1970 Plymouth Hemi Barracuda – Petal Powered

Questo Freak Mod Top Hemi ‘Cuda è l’unico del suo genere

Vedi tutte le 9 fotoScotty LachenauerwriterApr 29, 2014

Una di una sola macchina è sempre stata una classe di ferro d’epoca che fa riflettere e che svuota i muri. L’idea di possedere “l’unica” ha spinto gli appassionati di automobili a inseguire questi esempi solitari (o “freaks”) di design e produzione moderna, a prescindere dal costo. Anche se ci vuole saccheggiare i conti bancari svizzeri o prosciugare preziose IRA, per molti collezionisti vale la pena di possedere il prezioso titolo di quell’unico esempio di corsa.

Queste ricette una tantum – amalgami di codici di costruzione standardizzati insieme a selezioni di opzioni uniche, rare o semplicemente costose – possono talvolta costituire un esempio poco lusinghiero di un prodotto finito. Tuttavia, ci sono momenti in cui le caselle di opzione correttamente selezionate possono segnare una sinfonia memorabile di attributi unici e indimenticabili. E quando è davvero fatto bene, ciò significa che la collezionabilità, e quindi il valore monetario, di un one-of-one può andare alle stelle nel corso della sua vita.

Vedi tutte le 9 foto

Cos’è la cucina Chrysler?

Ci sono stati un bel po’ di vincitori nella formazione degli anni ’70 di Mother Mopar-Road Runners, Darts, Chargers, Challengers, Super Bees, e ‘Cudas, vestiti in modo abbagliante con pacchetti sportivi e opzioni motore, tutti in lizza per l’attenzione in un mercato già affollato. Di tutte queste corse selvagge, la Hemi ‘Cuda è senza dubbio la più leggendaria. E come una Hemi ‘Cuda possa essere costruita è molto varia, dalle giostre spogliate, pronte per la gara, alle auto di lusso a razzo, a quelle con doppia targhetta di costruzione sui parafanghi interni per elencare tutti i loro codici di opzione e le informazioni sulla catena di montaggio. Le scelte erano molte, e le auto oscillavano molto dal sublime all’estremo.

Nel 1969, Chrysler ha aggiunto alle sue brochure una delle opzioni più accattivanti e bizzarre di sempre, risultato senza dubbio dello sconvolgimento culturale in corso in America e dell’atmosfera psichedelica dei tempi. Fin dall’inizio, le opzioni Plymouth Mod Top e Dodge Floral Top avevano lo scopo di attirare le donne acquirenti negli showroom. E sebbene questa opzione non sia stata il successo che Chrysler pensava potesse essere, ha cementato Mopar in cima alla lista delle dichiarazioni di moda più appariscenti fatte da una qualsiasi delle Tre Grandi durante gli anni ’60 ribelli.

Articolo molto interessante
1967 Pontiac GTO - Champagne Punch per due

Ha cementato Mopar in cima alla lista delle dichiarazioni di moda più appariscenti fatte da uno qualsiasi dei Tre Grandi

Vedi tutte le 9 foto

Dodge ha abbandonato l’opzione radicale del vinile top dopo il model year del ’69, che ha lasciato Plymouth da sola con un monopolio Mod Top per il nuovo decennio. Tuttavia, solo la nuova Barracuda sarebbe stata disponibile con il vinile hippie sul tetto. Le cifre di vendita del ’70 erano in ribasso, con meno di 100 acquirenti che hanno spuntato l’opzione. Le linee piuttosto maschili e l’atteggiamento aggressivo del nuovo Barracuda non erano il veicolo giusto per il top in vinile femminile.

Tuttavia, come vediamo qui, le stelle e la luna si sono allineate almeno in questa occasione, e un miscuglio incredibilmente bizzarro di muscle car a base di testosterone e delicati sfarzi floreali si è fuso in un solitario esempio di questa insolita automobile a guida Hemi.

Collezionista Straordinario

Entra Steve Juliano. Steve è molto conosciuto nei circoli di Mopar per essere un collezionista di prodotti unici della Chrysler. Nel corso degli anni ha posseduto alcune formidabili rarità, tra cui la Diamante, l’auto da esposizione Challenger conosciuta come l’auto Hemi più preziosa del pianeta. Ha anche in suo possesso la concept car Swinger del ’69, diverse delle giostre del Rapid Transit System e le uniche due Hemi Challenger esistenti che sono nate con tettucci apribili in fabbrica. Per non parlare del fatto che ha un magazzino pieno di pezzi rari e un carico di Mopar da collezione che abbraccia l’era delle muscle car. È un accumulatore su una scala tutta sua.

Vedi tutte le 9 foto

Steve è noto per la ricerca di opzioni stravaganti e la loro prevalenza sulle migliori giostre di Mopar. Egli pensava costantemente a combinazioni nella sua testa (di solito a partire da Hemi) e si basava su questo, mettendo in discussione i migliori appassionati di Mopar sulla possibile esistenza di alcuni gruppi di opzioni rare. È così che è iniziata la conversazione di Hemi Mod Top.

