1971 Dodge Demon con stile Scoop Hood Scoop e Go Wing – Il diavolo nei dettagli

Questo caldo demone del ’71 è un brutto guidatore

Vedi tutte e 4 le fotoGeoff StunkardwriterJohn StunkardphotographerAug 1, 2009

Tutti noi abbiamo un qualcosa di preferito, sia che si tratti di una squadra di calcio o di una marca di auto. Nel corso degli anni, la maggior parte di noi finisce per avere un’auto o forse due auto con cui giocare e guidare nei fine settimana. Alcuni di noi fanno anche delle crociere giornaliere. Kevin Hand, di Greensboro, North Carolina, ha trasformato il suo successo nel settore delle nuove auto in una bella collezione di muscle car di alta qualità, così belle che francamente non vengono guidate molto spesso, tranne una.

Il Demone è stata la risposta sportiva di Dodge del 1971 alla Duster, che era stata un successo furioso per Plymouth quando fu introdotta nel 1970. La nuova Dodge fastback Dodge è arrivata in diversi formati, ma i ragazzi del settore hanno acquistato il modello Demon 340, con il leggendario motore A, e disponibile con alcune chicche di hop-up. Questo includeva cose come i cofani tipo Ramcharger (anche se non c’era un airbox sotto il cofano per forzare l’aria fresca nei carboidrati), ruote Rallye, e il Go-Wing montato sul ponte.

Vedi tutte e 4 le foto

Il rivenditore “Mr. Norm” Krause pensava che fosse un pacchetto piuttosto figo, ma era interessato a vendere la sua versione personalizzata. Pubblicizzate sulla stampa nazionale, queste auto del Signor Norm hanno ricevuto la presa d’aria del ’70 340 Six Pack più qualche altra chicca che poteva trovare nel leggendario franchise Grand-Spaulding di Chicago. Poi fece una trovata pubblicitaria vestendosi con un abito da diavolo e trascorrendo una giornata sul marciapiede per tentare i clienti. La targhetta Demon non sarebbe durata a lungo, ma Norm ne ha tratto il meglio seguendo la versione Six Pack con un modello Paxton sovralimentato l’anno successivo.

Articolo molto interessante
1955 Ford F-100 - L'abitudine è come l'abitudine

Vedi tutte e 4 le foto

Kevin apprezza la provenienza delle sue auto, e sarà il primo ad ammettere che il suo Demone non è stato venduto nuovo da Norm. In realtà è stato un progetto di strada che lo scrittore della West Coast Jim Maxwell e Rob Scott hanno avviato, utilizzando come base un’auto californiana priva di ruggine. L’idea era quella di creare un Demone stradale (gioco di parole voluto), con l’aspetto quasi da calciatore, ma con alcuni cambiamenti sottili e non così sottili. Dopo che Maxwell vendette l’auto al collezionista Jim Bodanis del Canada, il lavoro iniziò davvero. Nel corso di due anni, Performance Car Restorations ha fatto il lavoro per preparare il tutto originale in lamiera, ha aggiunto un cofano NOS del tardo ’72, e poi ha spruzzato sulla vernice rossa F5. Jim si è limitato a montare ruote in acciaio OEM e pneumatici Goodyear Polyglas per il restauro, ma ha aggiunto un set di molle Super Stock e un pignone snubber per dare all’auto una posizione decisamente anni ’70. I freni sono a dischi anteriori e tamburi posteriori, e oltre ai tachimetri e agli indicatori aftermarket, l’interno è di serie – sedile da banco e tutto il resto.

Il 340 era ancora piuttosto brutto nel 1971, ma questo è stato fortificato dalla Competition Automotive a Richmond Hill, Ontario, Canada. Il signor Bodanis voleva potenza; la CA lasciò lo stock di cilindrata e aggiunse 10,5 lumache JE a compressione e aste Eagle sull’albero a gomito dello stock. Hughes Engines ha fornito uno dei suoi kit di camme HEH232BAL (.506/.524), oltre a bilancieri a rulli, e in cima a tutto questo c’era un set di testine Edelbrock Performer RPM e Six Pack con un trio di carboidrati Holley. Infine, le carrucole in billet lo vestono. Un’accensione elettronica di Mopar lo spara, e i fumi cuociono attraverso una serie di testate Hooker e uno scarico in stile T/A che esce davanti alle ruote posteriori attraverso punte cromate.

Articolo molto interessante
Progetto Goldberg--The Out Takes

Vedi tutte e 4 le foto

Anche il resto della catena cinematica è piuttosto difficile. Un cambio Hurst Competition Plus a quattro velocità, un cambio Hurst Competition Plus e un 8 posteriore con 4.11 marce e assali Strange completano il compito motivazionale. Il motore cresce solo a bassi regimi. Lo stesso signor Norm avrebbe avuto difficoltà a farlo meglio.

Alla fine, Kevin ha altre cose interessanti nella sua collezione, ma quando arriva il momento di uscire e di fare un giro su una navicella a razzo, questo sano piccolo blocco di Mopar è pronto a fare i conti e a chiedere di più.

Fast Facts ’71 Proprietario di Dodge DemonCar: Kevin Hand, Greensboro, NC

Mopar Power

  • Motore: Il motore è una Dodge 340 degli anni ’70, lavorata dalla Competition Automotive con una parte inferiore fresca, un kit di camme Hughes, e una testa Edelbrock Performer ad alto numero di giri e un’aspirazione Six Pack abbinata al porto. Una padella Milodon la mantiene lucida, e le testate Hooker attaccate a un sistema di marmitta/scarico di tipo T/A di fabbrica la completano. L’accensione è di Mopar.
  • Trasmissione: A833 a quattro marce con frizione Centerforce e volano Hayes.
  • Differenziale: 8 con ingranaggio 4.11, Sure Grip, e assi Strange.
  • Potenza e prestazioni: Dyno’d a 445 pony fuori dall’albero motore.

Sure Grip

  • Sospensione: Super Stock molle posteriori e pignone snubber.
  • Freni: dischi anteriori e tamburi posteriori ricostruiti
  • Ruote: Acciaierie di fabbrica da 14 pollici color carrozzeria verniciata.
  • Gomma: Goodyear Polyglas E70-14.

Alto impatto

  • Corpo: La carrozzeria è stata realizzata da Performance Car Restorations e presenta un cofano in stile ’72 e Go Wing.
  • Dipingere: Vernice rossa F5 e striscia longitudinale nera del corpo.
  • Interno: Il sedile anteriore della panchina ha un cambio Hurst con manico in legno che si alza dal pavimento; ci sono anche degli autometri e dei tachimetri per monitorare qualsiasi cambio di marcia.
  • Migliori prestazioni: Chiedete agli sfortunati ragazzi di strada che hanno la prima esperienza “Mano”…

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento