1981 Corvette

Galleria di immagini di auto d’epoca

.

Sì.
1981 Corvette

La Corvette del 1981 perse qualche chilo in più ma guadagnò una sospensione posteriore rivista con una molla monolitica trasversale rinforzata in fibra di vetro. Il sedile del guidatore era un nuovo optional. Vedi altre immagini di auto d’epoca.

Il progressivo aumento degli standard di risparmio di carburante medio aziendale imponeva che la Corvette facesse la sua parte per aiutare la conformità di GM nel suo complesso, così per la Corvette del 1981, la precedente coppia di 350 V-8 fu ritirata in favore di una versione singola, rielaborata, designata L81. Con 190 CV a 4.000 giri/min e 280 libbre/piedi di coppia di picco a soli 1.600 giri/min, aveva quasi esattamente le stesse uscite della L48 sostituita. Oltre ai suddetti componenti più leggeri, era dotato di una ventola elettrica ausiliaria di raffreddamento che permetteva di avere una ventola più piccola azionata dal motore, riducendo così il rumore.

Ma la grande novità è stata il Computer Command Control (CCC). Adottato anche per altri motori GM del 1981, il CCC utilizzava l’elettronica per integrare i sistemi di emissione e di alimentazione al fine di ridurre lo smog e il consumo di carburante. Verso le stesse finalità, si legò alla nuova frizione con convertitore di coppia del cambio automatico. Ciò ha fornito un collegamento meccanico diretto tra volano e albero di trasmissione in seconda e terza marcia a velocità costante, eliminando così le perdite per attrito dovute al consumo di gas attraverso il convertitore.

Tra i cambiamenti evidenti per gli acquirenti dello showroom c’era un interno rivisitato che ora presentava un orologio al quarzo di serie e un sedile del conducente a sei vie (che alla fine si è reclinato), oltre alla sintonizzazione elettronica per tutte le radio di fabbrica. I prezzi erano più accattivanti in modo diverso: di nuovo in rialzo, grazie all’inflazione, il prezzo dell’adesivo ora parte da un po’ più di 15.000 dollari. Nonostante un anno generalmente triste per l’industria nel suo complesso, la Corvette ha mostrato ancora una volta un buon risultato nel 1981, con un recupero intelligente delle vendite a 45.631 unità.

La notizia di gran lunga più grande della Corvette del 1981 fu l’annunciato trasferimento della produzione dal vecchio stabilimento di St. Louis a un nuovissimo impianto high-tech a Bowling Green, nel Kentucky. Tuttavia, per due mesi durante l’estate del 1981, le auto furono costruite contemporaneamente in entrambi gli stabilimenti.

Un reparto di verniciatura completamente aggiornato è stato un grande vantaggio per la nuova fabbrica. St. Louis aveva utilizzato esclusivamente la lacca, ma Bowling Green ha utilizzato mezzi più automatizzati per applicare smalti più resistenti e le nuove finiture trasparenti. Anche lo stabilimento del Kentucky era stato progettato intorno ad un hardware di produzione molto più automatizzato di quello che St. Louis poteva ospitare, riflettendo la ricerca di un controllo di qualità più rigoroso.

Con l’apertura della struttura del Bowling Green, alcuni osservatori hanno concluso che la Chevy si stava preparando per l’arrivo di una nuovissima Corvette. E avevano ragione. L’esistenza di un nuovo design del motore anteriore era più o meno un segreto di Pulcinella. Ma il collaudo di nuovi macchinari e l’elaborazione di procedure di assemblaggio avevano più senso con un design familiare che con uno nuovo, quindi la C3 avrebbe avuto un aspetto finale. Aveva anche senso non rilasciare una nuova trasmissione in concomitanza con un nuovo design, così l’ultima C3 fu equipaggiata con il motore e la trasmissione rivisti destinati alla C4.
Corvette production shifted to a new plant in Bowling Green.

La produzione di Corvette si è spostata in un nuovo stabilimento a Bowling Green,

Kentucky, per l’anno modello 1981. Le vendite sono state pari a 40.606.

Mentre il nuovo motore era essenzialmente il collaudato 350 V-8, ora era dotato di un nuovo sistema di iniezione a doppio acceleratore al posto del carburatore, che ha dato vita alla prima Corvette “fuelie” di serie dal 1965. Soprannominata “Cross-Fire Injection”, un’unità di iniezione all’interno di un corpo farfallato simile a un carburatore veniva utilizzata per ogni banco cilindri, mentre un collettore di aspirazione crossover alimentava la miscela aria/carburante al banco sul lato opposto. Questo ha accelerato la velocità della miscela per una combustione più completa e quindi una maggiore efficienza termica e potenza, oltre a ridurre le emissioni.

L’elettronica di comando del computer regolava la durata dell’apertura dell’iniettore in risposta ai segnali di vari sensori montati sul motore. Designato L83, il Cross-Fire 350 ha registrato 200 CV a 4.200 giri/min e una coppia di picco di 285 libbre/ft a 2.800 giri/min, che sono stati guadagni modesti ma soddisfacenti rispetto al L81.

Scoprite le altre Corvette di questa generazione:

1978 Corvette 1979 Corvette 1980 Corvette 1981 Corvette 1981 Corvette 1982 Corvette

Cerchi altre informazioni su Corvette e altre auto? Vedi:

  • Corvette: Imparare la storia di ogni anno di modelli e vedere le fotografie delle Corvette.
  • Specifiche della Corvette: Ottenere le specifiche chiave, i tipi di motore e di trasmissione, i prezzi e i totali di produzione.
  • Museo della Corvetta: Il Museo Nazionale della Corvetta attira gli amanti della Corvetta da tutto il mondo. Per saperne di più sul museo.
  • Corvette Pictures: Trova le immagini delle Corvette più calde del classico e dell’anno in corso.
  • Muscle Cars: Ottenere informazioni su più di 100 giostre per ragazzi difficili.
  • Consumer Guide Corvette Recensioni: Stai pensando di acquistare una Corvette? Vedi cosa ha da dire la Guida per il consumatore.

Lascia un commento