2014 Camaro Z/28: Flowtie Video

Vedi tutte le 2 fotoScott ParkerwriterMar 5, 2014

L’ho già detto e lo ripeto: la Chevrolet Camaro Z/28 2014 è stata costruita da appassionati. Per quanto sacro possa essere il papillon Chevrolet, anche questo è andato sotto i ferri alla ricerca di maggiori prestazioni.

L’ingegnere del Powertrain Cooling Development Richard Quinn ha portato una ruota di taglio nella parte interna del bowtie dopo aver notato che stava spostando l’aria lontano dal radiatore durante i test aerodinamici. Poiché questo mostro della pista non poteva permettersi di ridurre il raffreddamento a causa dell’ostruzione, Richard ha testato il suo prototipo e ha scoperto che permetteva di immettere tre metri cubi d’aria in più nel motore al minuto. Lunghe sessioni in pista hanno rivelato che questo ha fatto scendere la temperatura del liquido di raffreddamento del motore e dell’olio di ben 2F (1,2 C). Anche se questo miglioramento sembra minimo, GM ha dichiarato che era sufficiente a giustificare il cambiamento, e così il “Flowtie” è diventato di serie sulla Z/28.

“Ci sono ingegneri nel nostro team che gareggiano per hobby”, ha detto Quinn, “e abbiamo usato la mentalità di quel corridore per cercare modi piccoli o grandi per ottenere migliori prestazioni dalla Z/28. Anche i più piccoli dettagli della Z/28 sono stati pesati per il raffreddamento, e questo è uno di quelli che si è bloccato”.

Vedi tutte e 2 le foto

“Il Flowtie è solo un esempio dell’attenzione del team per le prestazioni in pista”, ha dichiarato Al Oppenheiser, ingegnere capo della Camaro. [Immagino che si possa dire che sia simbolico o emblematico del loro impegno per le prestazioni? Troppo?] “La stessa attenzione ai dettagli è evidente in tutti i sistemi di raffreddamento del motore LS7, così come i freni in carbonio ceramico e il differenziale”.

“La Camaro Z/28 ha più di 190 pezzi unici, rispetto a una Camaro SS”, ha detto Oppenheiser. “Come la Flowtie, ognuna di queste parti è stata cambiata con un unico obiettivo: fornire prestazioni incredibili in pista non solo per il primo giro, ma giro dopo giro, dopo giro, dopo giro”.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento