la sostituzione di nessun pannello importante. Il fatto che il proprietario originale di questo Giudice sia stato in grado di ripararlo con pezzi di ricambio provenienti da un’altrettanto nuova GTO degli anni ’70 potrebbe essere considerato un felice incidente, dato che i codici delle date sui parafanghi sono coerenti con le date di costruzione stampigliate altrove su The Judge.

I prodotti Spies Hecker sono stati utilizzati durante tutto il processo, con un’ampia levigatura a blocchi ogni due mani di primer. Lee stima che siano state impiegate oltre 700 ore per raddrizzare e allineare i pannelli della carrozzeria.

Una volta che i pannelli sono stati considerati diritti al laser, sono state applicate tre mani di colore, seguite da tre mani di trasparente. Un’accurata levigatura a blocco con carta grana 600 ha fatto cadere l’eventuale buccia d’arancia prima dell’applicazione delle ultime tre mani di trasparente. La levigatura finale a umido è stata completata passando da 1.200 a 3.000 grane di carta, seguita da una lucidatura finale a macchina con prodotti 3M.

Questo ufficiale del tribunale Codice-250 Blue Comfort Weave è stato sostituito con una riproduzione delle copertine di Legendary Auto Interiors. Just Dashes ha recuperato il pad, che è riempito con i calibri restaurati da Instrument Specialties. Overhead, un corretto Code 1 White top convertibile bianco proveniente da Electron Top tiene fuori il tempo. Lee attribuisce a Vick Calvert di Carolina Trim il merito di tutto il top, le finiture interne e l’installazione della tappezzeria. Completano le opzioni interne radio AM/FM, cinture di sicurezza deluxe, ruota basculante, console e galleggianti.

Il Ram Air III 400, codice WS, è stato inviato a Carolina Machine a Johnstone, South Carolina, per una ricostruzione a magazzino. Una volta rinfrescato, abbottonato, e montato con un sistema di scarico di riproduzione Gardner, ha messo 355 CV netti sul telaio da banco, che, a causa delle perdite parassitarie, è un po’ più forte di quanto la potenza lorda di 366 CV della fabbrica potrebbe suggerire.

Articolo molto interessante
Freak Show Venerdì-Un vero e proprio spettacolo dell'orrore

Spostandosi dalla lanterna posteriore, un cambio M21 con cambio Hurst-shift invia la potenza a poppa all’asse 3.90 Safe-T-Track. Gli ammortizzatori a spirale correttamente dettagliati mantengono il movimento dell’asse sotto controllo, mentre le molle di ricambio sospendono il giudice come previsto da Pontiac. Incontra il marciapiede tramite la riproduzione G70x14 Wide Oval su Pontiac Rally II.

Dopo il restauro, il Giudice di Stutzman ha deciso alla Co-Venzione POCI/GTOAAA 2013, segnando 673 punti su un possibile 700 contro lo standard di giudizio di GTOAA e 396 su 400 possibili nel punteggio POCI.

Tom dice che per il momento è destinata a rimanere strettamente un veicolo da spettacolo, ma la famiglia Stutzman ha diverse Pontiac fresche tra cui scegliere durante la notte della crociera, quindi non è difficile mantenere l’usura al minimo sulle auto restaurate ultra-rare.

Questa convertibile Judge del ’70 rimane speciale per Tom: “E’ il secondo Judge che ho acquistato e il primo a quattro velocità della mia collezione”, dice. Alla domanda su cosa gli piace di più, dice: “Le strisce Judge mi fanno sorridere! “

Trovare la giusta convertibile GTO Judge Judge è già abbastanza impegnativo. Trovare una convertibile GTO Judge a quattro velocità in una combinazione di colori desiderabile con la trasmissione originale che aveva danni da collisione riparati con lamiere di un secondo GTO nuovo di zecca è il destino. La Corte si aggiorna.

Tom desidera ringraziare l’amico e mentore Jerry Burge per il suo aiuto e il suo sostegno nella collezione Pontiac di Tom.

Vedi tutte le 7 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2014\04\1970-pontiac-gto-judge1.jpg

Lascia un commento