Articolo molto interessante
La Chevrolet Master Sedan di Mike e Esta Gomez del 1936 di Chevrolet Master Sedan - Street Rodder Top 100 - Cruisin' The Coast

Steve ha contattato diversi studiosi di alto profilo del Mopar e ha chiesto la possibilità dell’esistenza di un Mod Top Hemi ‘Cuda. I soliti sospetti non sono venuti fuori, ma è stato per caso che il proprietario della Mopar Parts, Tony D’Agostino, si è messo in contatto con un signore di nome Bob King, che aveva sentito parlare di un tale esempio. In strada si diceva che un corridore del posto gestiva una Hemi ‘Cuda che forse veniva dalla fabbrica con uno “strano” top in vinile giallo. Attenzione, questo è successo quattro anni dopo la conversazione iniziale di Tony con Steve. Ovviamente, questa caccia era più una maratona che uno sprint.

Vedi tutte le 9 foto

Tony ha rintracciato il proprietario del detto “Cuda” e ha controllato i tag di costruzione per verificare che fosse fornito originariamente con l’opzione V1P Mod Top. La Hemi era ancora viva sotto il cofano, ma non c’era traccia dell’opzione Mod Top sulla macchina. Era stata dipinta con un povero esempio di In-Violet, e l’interno verde originale era sparito da tempo, sostituito con vinile nero.

Tony ha fatto un’offerta sulla macchina per Steve, ma il proprietario non si è mosso. Conosceva il valore di una Hemi ‘Cuda in quella che allora era la metà degli anni 2000, il punto più alto del mercato delle muscle car. Ci volle tutto il potere contrattuale di Steve per strappare la Plymouth dalle dita del proprietario. Una volta in suo possesso, Steve calcolò la rarità: La Plymouth ha prodotto 17 Mod Top ‘Cudas per il 1970, ma solo una è arrivata con una Hemi.

Ripristini

Riportare in vita un E-Body ‘Cuda in questi giorni è diventato molto più facile grazie alle numerose parti di repop ora disponibili. Beh, più facile se non sei Steve Juliano. Vedete, Steve si rifiuta di usare per i suoi restauri tutto tranne OE, N.O.S., o le cosiddette “parti del secchio del pranzo” super-rare (parti di solito truffate dagli operai di linea quando queste auto uscivano dalla catena di montaggio). Steve ha una scorta di tali parti, e ha usato il suo meglio per questo particolare progetto. Ma c’era un problema che incombeva sulla testa di Steve… l’interno.

Articolo molto interessante
Il percorso del Campionato USAR

Steve non era interessato a mettere un interno verde recuperato in questa corsa. Doveva essere originale. Ha cercato in alto e in basso un’auto da donatore adatta, portandolo a una Barracuda modello base degli anni ’70 eccessivamente viziata, tutta originale, in vendita in rete. Era stata concepita fin dal primo giorno ed era quasi perfetta dal punto di vista visivo. Steve ha negoziato un prezzo che molti non sarebbero stati disposti a pagare, soprattutto per un’auto “donatrice”. Ma aveva parti importanti di cui aveva bisogno per la sua Hemi.

Il ‘Cuda ora vive una vita tranquilla di lusso

Vedi tutte le 9 foto

In tutto, solo il materiale Mod Top è una ristampa, perché il materiale non si trova da nessuna parte. Tutto ciò che si vede su questo “Cuda” meticolosamente restaurato è o OE o secchio per il pranzo, compresi i pneumatici, le strisce da hockey e lo stripping.

Il ‘Cuda vive ora una tranquilla vita di lusso nella vasta collezione di Steve. I suoi giorni di gara sono finiti, poiché il suo raro pedigree è stato scoperto ed esposto al pubblico. Avere un’auto unica è un privilegio, e Steve capisce che ora è il custode di un grande pezzo di storia di Mopar. Questo privilegio significa che questa rara corsa può passare la maggior parte del suo tempo in garage, fuori dai guai. E questo va benissimo per il suo nuovo proprietario.

Vedi tutte le 9 foto

A colpo d’occhio

1970 Hemi ‘Cuda

Di proprietà di: Steve Juliano

Ripristinato da: Scott Hall, Frankfort, IN

Motore: 426ci/425hp Hemi V-8

Trasmissione: 727 TorqueFlite automatico

Riavviare: Dana 60 con 4,10 ingranaggi

Ruote: 15×7 originale OE Road Rally

Pneumatici: F60-15 originale OE Goodyear Polyglas

Parti speciali: Opzione Mod Top V1P, cofano scuotitore, paraurti anteriore in elastomero, specchietti sportivi cromati, otto piste

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites201441970-plymouth-barracuda-hemi-top.jpg

Lascia un commento