1971 Dodge Charger Super Bee – Miniera d’api

Un ragazzo, una ragazza e un caricabatterie

Vedi tutte le 1 fotoRandy BoligphotographerJohn BoberwriterAug 1, 2003

L’anno scorso al Mopar show al Moroso Motorsports Park di West Palm Beach, Florida, John e Ramona Bober di Viera, Florida, hanno fatto scegliere la loro Charger Super Bee del ’71 per il premio Editor’s Choice. La storia dietro questa Ape è dolce come la corsa stessa. Infatti, abbiamo deciso di lasciare che John (con l’aiuto di Ramona) racconti la storia:

Crescere e vivere a Buffalo, New York, con gli stabilimenti di produzione della Ford e della Chevy nel mio cortile, era difficile che mi piacessero i Mopar. Il mio primo viaggio – quello che deve aver iniziato tutto – è stato un’auto della polizia. Mio padre era un poliziotto dello Stato di New York, e quando avevo circa 10 anni, portò a casa la sua cruiser e disse che doveva portarmi a fare un giro. Andava a circa 15 miglia all’ora e mi disse: “Aspetta”. Prese l’acceleratore, e la macchina si spaventò un po’ e poi saltò a circa 110 mph. Ho chiesto a mio padre cosa ha reso quest’auto così veloce. Disse che stavano testando alcune auto Hemi per un possibile utilizzo come nuovi veicoli della polizia. Circa una settimana dopo, gli ho chiesto di riportare la macchina a casa e lui ha detto che non poteva. Gli erano state date 10 auto da testare, ma la manutenzione costava troppo, quindi sono state tutte rimandate indietro. Posso dire che non tutti i giri in auto della polizia sono brutti.

Nel 1974, il padre del mio migliore amico stava andando a prendere la sua nuova Charger SE. Mi chiesero se volevo venire con loro. Era la Y5 Yellow Blaze con interni neri e tetto in vinile nero. Adoravo quello stile di carrozzeria, volevo quella macchina.

Alla fine degli anni ’70, quando ero al liceo, non molti ragazzi avevano una Dodge o una Plymouth. Venerdì e sabato sera guidavo la 340 Cuda a quattro velocità del ragazzo di mia sorella. Ne ero affascinata. Avevo bisogno di procurarmi una macchina. Ero ancora propensa alla Charger del ’74, ma ne volevo una senza la spazzatura delle emissioni, così ho cercato una Charger del ’71. In quello stesso periodo, ero un dipendente di un grande magazzino, e ho scoperto che una collega, Ramona, aveva un interesse comune per le auto, in particolare per le muscle car. All’epoca guidava una Hornet, ma le piacevano le Corvette e voleva una del ’73. Le dissi che volevo una Dodge Charger del ’71 e sapevo che un giorno avrei trovato quella giusta.

Articolo molto interessante
La storia di Monterey

Attraverso la nostra amicizia, abbiamo giurato che chiunque avesse acquistato la sua auto per primo l’avrebbe voluta all’altra persona. Dopo questo accordo, ho trovato lavoro altrove e l’ho vista solo occasionalmente. All’età di 17 anni, ho avuto la mia prima Charger. Non era la Charger del ’71, ma una Charger SE del ’73 con una 400. Sono passato a trovare Ramona per farle sapere cosa avevo acquistato. Era molto emozionata e mi chiese se poteva farci un giro. Andammo a fare un giro più tardi quella settimana. Era il nostro primo appuntamento, e siamo sposati da 20 anni.

Alla fine degli anni ’80, il padre di un mio amico mi regalò la Charger del ’74 che avevo portato con me a prendere. Quando ne ho preso la proprietà, aveva ben oltre 100.000 miglia. Ho fatto fare un test di compressione, ed era ancora entro le specifiche. Ma nel 1989 avevamo venduto entrambe le auto. Ci dispiacque vederle partire, ma decisi di perseguire i miei interessi motociclistici e cominciai a gareggiare sul circuito delle moto sporche. Nel corso degli anni ho posseduto diverse moto da strada. Quando ci siamo trasferiti in Florida nel 1990, ho iniziato a fare un po’ di corse su strada e motocross.

Quando un incidente d’auto nel 1999 mi ha impedito di andare in moto, ho venduto le mie moto. Me ne stavo seduto a deprimermi perché non potevo più andare in moto e mia moglie mi ha suggerito: “Ehi, perché non cerchiamo una macchina? Decidemmo di cercare una muscle car, e naturalmente un Mopar era la mia prima scelta. Per motivi sentimentali, mia moglie era interessata ad avere di nuovo una Charger. Tuttavia, volevo qualcosa di speciale.

