1974 Corvette

La Corvette del 1974 ha fatto parte di un anno triste per gli automobilisti in generale e per gli appassionati di auto in particolare. Fu l’anno in cui l’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (OPEC) in Medio Oriente spense i suoi gasdotti e toccò con mano una crisi energetica globale. I prezzi del gas sono saliti vertiginosamente, poiché le forniture sono diminuite e gli automobilisti hanno dovuto attendere in lunghe file alle pompe; alcune aree hanno dovuto addirittura ricorrere al razionamento. Improvvisamente, le auto grandi, pesanti e assetate di carburante sembravano non essere al passo con i tempi. Fortunatamente, l’embargo petrolifero non durò a lungo, anche se i suoi effetti continuano a farsi sentire ancora oggi.

1974 Corvette

Anche se la Corvette del 1974 era molto meno infuocata di quanto non fosse stata,

Le vendite hanno continuato a risalire verso il record del ’69, quest’anno per un totale di 37.502.
L’identificazione istantanea della Corvette del 1974 era un nuovo trattamento per la parte posteriore di colore della carrozzeria realizzato in conformità con un nuovo standard di impatto posteriore a cinque miglia orarie. Rivestita di uretano come la revisione del paraurti anteriore dell’anno scorso, il nuovo insieme ha conferito un aspetto più morbido e integrato, e anche se si affusolava verso il basso invece che verso l’alto come la precedente coda tipo Kamm, non sembrava nuocere all’aerodinamica. Il paraurti era in due pezzi con una cucitura visibile al centro della copertura in plastica; un pezzo unico senza cuciture sarebbe stato sostituito dalla Corvette del 1975 in poi.

Articolo molto interessante
Come funzionano le auto imperiali

Per molti versi, il 1974 fu la fine di un’era per la Corvette. I motori, ad esempio, d’ora in poi sarebbero stati sintonizzati per funzionare solo a gas senza piombo, grazie al passaggio all’ingrosso del settore alle marmitte catalitiche per il 1975. I veri e propri doppi scarichi avrebbero ceduto il passo a collettori separati indirizzati ad un unico catalizzatore, per poi passare a tubi e marmitte separati. Inoltre, questo fu anche l’ultimo anno per il grande blocco V-8 della Corvette.

Altrove, era la solita vecchia storia: i dettagli cambiano, la maggior parte in meglio. La crescente preferenza del mercato per le trasmissioni automatiche ad alte prestazioni ha prodotto un più robusto Turbo-Hydra-Matic denominato M40. Le cinture a tracolla, un’attrezzatura che esisteva sin dalla Corvette del 1971, sono state combinate con le cinture addominali in un’unica imbracatura a tre punti, e l’assetto dell’avvolgitore a inerzia è stato in qualche modo modificato. Lo specchietto retrovisore si è allargato, l’efficienza del radiatore è migliorata, l’interruttore dell’antifurto è stato spostato dalla parte posteriore dell’auto al parafango anteriore sinistro, e la pompa del servosterzo è stata resa più resistente grazie all’uso di magneti, aggiunti per attirare i detriti fluidi.

La novità del 1974 fu uno degli affari di tutti i tempi nei pacchetti di prestazioni Corvette: la RPO FE7 Gymkhana Suspension, che costava solo sette dollari. La FE7 era poco più di molle di alta qualità e ammortizzatori più robusti, appositamente calibrati – la collaudata e vera formula usata fin dalla metà degli anni Sessanta nel popolare pacchetto F41 della Chevy – ma migliorò la gestione di tutto ciò in modo sproporzionato rispetto al suo misero prezzo. La F41 stessa, che era iniziata con l’opzione da corsa Z06 già nel 1963, era ancora in circolazione nella RPO Z07 e includeva freni per impieghi gravosi.

Articolo molto interessante
1940 Buick Berlina convertibile speciale

1974 Corvette

I federali hanno decretato i paraurti posteriori a “cinque miglia orarie” su tutte le auto del 1974. La Corvette ha rispettato

con un nuovo e intelligente tappo posteriore rivestito con la stessa plastica color corporea del naso.
Mentre lo Squalo non è mai sembrato agile come il Raggio Pungente, e le auto di piccolo blocco della metà degli anni Settanta non sono mai state così brutali come le Corvette di grosso blocco che le hanno precedute, il ’74 è rimasto soddisfatto della sua velocità. La L82 da 250 cavalli poteva portare da 0 a 60 miglia orarie in circa 7,5 secondi e poi a 125 miglia orarie, con una media di circa 14-15 miglia orarie. La Corvette del 1974 segnò anche un nuovo massimo per il lusso, che a quel punto non era più la contraddizione di una volta. Seppur ancora un po’ rumorosa, la Corvette si era evoluta in un’auto da gran turismo molto raffinata, con moltissimi comfort e un’affidabilità di gran lunga superiore a quella della maggior parte dei suoi concorrenti più esotici.

La Corvette del 1974 ha sfidato le tendenze di vendita dell’industria vendendo a livelli pari o vicini ai suoi livelli migliori in un momento in cui non avrebbe dovuto fare altro che, dato il costo più elevato della benzina e delle assicurazioni, l’economia in flessione e i propulsori evirati. Le vendite sono aumentate di nuovo rispetto all’anno precedente, raggiungendo le 37.502 unità. Anche se la crisi energetica avrebbe temporaneamente smorzato l’attività delle corse nel 1974, l’anno successivo le cose tornarono più o meno alla normalità sulle piste della nazione e la Corvette avrebbe continuato a brillare nelle competizioni SCCA per tutto il resto degli anni Settanta.

Articolo molto interessante
Jaguar tipo D

Scopri le altre Corvette di questa generazione:

1968 Corvette 1969 Corvette 1970 Corvette 1971 Corvette 1972 Corvette 1973 Corvette 1973 Corvette 1974 Corvette 1975 Corvette 1976 Corvette 1977 Corvette

Cerchi altre informazioni su Corvette e altre auto? Vedi:

  • Corvette: Imparare la storia di ogni anno di modelli e vedere le fotografie delle Corvette.
  • Specifiche della Corvette: Ottenere le specifiche chiave, tipi di motore e trasmissione, prezzi e productiontotals.
  • Museo della Corvetta: Il Museo Nazionale della Corvetta attira gli amanti della Corvetta da tutto il mondo. Per saperne di più sul museo.
  • Corvette Pictures: Trova le immagini delle Corvette più calde del classico e dell’anno in corso.
  • Muscle Cars: Ottenere informazioni su più di 100 giostre per ragazzi difficili.
  • Consumer Guide Corvette Recensioni: Stai pensando di acquistare una Corvette? Vedi cosa ha da dire la Guida per il consumatore.

Lascia un commento