1985 Chevy Scottsdale – Ritorno in nero

Stile Big-Block

Vedi tutte le 7 fotoDakota WentzphotographerChance WentzwriterPaul KirklandphotographerNov 1, 2007

Nel mondo delle hot rod, ci sono due tipi di appassionati: i costruttori professionisti e gli hobbisti. Anche se questi due sottoinsiemi condividono professioni molto diverse, sono separati da ben poco quando si tratta della loro passione. E insieme a numerose somiglianze, condividono anche delle difficoltà. Ad esempio, uno dei problemi più comuni tra tutti i costruttori è cosa costruire dopo. Nel mondo dei camion classici su misura, questo è l’equivalente del blocco dello scrittore. Scegliere il progetto successivo è forse la scelta più difficile che un costruttore possa fare, in gran parte a causa dell’enorme impegno fisico, emotivo e finanziario richiesto. Per Paul Kirkland di Blairsville, Pennsylvania, non è stato diverso, e si è ritrovato rapidamente in questo scenario fin troppo familiare ancora una volta.

Nel corso degli anni Paul è stato l’orgoglioso proprietario di diverse hot rod classiche. Il suo rsum comprende una Chevy del ’55, una Oldsmobile del ’73 e una Chevelle del ’68. Per il suo prossimo progetto, Paul ha voluto fare un salto in una direzione completamente diversa e fare qualcosa di diverso da tutto ciò che aveva fatto prima. L’unica domanda era: cosa? Paul si rivolse al suo amico Joe per trovare l’ispirazione. Joe fece subito notare che tutte le precedenti creazioni di Paul condividevano un tema comune: erano tutte le classiche muscle car e cruiser. Ha fatto conoscere a Paul l’idea di costruire un pick-up, come quello del ’71 che lui stesso possedeva, e Paul è stato subito d’accordo. Aveva messo gli occhi su una Chevrolet Chevrolet simile; tuttavia, c’era un’importante condizione: qualunque fosse il pick-up, doveva avere un grosso blocco. Dopo alcune settimane di ricerca, Paul trovò il suo gioiello sotto forma di una Chevrolet Scottsdale dell’85, completa di un big-block 454. Dopo un po’ di duro lavoro con il proprietario, Paul cominciò rapidamente a mettere la sua impronta sul camion.

Articolo molto interessante
Mongoose Motorsports GTP e Grand Sport Coupe- Old School Coupe & Too Cool Land Rocket

Il primo passo è stato quello di abbandonare le ruote mondane che galleggiavano tra i pozzi delle ruote e l’asfalto. Paolo ha subito montato sul suo pickup un set di ruote da 20 pollici Boyd Coddington Smoothie II e pneumatici Goodyear Eagle 2. Poi, aveva bisogno di una trasmissione che potesse completare il suo grosso blocco e il suo piede di piombo. Ha sostituito il TH350 con un TH400 Turbo. Dopo aver potenziato la trasmissione, Paul non ha potuto resistere a mettere il suo tocco sul suo big-block 454. Aggiunse rapidamente un nuovo carburatore e un nuovo filtro dell’aria di Edelbrock. Per ottenere quel suono gutturale da big-block, ha inserito un set di testate di Doug Thorley e un kit di scarico Flowmaster. Per portare i cavalli appena acquistati sull’asfalto, ha sostituito il rend a slittamento limitato di serie con un’unità Eaton posi con un set di ingranaggi da 3,73 Yukon.

Vedi tutte le 7 foto

Anche con tutte queste modifiche completate, la Chevy di Paul rimane un lavoro in corso. Il futuro contiene ancora innumerevoli aggiornamenti che alla fine creeranno il camion che egli aspira a possedere. Paul ha già acquistato le teste in alluminio Edelbrock, nuovi bilancieri e sollevatori, e i doppi doppi Edelbrock a quattro canne lucidati. Ha anche in programma di accorciare l’asse posteriore per liberare spazio per i pneumatici in grado di offrire un serio divertimento sulla strada principale. Per quanto riguarda il resto delle modifiche, Paul deve affrontare il suo prossimo problema, comune anche a molti costruttori: quella sottile linea di demarcazione tra i soldi del college dei ragazzi e l’indennità ricreativa del papà.

Articolo molto interessante
Barrett Jackson Asta Scottsdale AZ - Caccia all'affare

Con la meccanica di base installata, Paul è andato a lavorare sull’aspetto generale del camion. Per ottenere la posizione che voleva, ha aggiunto mandrini a caduta da due pollici e molle elicoidali da due pollici più basse nella parte anteriore. Nella parte posteriore, ha completato l’anteriore installando un kit di molle a balestra che ha portato la parte posteriore di due pollici più vicina al marciapiede. Paul ha anche fatto alcune modifiche esterne. Ha sostituito i fanali posteriori di serie con i LED, e ha sostituito il lunotto posteriore scorrevole con un solido vetro monoblocco.

Poi ha continuato portando il suo amore per le musclecars. Quale modo migliore di mescolare una musclecar con un pickup Chevrolet Chevy a blocco grande di un cofano a induzione a cappuccio? Esattamente! Da lì ha lisciato l’aspetto del camioncino ammarando i paraurti e installando dei roll pans sia nella parte anteriore che in quella posteriore. Tra gli altri tocchi di rifinitura c’è anche una griglia a billette. All’interno, Paul si è limitato a ritoccare le cose installando venature del legno sul cruscotto e sulle portiere. L’ultimo passo è stata la verniciatura, e ha scelto di spruzzare la sua Chevy con una tradizionale finitura nera. Non volendo lasciare il camion nelle mani di chiunque, si è rivolto al fratello dell’uomo che ha ispirato il suo progetto, Ron Rick, per posare la vernice simile al vetro. Come tocco finale, un leggero gessato rosso abbellisce la linea di cintura del camion.

Articolo molto interessante
1970 Pannello della Chevy - "Conburbabile".

Vedi tutte le 7 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2007\11\0711cct-01-pl-1985-chevy-scottsdale-.jpg

Lascia un commento