1986 Corvette

Galleria di immagini di auto d’epoca

.

Sì.
1986 Corvette

Coupé o decappottabile rinato? Per i fan della Corvette nel 1986, è stata una scelta difficile. Il nuovo fanale centrale centrale ad attacco alto, imposto a livello federale, si trovava tra i fanali posteriori sul tetto di stracci e in un “pod” posteriore sul tetto della coupé. Vedi altre immagini di auto d’epoca.

Ci fu un bel salto di prezzo per la Corvette del 1985 – fino a un’intimidatoria di 27.027 dollari, anche se ciò fu giustificato in parte dall’inclusione di diverse nuove caratteristiche standard. La prima di esse fu il primo sistema frenante antibloccaggio (ABS) della Corvette, che fu l’ultima configurazione dell’ABS II di Bosch in Germania. Ora comune tra molte delle auto meno costose, l’ABS era ancora relativamente nuovo nel 1986, e la sua applicazione era allora limitata principalmente alle auto di lusso ad alto costo. Anche se il sistema frenante dell’auto era diverso da quello di prima, l’ABS spostò la C4 Corvette ancora più vicina ad essere la vera auto sportiva di classe mondiale che la Chevy diceva di essere.

Inoltre, nel 1986 è stato aggiunto come equipaggiamento standard per la protezione aggiuntiva dai ladri il VATS (Vehicle Anti-Theft System), una funzione semplice ma efficace, progettata per aumentare l’impianto antifurto esistente. Un piccolo pellet con una specifica resistenza elettrica era incorporato nella chiave di accensione, e doveva essere letto da un “decoder” elettronico nascosto prima che il motore potesse essere avviato. Se si usa la chiave sbagliata o si prova ad avviare il veicolo con altri mezzi, il decodificatore spegneva il relè di avviamento e la pompa del carburante per almeno due minuti prima di consentire un altro tentativo.

L’IVAS si è dimostrata efficace nel ridurre notevolmente i furti in auto. Infatti, i dati successivamente compilati dall’Automobile Club del Michigan dimostrerebbero che, mentre il tasso di furto per le Corvette del 1984 e del 1985 era migliore del sette per cento, il cosiddetto sistema “pass-key” lo ha ridotto a meno dell’uno per cento per i modelli del 1986 – e a quasi zero per le Corvette del 1987 e del 1988. È stato sufficiente per indurre l’AAA del Michigan e altri assicuratori a ridurre del 20-25 percento le tariffe dei premi completi per le Corvette così equipaggiate.

Articolo molto interessante
1950-1954 Triumph Renown

Altri cambiamenti per la Corvette del 1986 sono stati relativamente minori. Il passaggio dalle testate in ghisa alle testate in alluminio e l’attento bilanciamento del peso in altre parti del mondo ha tolto circa 125 libbre dal peso del marciapiede, rendendola la prima Corvette in circa 20 anni a pesare meno di 3.000 libbre. Tuttavia, la Chevy ha reso le nuove teste un po’ troppo sottili, e hanno dovuto essere addensate di nuovo quando i test di durata hanno rivelato che potrebbero verificarsi crepe intorno alle testine di attacco della testa sotto elevati carichi del motore.

Anche se ritardate fino a circa la metà dell’anno del modello, le nuove teste sono valse la pena di aspettare, incorporando candele con nucleo centrale in rame per una migliore combustione, oltre a porte di aspirazione più grandi e sedi delle valvole in metallo sinterizzato. Anche il sistema di scarico è stato rivisto, assumendo convertitori catalitici tripli. Per tutto questo, però, la potenza del motore L98 è rimasta invariata.

