1992 Ford Crown Victoria – Il divano a razzo

La Crown Victoria di Chris Adams dimostra che la velocità e il comfort non devono essere per forza esclusivi.

Vedi tutte le 10 fotoJohn McGannwriterJan 29, 2010

Non ci prendiamo alcun merito per il termine Rocket Couch, anche se vorremmo poterlo fare; suona molto bene. No, l’espressione deriva dal compagno di liceo di Chris Adams, che si riferiva ai mobili a forma di divano all’interno della Crown Victoria di Chris, che sono tutti ancora intatti, anche se l’auto è più un guerriero della dragstrip che la Ford intendeva essere.

Allora perché una Crown Victoria? Era, infatti, la prima auto di Chris. Ha sviluppato una passione per la cosa che gli ha fornito il suo primo mezzo di trasporto. Ammette di volere una Mustang quando ha preso la patente, ma, come dice lui stesso, “i miei genitori mi volevano in una macchina grande e sicura”. Così si è ritrovato invece con una Crown Victoria. Ma Chris sembra il tipo di ragazzo che pensa ai limoni come a una limonata in un involucro divertente. Descrive come è arrivato a vedere la sua grande berlina come “una Mustang obesa con un sacco di potenziale”. Con questa prospettiva in mente, ha iniziato a modificare la macchina. Iniziò in modo abbastanza semplice: pulegge sottotrasmittenti e un kit di scarico doppio da un’auto della polizia. Ma i piani si sono complicati quando l’amico di Chris ha trovato un compressore Paxton a basso costo. “Da lì le cose sono andate a rotoli”, dice.

“La costruzione è stata un lungo pasticcio e ha richiesto molta pazienza, tempo e, purtroppo, denaro”, dice Chris, in una descrizione appropriata dell’effetto palla di neve. Sappiamo tutti come funziona. Ma Chris navigava davvero in acque inesplorate quando ha iniziato a modificare la sua auto: il Modular V-8 di Ford era ancora un animale molto nuovo, quindi ha dovuto progettare un sacco di cose per tentativi ed errori. Siediti con lui e ti potrà intrattenere a lungo con storie di ECM fritti, pompe del carburante bruciate, valvole sbagliate e motori fatti saltare in aria. Ha imparato così tanto sulla costruzione delle Crown Victorias che ha fondato la sua azienda, ADTR.net, specializzata in parti di velocità per le auto di grossa cilindrata.

Articolo molto interessante
1967 Chevy Chevelle - Lunatic Fringe

Dopo nove anni, si potrebbe pensare che Chris sia soddisfatto dell’auto così com’è, ma come un vero artigiano dell’auto, ha ancora molte cose da fare. Anche se il suo motore è abbastanza ben rodato, Chris ha in programma di alzare il rapporto di compressione e di scendere su una serie di testate più grandi e portanti con camme di soffiaggio, estrudere il collettore di aspirazione, e vedere se può andare abbastanza veloce da essere cacciato dalla pista per non avere un rollbar. Ci sembra un buon piano.

Vedi tutte le 10 foto

Note tecniche

Chi: Chris Adams

Cosa: ’92 Ford Crown Victoria

Dove: Culver City, California

Motore: L’originale 4.6 è stato perso per complicazioni dovute al galleggiamento delle valvole durante la messa a punto del telaio, così ora Chris ha un blocco del ’99 imbottito con una manovella SVT Cobra forgiata, aste Manley H-beam, e pistoni JE 8.5:1. Le teste sono Ford 2V Power Improved, ma sono state trattate per il porting e le valvole sovradimensionate. Le camme 2V di serie girano nei diari, però. Ha una serie completa di perni ARP, cuscinetti Federal-Mogul e guarnizioni Fel-Pro.

Supercharger: L’innegabile pezzo di caramella per gli occhi sotto il cofano di questa Crown Vic è il compressore Paxton Novi 2000, che Chris carica abitualmente fino a 17 psi di spinta. Respira in un intercooler aria-acqua Vortech e su un collettore di aspirazione Ford Bullitt, che si dice sia il collettore 2V più scorrevole della Ford. Il corpo farfallato è di Accufab ed è uno di quei pezzi di sezione ovale a sezione ovale. Chris aveva bisogno di installare due pompe del carburante gemelle Pierburg, rotaie del carburante Aeromotive con un regolatore di pressione del carburante A1000, e iniettori di carburante Ford Racing 42-lb/hr per tenere il passo con l’uscita della soffiante. Quindi qual è il risultato finale? Come suonano 454 CV e 472 lb-ft alle ruote? Questi numeri sono abbastanza buoni per spingere questa chiatta a 12,8 secondi per un quarto di miglio a 107 miglia all’ora.

Articolo molto interessante
1969 Dodge Dart Dart GT 318 Block - Cruise Control

ECM: Per facilitare la messa a punto, Lonnie Doll of Blue Oval Chips ha convertito l’auto di Chris in una ECM OBDII. Questo gli ha anche permesso di eseguire l’accensione a bobina su spina del modello successivo piuttosto che il design del pacco bobina dei primi motori Mod. La messa a punto è stato fatto utilizzando il software SCT.

Scarico: Le testate corte della Ford Racing si adattano senza problemi al vano motore della Crown Victoria. A loro, Chris ha attaccato dei gatti Magnaflow da 3 pollici, un tubo trasversale personalizzato e un sistema di scarico da 3 pollici con ribaltamento dopo le marmitte Dynomax.

Trasmissione: Blue Oval Chips si occupa anche delle trasmissioni, e Chris ha una delle granite di Lonnie Stage IV 4R70W con un convertitore di coppia di blocco a 3.400 stalli.

Riavviare: Il posteriore di serie da 8,8 pollici rimane al suo posto, ma è stato aumentato da un differenziale Ford Racing Traction-Lok con ingranaggi 4.10:1 e assi di serie a 28 scanalature.

Sospensione: Questa macchina ha una posizione perfettamente malvagia, e il merito va alle molle personalizzate di Coilsprings.com. Lasciano cadere l’auto 2 pollici nella parte anteriore e 1 pollice nella parte posteriore. Gli ammortizzatori di trascinamento regolabili della Competition Engineering sono in tutte e quattro le curve. Sta correndo il suo proprio ADTR boxed bracci di controllo posteriore.

Ruote/pneumatici: Per qualche ragione, i Weld Draglites sembrano proprio su quest’auto. Sono ruote da 15×6 pollici davanti, 15×8 dietro. Le gomme anteriori sono Dunlop 205/70R15s. I posteriori sono 275/60R15 Mickey Thompson ET Drag Radials.

Articolo molto interessante
La Chevrolet Master Coupé di Tom Severson del 1934

Verniciare/corpo: Il corpo è tutto in stock, e la vernice è l’originale Medium Cranberry Metallic.

Interno:

Grazie: Chris vuole dare una mano a suo padre, che lo ha fatto salire in macchina in tenera età, Lonnie Doll al Blue Oval Chips, Jerry e Tana Wroblewski, e sua moglie super figa, Liz.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento