1971 Plymouth Barracuda – Superare il sogno

Gerard e Maureen Chandler hanno ottenuto più di quanto si aspettassero con la loro Cuda del ’71

Vedi tutte le 1 fotoRob ReaserwriterMar 1, 2001

“L’auto ha iniziato a essere una macchina estiva con cui andare in crociera e a qualche spettacolo”, dice Gerard Chandler del suo Cuda del ’71 440 ‘Cuda. Naturalmente, come si può vedere da queste foto, Gerard e la moglie Maureen, abitanti di Livonia, Michigan, sembrano aver superato di gran lunga quel limite.

“Era in buona forma quando l’abbiamo acquistata”, dice Gerard. “Non c’erano grossi buchi o ruggine. I sedili e il cruscotto erano un po’ strappati. Era rosso pomodoro, con una brutta striscia nera, ruote e pneumatici di serie, e un motore 318”.

Dopo aver acquistato l’auto nel marzo del 1992 e averla guidata per diversi anni, i due iniziarono il lavoro sporco di smontare la bestia fino al guscio nudo alla fine del 1997. Gerard ha sabbiato il sottocarro e il vano motore e ha verniciato il sottocarro con uno strato duro come la roccia di POR-15 prima di inviarlo al Product One Autobody Center di Dearborn per alcuni lavori di carrozzeria minori e per l’applicazione di una finitura Prowler Purple. Hanno anche modificato il cofano originale in acciaio per includere lo scoop Six-Pack.

Mentre il corpo si stava “trasformando”, Gerard e Maureen hanno rivolto la loro attenzione alla centrale elettrica. La coppia ha abbandonato la 318 in favore di una 440. Lontana dal magazzino, ora si sposta di 496 pollici cubi, completa di aste Eagle, pistoni a testa piatta Ross e una coppa dell’olio Milodon da 7 litri. Gerard ha scelto -452 teste a portello dotate di valvole Ferra (2,14 in aspirazione e 1,81 in scarico), molle Isky, bilancieri Indy 1,5 e sollevatori solidi Competition, tutti azionati da una camma di durata Ultradyne .586 lift/286. In cima a questo si trovavano un’aspirazione Mopar Performance a singolo piano e il carburatore Holley 950 CFM Pro Series. Sono stati aggiunti collettori Hooker da due pollici per favorire il flusso dei gas di scarico, trainati da un tubo ad H in acciaio inossidabile rivestito in ceramica da 3 pollici e da un tubo di scappamento in acciaio inossidabile realizzato da Watson Engineering, e marmitte Flowmaster.

Articolo molto interessante
L'MSRA torna al tour su strada del fine settimana degli anni '50

Nove mesi dopo che la ‘Cuda è andata in carrozzeria, è tornata a casa giusto in tempo per permettere a Gerard e Maureen di trascorrere le vacanze di Natale iniziando il processo di assemblaggio.

Con l’aiuto di Maureen, di suo fratello e dell’amico Pat Hassa, Gerard e la ciurma hanno passato diversi mesi a rimettere insieme i pezzi del ‘Cuda… con qualche colpo di scena. Per aiutare la maneggevolezza della vettura ad adeguarsi all’aumento di potenza della trasmissione 440 modificata, è stata prestata particolare attenzione alle sospensioni. Hanno aggiunto delle boccole in poliuretano completamente nuove nella parte anteriore, così come dei tiranti da 111/416 pollici e delle grandi barre di torsione da 0,90 pollici.

Sul retro, le molle posteriori della MP Super Stock sono state spostate all’interno di tre pollici e accoppiate alla parte posteriore 3.91:1 equipaggiata con Sure-Grip 831/44. Le sospensioni anteriori e posteriori sono state legate insieme da tubi da 2×3 pollici sotto il pavimento. Il trasferimento di potenza è aiutato da un pignone regolabile snubber, albero di trasmissione Dynotech cromato e ammortizzatori a gas KYB. Le ruote sono Weld Pro Stars (15×3,5 anteriori, 15×12 posteriori), con gomma Hoosier (26×4,5×15 anteriori, 29×14,5×15 posteriori) che arrotonda il materiale rotabile. Naturalmente, il sedile posteriore ha dovuto essere modificato per accogliere le minipiscine.

Da quando hanno completato la costruzione, Gerard e Maureen hanno colpito la scena della crociera e dello spettacolo con una vendetta. E ha dato i suoi frutti. Al Detroit Autorama di febbraio 2000, la selvaggia strada ‘Cuda ha conquistato un trofeo del First Place seguito da molti altri, tra cui un First at the Mopar Nationals, e una selezione Best of Show della Mopar Nationals selezionata dalla rivista Mopar Muscle.

Articolo molto interessante
23° annuale Goodguys West Coast Nationals - Una piacevole destinazione

Come ci ha detto prima Gerard, la “Cuda era originariamente destinata ad essere un’auto da divertimento estivo. “Si è rivelato essere molto più di questo”, ammette. “Dopo quattro primi posti e il Best of Show ai Mopar Nationals, è molto più di quanto avremmo mai sognato”.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20013mopp-0103-01-ps-1971-plymouth-barracuda-driver-side-front-view.jpg

Lascia un commento