Articolo molto interessante
2008 Partecipanti e supplenti di Engine Master 2008

La Dodge Super Bee era un concorrente diretto del Road Runner di Plymouth. Era una musclecar economica, ma non ha mai avuto lo stesso successo [nelle vendite] della Road Runner. Nel 1970, i ragazzi della Dodge stavano abbandonando la Super Bee della linea di modelli Coronet, ma sentivano di aver ancora bisogno di qualcosa per competere con quell’uccellino, così hanno spinto perché la Super Bee diventasse un modello a parte di Charger.

Nel 1971, la Charger aveva uno stile di carrozzeria totalmente nuovo, con finestrini laterali senza venature, tergicristalli a scomparsa, un design con paraurti anteriore diviso e un tetto semiautomatico. Anche se sembrava più lunga di prima, in realtà era più corta di qualche centimetro. La Super Bee del ’71 rappresentava ancora un pacchetto a basso costo e ad alte prestazioni al di sotto dei 3.000 dollari. La 383 Magnum con un singolo carburatore a quattro barili da 300 CV (in calo di 35 CV rispetto all’anno precedente a causa del de-tuning) era di serie, insieme al cambio a tre velocità del pianale, al cofano di alimentazione (annerito), alle strisce di nastro adesivo, alle decalcomanie Bee e all’interno di una Charger 500. La Super Bee era anche dotata di una sospensione per impieghi gravosi, (grasso per l’epoca) di pneumatici F70-14, e di una lunga lista di equipaggiamenti opzionali. Il 440 Six Pack e la possente 426 Hemi erano ancora opzionali.

Di tutte le Super Api prodotte dal 1969 al 1971, la Super Ape Charger è stata la più bassa della produzione totale, con meno di 4.500 esemplari. Fu l’ultimo anno per le vere auto ad alte prestazioni, dato che tutti i motori ad alte prestazioni furono abbandonati nel 1972.

Ho mandato un’e-mail ai Golden Classics a Clearwater, in Florida, e ho detto loro che volevo una Charger Super Bee. Sono andati ad un’asta in Indiana, hanno preso una FY1 Super Bee e mi hanno chiamato per farmi sapere cosa avevano trovato. Sono andato lì per esaminare la macchina e mi è piaciuto quello che ho visto. La carrozzeria e gli interni dell’auto avevano bisogno di poco lavoro, ma il motore e la trasmissione avevano bisogno di molto di più. Abbiamo fatto un accordo e ho comprato l’auto. L’ho guidata da Clearwater a Cocoa (i rimorchi sono per le barche; guida la tua macchina), ma ho avuto qualche problema lungo la strada. Il tubo del carburante è stata la prima cosa ad andare. Poi si è surriscaldato, e la trasmissione urlava per il fluido. A ciò ha fatto seguito una fusione del cablaggio, che ha trasformato un viaggio di due ore in cinque ore, ma sono tornato a casa.

Articolo molto interessante
Il Lokar Tour Rolls to Knoxville - 2008 Street Rodder / PPG Road Tour Blog 3

Ho tirato il motore, ed è andato tutto bene. Aveva solo bisogno di nuove guarnizioni. Andy Caldwell ha ricostruito il carburatore Carter. Tutto l’impianto elettrico è stato sostituito, e io ho fatto l’upgrade a un’unità di terapia intensiva elettronica. Ho anche installato una ventola della frizione per tenerlo un po’ più fresco. Ho anche trovato il corretto isolamento del manicotto di aspirazione e la stufa a gas di scarico ad alta pressione. Ho passato due anni a restaurare e dettagliare l’auto per riportarla a quello che è ora. Il Bee ha l’interno SE anche se, secondo il foglio di costruzione, non dovrebbe esserlo. Può darsi che l’interno dell’auto non fosse pronto per essere installato quando è scesa dalla catena di montaggio, così è stato sostituito un interno SE.

Quando la guidiamo a spettacoli, così tante persone commentano che Dodge non ha mai fatto una Charger Super Bee. Dato che è stato il primo anno per il Bee badge su una Charger e l’ultimo anno per il Bee, posso capire perché lo pensano. Tuttavia, è dolce sapere che abbiamo una delle poche Api che ha dato un pugno all’ultima puntura.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20038mopp-0308-01-ps-1971-dodge-charger-super-bee-super-bee-front-hood-graphic.jpg

Lascia un commento