1981 Honda CBX

Il motore liscio del CBX fornito senza sforzo naviga a velocità superiori a 100 miglia all’ora. Vedere più immagini moto .

La Honda CBX del 1981 aveva tutte le solite virtù delle moto Honda, e poi alcune, ma faceva parte di una famiglia di modelli CBX che non sembrava mai trovare il suo vero pubblico.

Galleria immagini moto

Pubblicità

Il potente CBX è stato introdotto nel 1978 in un coro di fanfara tecnica. Anche se non è stata la prima moto ad essere alimentata da un motore a sei cilindri, è stata l’ultima e probabilmente la più avanzata entrata nella combattuta battaglia delle superbike combattuta dai costruttori giapponesi.

Nonostante la sua impressionante resistenza e l’intimidatorio sistema di scarico a sei tubi, il CBX non ha mai davvero preso piede tra la folla delle corse su strada.

Alcuni concorrenti erano più economici, più leggeri e (soprattutto) più veloci, per cui la grande Honda è stata spesso liquidata come più appariscente che andata.

Non riuscendo a catturare il pubblico a cui era destinata, Honda ha cambiato marcia e ha guidato il CBX nella categoria sport-touring.

L’aggiunta di un’elegante carenatura e di borse a sella personalizzate ha trasformato il sei cilindri in un’impressionante moto da strada, con il suo motore liscio come il burro che permette di navigare senza sforzo a più di 100 miglia all’ora.

Anche le sospensioni hanno giocato un ruolo importante nel comfort della grande moto. Dotate di ammortizzatori regolabili ad aria ad entrambe le estremità, le sospensioni del CBX potevano essere facilmente messe a punto a piacimento del pilota. E per aiutare il suo peso di 680 libbre in discesa da velocità a tre cifre, i rotori anteriori ventilati in lega leggera sono stati dotati di un doppio rotore anteriore in lega inox, una novità assoluta per l’industria motociclistica.

Eppure, nonostante le sue credenziali turistiche, il “cassettone” CBX non se la cavava molto meglio del suo predecessore spogliato, e la produzione del sei cilindri Honda è cessata alla fine dell’anno del modello 1982.

Ma con la sua scintillante cascata di tubi di scarico, è improbabile che il CBX, in entrambi i casi, sia mai considerato dai collezionisti come un’altra moto giapponese.

Vai alla pagina successiva per vedere altre foto della moto Honda CBX del 1981.

Per altri articoli e foto di motociclette, date un’occhiata:

  • Moto d’epoca
  • Come funzionano le moto
  • Honda Motociclette

Lascia un commento