1988 Ford Splash Concept Car

Image Gallery: Concept Cars The colorful 1988 Ford Splash concept car rekindled memories of Volkswagen-based dune buggies. See more concept car pictures. Galleria immagini: Concept Cars La colorata concept car Ford Splash del 1988 ha fatto riaffiorare i ricordi dei passeggini da dune della Volkswagen. Vedi altre immagini di concept car.©2007 Publications International, Ltd.

Nessuno ha mai detto che le concept car non potessero essere divertenti, e nessun veicolo ha mai dimostrato questa idea meglio della concept car Ford Splash del 1988. Il concept car Splash della Ford, un concept car dallo spirito libero e orientato ai giovani, ostentava i suoi piaceri in modo sfacciato, senza un accenno di timidezza. La colorata quattro posti – la creazione di un quartetto di giovani studenti di design di talento – doveva la sua origine più alle dune buggy Volkswagen Beetle della California che alle monotone autovetture, o anche alle convenzionali auto sportive.

La pubblicità dell’azienda, infatti, lasciava a malapena trapelare che la concept car multiuso Ford Splash era stata creata pensando all’automobilismo. Invece, è stata descritta come “il giocattolo definitivo per chi ama gli sport acquatici”.

L’acqua, infatti, è servita come tema di base. Lo splash doveva essere un veicolo che servisse da mezzo di trasporto verso la spiaggia o l’oceano, che trasportasse attrezzatura da sub o da surf e fino a quattro persone che facevano baldoria.

Tuttavia, chiunque avesse più di 25 anni si sarebbe sicuramente chiesto dove si sarebbero potuti infilare quei due dietro, quando il pannello del tetto era al suo posto. Stretto? Probabilmente le sardine avrebbero gridato per avere più spazio per i gomiti.

Articolo molto interessante
1958 Edsel Citation

Se non altro, la concept car Ford Splash era colorata. In modo appariscente. Giovanilmente così. Niente grigi sciatti o marroni appassiti qui, per sminuire la sensazione di abbandono selvaggio.

Sia il corpo che l’interno sono stati rivestiti di blu fluorescente con accenti magenta, con l’intento di dare un’aura di freschezza all’aria aperta. Le ruote corrispondenti erano di colore simile. Il rivestimento non era di plastica appiccicosa o di tessuto convenzionale, ma di un materiale gommoso come quello usato nelle mute. Non si poteva fare molto male se gli ospiti si abbassavano indossando i loro costumi da bagno gocciolanti.

I profili a cuneo con i frontali bassi e i ponti alti erano diventati la tariffa standard su auto di ogni tipo, ma niente sul mercato mostrava un rastrello in avanti così ripido come la concept car Ford Splash.

The interior of the” ” L’interno del ©2007 Publications International, Ltd.

In gran parte si trattava di un’illusione, però, dato che l’auto in realtà si trovava abbastanza in piano rispetto al suolo. Un grande parabrezza a bolla si abbinava al finestrino posteriore curvo. E se ti serviva qualcosa di più di un soffio di quell’aria di mare, potevi togliere i finestrini, il tetto e il portellone per far entrare tutta l’aria che riuscivi a gestire.

Mentre la neve volava, però, i finestrini e il tetto sembravano davvero ragionevoli, e forse avreste voluto attaccarli mentre imballavate gli sci nello Splash per una gita sulle piste. Eppure, sia d’estate che d’inverno, la sicurezza faceva parte del concetto di design della concept car Ford Splash, con il suo roll-gabbia integrato e le cinture di sicurezza a quattro punti di allacciamento per ogni occupante.

Articolo molto interessante
1932-1936 Stutz DV32

La concept car Ford Splash del 1988 aveva caratteristiche di design più interessanti che sposavano stile e sicurezza. Vai alla pagina successiva per saperne di più.

Per saperne di più sulle concept car e sui modelli di produzione previsti, date un’occhiata:

  • Concept Cars
  • Auto del futuro
  • Report di autoshow della Guida per i consumatori
  • Auto d’epoca

Lascia un commento