1974-1975 Bricklin SV-1

Malcolm Bricklin is seen here in the mid-1970s at Seven Springs Resort, at the Grand National Meet of the Bricklin International Owners Club. See more classic car pictures. Malcolm Bricklin è stato visto qui a metà degli anni ’70 al Seven Springs Resort, al Grand National Meet of the Bricklin International Owners Club. Vedi altro immagini di auto d’epoca . PIL

Dopo essersi occupato di hardware, scooter a motore e la minuscola Subaru 360, Malcolm Bricklin ha deciso di costruire la sua auto, la Bricklin SV-1 1974-1975. Avrebbe percorso una strada rocciosa.

Galleria di immagini di auto d’epoca

I primi anni ’70 promettevano di mettere un freno alle prestazioni su strada come era stato conosciuto nel muscle-car anni ’60. Con l’introduzione dei nuovi standard di smog dell’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA), tutti nel settore dell’auto erano in fermento. Si parlava anche di standard obbligatori per il risparmio di carburante, catalizzatori e pompe per lo smog.

L’ulteriore restrizione di dover eventualmente utilizzare benzina senza piombo a basso numero di ottani era praticamente impensabile. Un’auto si muoverebbe anche senza il piombo per aggiungere un po’ di “calcio” al carburante? I primi test della Ethyl Corporation sulla benzina senza piombo sono stati estremamente deludenti.

I motori che erano stati testati solo una frazione della normale aspettativa di vita sono stati smontati solo per rivelare che i depositi dannosi avevano già subito un pesante pedaggio. Privatamente, i chimici etilici e gli ingegneri consigliarono ai loro amici di usare solo carburante al piombo, raccomandazioni ufficiali al contrario.

Articolo molto interessante
Auto sportive BMW

This photo of a Bricklin clay shows the basic design very close to what was ultimately adopted for production.” ” Questa foto di un’argilla Bricklin mostra il disegno di base molto vicino a quello che è stato adottato per la produzione. PIL

Le nuove auto che arriveranno saranno tutte delle meraviglie senza fegato, come alcuni avevano previsto? La domanda principale posta dagli appassionati era: “La giornata della muscle car è finalmente giunta al termine?”

Il Federal Motor Vehicle Safety Standards Code (FMVSSC) è diventato l’ultima parola sulla produzione di automobili dal 1967. Aderire al codice significava il proprio sostentamento se si produceva qualcosa che assomigliava a un’automobile e si utilizzavano le strade pubbliche per la mobilità. La scappatoia era che un’auto non era considerata un veicolo secondo le linee guida se pesava meno di 1.000 libbre. Questa si è rivelata un’opportunità per Malcolm Bricklin.

Il sogno di Bricklin ha iniziato a prendere forma dopo aver venduto la sua operazione Handyman America, una catena di ferramenta con sede a Orlando, in Florida. Secondo quanto riferito, ha guadagnato qualche milione sulla vendita. Ha poi importato Lambretta motorizzata italiana e Coniglio giapponese prodotto da Fuji Heavy Industries Limited. Quest’ultimo collegamento ha portato alla fondazione della Subaru of America di Bricklin, che ha venduto prematuramente a un partner che ha continuato a riscuotere grande successo.

Bricklin nel frattempo ha importato la minuscola Subaru 360 (prodotta da Fuji), aggirando totalmente l’FMVSSC a causa della costruzione leggera dell’auto (circa 900 libbre). Purtroppo, l’auto è stata condannata sia dalla Consumer Guide®, che l’ha definita “l’auto più insicura sul mercato”, sia da Ralph Nader, il Unsafe at Any Speed cane da guardia pubblico.

Articolo molto interessante
1959 Ford Galaxie

SV-1 stood for Safety Vehicle-1, and indeed all five colors offered had 'Safety' before the name. This Bricklin was painted Safety Orange.SV-1 stava per Safety Vehicle-1, e in effetti tutti i cinque colori offerti avevano “Safety” prima del nome. Questo Bricklin è stato verniciato con Safety Orange. PIL

La soluzione non era nemmeno quella di mettere i corpi dei go-cart su 360 e affittarli su binari chiusi chiamati Fastrak, così Bricklin si è tirato indietro. Era il 1972 e il palcoscenico era pronto per la sua prossima mossa.

Bricklin immaginava un’auto che avrebbe messo all’ascolto l’America, che non solo rispettasse, ma che superasse di gran lunga tutti gli standard di sicurezza. Quell’auto sarebbe stata la Bricklin SV-1 — Safety Vehicle-1 — promossa come “la prima auto di produzione che è veramente degna di essere chiamata veicolo di sicurezza”. Le portiere ad ala di gabbiano, considerate “pratiche, oltre che più sicure delle normali portiere”, facevano parte del pacchetto.

L’auto sarebbe stata venduta a 3.700 dollari, lo stesso prezzo di una Chevy Impala del 1972 e ben 1.500 dollari in meno di una Corvette Stingray. Sarebbe disponibile per la persona media che potrebbe fare le proprie riparazioni con ricambi americani facilmente reperibili. Il clima automobilistico era quello giusto e il momento era arrivato!

Per vedere come Bricklin ha intrapreso il suo sogno con la prima concept car Bricklin, passiamo alla pagina successiva.

Per ulteriori informazioni sulle auto, vedere:

  • Auto d’epoca
  • Muscle Cars
  • Auto sportive
  • Ricerca auto nuove
  • Ricerca auto usate

Lascia un commento