1974 Dodge Charger Edizione Speciale – Marchiato Proprietà

Joe Warino ha fatto in modo che la sua famiglia sapesse chi era il vero proprietario di questo caricabatterie

Vedi tutte le 1 fotoRandy Boligwriter1 luglio 2004

Era il 22 novembre 1973 e Linda Warino ritirò la sua Dodge Charger Special Edition del ’74 da Straussbaugh Dodge a Youngstown, Ohio. L’auto era una vera bellezza. Era una Deep Sherwood Metallic con un top in vinile verde scuro e interni verde giada. Quest’auto urlava stile anni ’70.

Il 27 giugno 1978, il figlio primogenito di Linda, Joe, fu portato a casa dall’ospedale nella Charger. Secondo Joe, “Ho sempre amato cavalcare con la Charger anche quando ero un ragazzino. In realtà, amavo così tanto la macchina che ho aggiunto un piccolo tocco dei miei due segni di denti sul pannello della portiera lato passeggero”. È possibile che Joe stesse segnando la sua proprietà in anticipo.

Nel corso degli anni la Charger ha subito la normale usura dell’essere un’auto dell’Ohio. La 318 si stava stancando. Solo nel giugno del 1988 l’autocompiacimento di un cuscinetto principale filato è diventato un ornamento semipermanente da cantiere. Sembrava che la Charger avesse visto i suoi ultimi giorni, ma il destino ha fatto un passo avanti quando la Hot Rod Super Nationals è venuto a Columbus, e il giovane Joe voleva andare.

Mentre sfogliavano le migliaia di auto, lui e suo padre si sono imbattuti in una bellissima Dodge Charger S/E del ’72 nera tripla. Sembrava proprio come la macchina di casa, beh, più o meno. Questa particolare auto – a differenza di quella di casa – era equipaggiata con una 440, con un cofano a rigonfiamento di potenza, e mancava di ruggine, ammaccature, ammaccature e pneumatici da neve con cintura in acciaio. Joe ci dice: “Non riuscivo a dormire per giorni pensando a quella Charger”. Ma poco dopo, i genitori di Joe gli hanno dato la notizia che la loro auto stava andando allo sfasciacarrozze. Joe era distrutto.

Articolo molto interessante
2007-2008 Kit Calendario eventi auto - Eventi

Ma dopo aver ascoltato un bambino di 10 anni piangere per due giorni, i suoi genitori hanno deciso di tenere la macchina. Il giorno dopo, Joe è andato in biblioteca per consultare il manuale della Chilton e ha iniziato a cercare nel giornale una nuova 318. Ricordate che era solo un bambino di 10 anni. Suo padre Joe Senior fece l’errore di dirgli che avrebbe finanziato il progetto se il giovane Joe avesse fatto il lavoro (con l’aiuto di papà, naturalmente). Quattro anni, cinque galloni di Bondo, e un 318 leggermente usato (acquistato per 125 dollari) dopo, la Charger è tornata in strada. Il caricabatterie è stato inserito nel Hot Rod Super Nats ogni anno dopo con una progressione importante che si svolge ogni anno.

Quando Joe era abbastanza grande per avere un lavoro, la Charger ha iniziato a migliorare a passi da gigante. La maggior parte del Bondo è stata rimossa e sostituita con una nuova lamiera, e un 440 appena costruito ha sostituito il vecchio 318. Carl Rossler ricostruì una trasmissione 727, e fu installato un 831/44 posteriore con una Sure Grip e 3.91gears. Nella primavera del 2001, l’auto ha ricevuto un importante lifting. Si stava avvicinando sempre più alla visione che il decenne Joe aveva avuto anni fa.

L’8 novembre 2002, la Charger ha preso fuoco davanti alla nuova casa di Joe a Marysville, Ohio. “È stata probabilmente la scena più straziante a cui abbia mai assistito”, ha esclamato Joe. Dopo che i vigili del fuoco se ne sono andati e i danni sono stati valutati, Joe ha deciso di abbattere la Charger ancora una volta. L’intero vano motore era cotto, il cofano era deformato e i parafanghi erano bruciati. Per fortuna il fuoco rimase sotto il cofano e l’auto poté essere recuperata. Fu un mese dopo che Mike Cooper della Brick’s Race and Restoration di Marion, Ohio, e il suo equipaggio procedettero a raddrizzare tutta la lamiera, compreso il nuovo cofano del motore, e a rimuovere il resto del tumore dalla macchina. Dopo di che, la macchina è stata spruzzata con due strati di Dupont Urethane Deep Sherwood Metallic e tre strati di Uretano trasparente. L’auto è stata poi levigata e lucidata con sabbia umida. L’interno è stato rinfrescato da Joe e dall’amico Greg Jasinski con pezzi di Legendary Auto Interiors e presenta nuove moquette e rivestimenti per i sedili. I pannelli laterali sono stati puliti e conservati, anche i segni dei denti del giovane Joe sulla portiera del passeggero.

Articolo molto interessante
$375 Cougar è diventato un'auto da 9 secondi alla Drag Week 2013

La .030-over bored 440 ha ricevuto un nuovo albero a camme Mopar Performance 509 Purple, un set di teste Muscle Motors Street Killer e un Edelbrock 800 carb. L’auto è il sogno di un bambino di 10 anni che diventa realtà. È una buona cosa che Joe l’abbia segnata presto come sua.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20047mopp-0407-01-ps-1974-dodge-charger-special-edition-muscle-car-passenger-side-view.jpg

Lascia un commento