Altrove sulla vettura è stato aggiunto un fanale di arresto centrale alto, secondo i regolamenti federali, e le ruote hanno ricevuto gli emblemi del mozzo rialzato e una finitura spazzolata brillante. La capacità del carburante sulle auto automatiche è stata ridotta di due galloni a 18. Gli strumenti LCD sono stati ri-angolati per aiutare la leggibilità diurna (che rimaneva comunque difficile), e il gruppo ora conteneva un indicatore luminoso di salita che era lì per aiutare i conducenti a raggiungere il massimo chilometraggio segnalando quando cambiare marcia – era lì per aiutare a mantenere i dati del chilometraggio EPA dell’auto al di sopra del livello del gas-guzzler. (Stranamente, la spia luminosa è stata fornita anche con il cambio automatico) I pneumatici standard sono stati cambiati in P245/VR5016s; il pacchetto Z51 ha continuato con P255s.

Articolo molto interessante
1973 Corvette

1986 Corvette

La prima Corvette convertibile in 11 anni ha lasciato il Bowling Green a partire dall’inizio del 1986, un’occasione emozionante e piena di nostalgia sia per i lavoratori che per i fan della Corvette, ma la notizia più significativa per la Corvette del 1986 è avvenuta a metà anno con il ritorno della Corvette convertibile – il primo modello del genere in 11 anni. Progettata con l’aiuto della American Sunroof Company, è stata annunciata appena in tempo per essere scelta come pace car per la Indy 500 di quell’anno. Tutte le cabriolet sono state designate come Pace Car Replicas, indipendentemente dal colore o dall’equipaggiamento (anche se le pace car sono state verniciate di un giallo brillante).

La Chevrolet ha dichiarato che la C4 è stata progettata pensando ad un modello topless, quindi la trasformazione da coupé a cabriolet è stata semplice. Con un occhio di riguardo al mantenimento della rigidità torsionale in assenza di un tetto fisso, sono stati applicati dei rinforzi alla traversa del telaio davanti al motore; sono stati usati dei rinforzi più grandi a forma di K per collegare l’elemento sotto il motore ai binari del telaio; e sono stati aggiunti dei sostegni a X per legare i montanti delle cerniere delle porte alle scatole di torsione del telaio posteriore. La struttura a cupola, compreso il piantone dello sterzo, i suoi supporti e la trave per il montaggio sul cruscotto, sono stati tutti rinforzati, così come la scatola di torsione anteriore.

Articolo molto interessante
1976 Pontiac Firebird Formula

Una traversa è stata aggiunta in cima alla scatola di torsione posteriore, e l’alzata d’acciaio dietro i sedili è diventata un affare più robusto, a doppia parete. Una luce di arresto centrale è stata accuratamente integrata nella parte superiore del pannello posteriore.

Il risultato è stata una nuova Corvette drop-top che pesava solo circa 50 libbre in più rispetto alla coupé e si è rivelata più rigida. Aveva anche un prezzo più rigido – poco più di 5.000 dollari in più rispetto alla già costosa coupé. Purtroppo per la Chevrolet, il revival del ragtop non ha fatto molto per le vendite del 1986, che sono scivolate a 34.937, di cui solo 7.264 convertibili.

Scopri le altre Corvette di questa generazione:

1984 Corvette 1985 Corvette 1985 Corvette 1986 Corvette 1987 Corvette 1988 Corvette 1989 Corvette1990 Corvette

Cerchi altre informazioni su Corvette e altre auto? Vedi:

  • Corvette: Imparare la storia di ogni anno di modelli e vedere le fotografie delle Corvette.
  • Specifiche della Corvette: Ottenere le specifiche chiave, i tipi di motore e di trasmissione, i prezzi e i totali di produzione.
  • Museo della Corvetta: Il Museo Nazionale della Corvetta attira gli amanti della Corvetta da tutto il mondo. Per saperne di più sul museo.
  • Corvette Pictures: Trova le immagini delle Corvette più calde del classico e dell’anno in corso.
  • Muscle Cars: Ottenere informazioni su più di 100 giostre per ragazzi difficili.
  • Consumer Guide Corvette Recensioni: Stai pensando di acquistare una Corvette? Vedi cosa ha da dire la Guida per il consumatore.

Lascia un commento