1970 Plymouth Barracuda 440 – Tesori nascosti

Parte 3: Quanto dobbiamo sostituire?

Vedi tutte e 5 le fotoMark EhlenwriterMCR StaffphotographerJan 21, 2014

Dall’ultima volta che abbiamo lasciato questo fienile di Cuda degli anni ’70, la Muscle Car Restorations si è data da fare per preparare questa ex auto promozionale canadese per alcune nuove lamiere. È qui che inizia il vero lavoro e, come vedrete, questo progetto non è adatto ai meno esperti o ai deboli di cuore.

Ricorderete che, sebbene ci siano stati alcuni danni da ruggine, la maggior parte del lavoro comporterà la cancellazione di tutte le modifiche da corsa che comprendono quasi tutta la metà posteriore della vettura. A questo si aggiunge la preoccupazione di sapere se l’auto potrebbe essere storta o meno, fuori squadra o comunque deformata da un tempo di pista difficile.

Dato che così tante parti della vettura dovranno essere rimosse tutte in una volta, questo è il tipo di lavoro che deve assolutamente essere eseguito su un porta-telaio. In realtà, MCR è andata anche un passo oltre e ha costruito delle maschere di supporto attorno ad un noto rettilineo ‘Cuda first. In questo modo non solo potevano vedere direttamente fino a che punto questa convertibile era fuori squadra, ma avevano anche conosciuto buoni punti di riferimento per riportarla al quadrato se necessario. I sostegni per i tubi quadrati sono stati costruiti per fissare le parti che sarebbero rimaste. È assolutamente essenziale che le parti buone della vettura non si muovano mentre il nuovo metallo è installato.

Articolo molto interessante
1970 Ford F-100 - Companion Piece

Potreste chiedervi: “Perché rimuovere tutto in una volta? Perché non fare una sezione alla volta?”. Dato che le framatrici devono uscire, è più facile rimuoverle con il pavimento e il tronco. Inoltre, una volta che tutto è fuori posto, il pavimento AMD, il tronco e le framerails possono entrare tutti contemporaneamente. Inoltre, dato che questa cosa non ha un tetto che altrimenti fornirebbe molto del supporto necessario, deve essere comunque rinforzata pesantemente.

Vedi tutte e 5 le foto

Un ultimo ostacolo è che i pozzi delle ruote interne, che sono stati completamente rimossi in una sola volta per installare le vasche delle ruote molto grandi. Le vasche delle ruote in una cabriolet sono diverse da quelle di un hardtop, per fare spazio alla parte superiore retratta. Purtroppo, nessuno riproduce la versione convertibile. Questo ha costretto MCR a localizzare una parte di una macchina di un donatore con buone vaschette per le ruote interne.

Questo lavoro è, naturalmente, la base per il resto del restauro. Il nostro ex-corridore ha ora la lamiera corretta in fabbrica da davanti a dietro. La prossima tappa è la carrozzeria e la pittura.

Vedi tutte e 5 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2014\01\cuda-convertible-1970.jpg

Lascia un commento