1990 Dodge Intrepid Indy Car – Auto stradale Indy

Un’auto di tipo Street-Legal Indy-Type fuma la pista e fa una crociera sul ‘Hood

Vedi tutte le 1 fotoMike BlakewriterJan 1, 2004

Weekend del Memorial Day al Brickyard! L’Indy 500! “The Greatest Spectacle in Racing”, e il leggendario campo di gioco di AJ Foyt, Mario Andretti, Rick Mears, Unsers, Parnelli Jones, Roger Penske, e innumerevoli altre icone delle corse.

IndyCars! A parte le musclecars NASCAR, la IndyCar è probabilmente il genere più emozionante e riconoscibile sull’asfalto. Dove se non sui circuiti CART/IRL si può guidare un’auto che sembra così elegante e che è così veloce e così buona?

Ora, grazie alla Indy Street Cars con sede in Florida, è possibile guidare un kit ispirato a IndyCar che supera l’ispezione. Parlate dei vostri capricci! Pensate di girare per il quartiere con questa IndyCar stradale legale. Alimentata da un motore Chrysler 3,5L accettabile dalla Motorizzazione, questa vettura pesa solo 1.960 libbre e sfreccia da 0-60 mph in 4,8 secondi. Mentre 55 mph sull’autostrada è il vostro obiettivo di strada-legale, questo kit può esplodere lungo il quarto di miglio di dragstrip in 12,9 secondi a 113 mph e può raggiungere una velocità massima sulla pista di 152 mph.

Devon Dockery di Indy Street ha deciso di costruire un’auto che incarni il suo spirito “Born to be Wild”. L’inventore della Florida ha creato un modo economico per essere selvaggio… Indy wild e li offre a chi vuole creare le proprie leggende della strada in 300 ore o meno, utilizzando un donatore Chrysler per i pezzi di ricambio e un telaio in acciaio saldato dedicato come piattaforma per una carrozzeria in fibra di vetro ispirata al Brickyard che estrae da stampi in ceramica.

Un cliente di Dockery, Niceville, il Mike Hicks della Florida, Mike Hicks, ha acquistato la sua auto da donatore, una Dodge Intrepid di fine anni ’90, da un cantiere navale per 800 dollari. Ha raccolto il mulino Dodge Intrepid, l’albero motore, i pistoni, le pompe, le valvole, lo scarico e le testate in alluminio e ha aggiunto un tubo marmitta Supertrapp da 2,5 pollici e mezzo e un radiatore in alluminio Griffin per aiutare a spingere fuori 253 cavalli a 4.800 giri al minuto.

La carrozzeria in fibra di vetro ISR 20 di Indy Street si trova a 42 pollici di altezza sul telaio in acciaio saldato ISR, con una sospensione anteriore indipendente di lunghezza disuguale. Abbraccia l’asfalto su pneumatici P235/50R15 su ruote da 15×10 pollici con spaziatura posteriore di 4 pollici e si ferma su una velocità da 70 mph a 0 in 185 piedi, con pinze metriche GM e freni a disco GM da 12 pollici.

L’interno è accentuato dagli indicatori Nordskog, un cruscotto personalizzato integrato con la carrozzeria, un volante Grant, sedili da corsa in alluminio Kirkey e tappezzeria nera.

Hicks ha fatto viaggi lunghi fino a 650 miglia e fa una media di circa 4.500 miglia all’anno nella sua finta Andretti-mobile. Guidarla è ciò che ama, anche se renderla legale è stata una battaglia ridicola.

Quando Hicks portò la sua Indy Street Car alla motorizzazione locale per farla intitolare, gli fu detto che non poteva registrarsi e prendere la patente per una macchina da corsa. Hicks ha detto: “Ho discusso con loro che la Oscar Meyer Weiner Wagon potrebbe ottenere la licenza, anche se sembra un hot dog. Perché non noi? La nostra auto sembra solo un’auto da corsa”. In conclusione: Ha ottenuto la licenza… legalmente.

Legale e leggera, sexy e stabile, la Indy Street Car è un kit da controllare, in quanto sarà controllata da tutti coloro che la vedranno passare.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20041401kc-03-ps-1990-dodge-intrepid-indy-cars-side-view.jpg

Lascia un commento