4.400HP Twin-Turbo Hemi

Concepito dall’uomo, realizzato interamente da Billet, ed è pronto a dare alle fiamme i libri dei record

Vedi tutte le 32 fotoMike FinneganwriterApr 30, 2013

Se ti piacciono i motori, e intendiamo proprio i motori, allora prendi un grosso asciugamano, ti servirà per pulire la bava. Non è perché tutto questo colosso, fino ai pistoni, alle aste di spinta e all’albero a gomito, è lavorato da billette di alluminio e acciaio, che è solo uno spettacolo secondario per il resto di questo circo. È perché questo è il porno dei motori all’avanguardia. È il frutto di idee ridicolmente innovative e di una macchina CNC a cinque assi. È un motore che non potrebbe essere costruito senza decenni di esperienza che punisce il design originale della Chevy a blocchi grandi con una spinta per trovare i punti deboli, e una visione malvagia di ciò che è possibile fare con le prestazioni dei motori turbo con la tecnologia di oggi. Se i dati estrapolati dal dyno del motore di BigStuff3 sono corretti, allora questo terrore del twin-turbo non solo costruisce la spinta più velocemente di qualsiasi altro motore da montagna turbo di grandi dimensioni, ma sviluppa anche tanta potenza quanta ne sviluppa un nostalgico motore Top Fuel e non ha la spinta della nitro. È anche uno dei motori da corsa più facilmente manutenibili che abbiamo mai incontrato; la cosa è O-ring ovunque, e le boccole del sollevatore si avvitano nel blocco.

Vedi tutte le 32 foto

“Ordino contrappesi extra large perché ad alto numero di giri mi piace la stabilità e non mi interessa il peso”. ¿ Mike Moran

Secondo il progettista e costruttore Mike Moran della Moran Racing Engines (MRE, MoranMotorsports.com), la sua M1, la sua bestia a testa di emi, che sniffa alcolici, ha una curva di potenza che è di 2.000 giri al minuto più alta della sua migliore combinazione di testa a cuneo della Chevy. Produce anche 500 cavalli in più in ogni punto del grafico del dyno. Questo si traduce in 1.470 CV a 6.000 giri al minuto con le valvole di scarico impostate a soli 6,5 psi di pressione del collettore. Con i wastegates impostati a 21 psi, il motore risponde con 2.880 CV a 7.000 giri/min. Si tratta di un aumento di 100 CV per libbra di spinta. Moran dice che fino a 55 psi, la curva di potenza è abbastanza lineare; se si fa il conto, questa cosa dovrebbe fare 4.400 CV. Purtroppo, i ragazzi non sono mai stati in grado di far funzionare il motore a 55 psi perché l’alimentazione dell’acqua al banco ha iniziato a vaporizzare, quindi la sessione di test era finita. La grande notizia è che la curva di potenza rispecchiava i precedenti sforzi di Moran con la testa a cuneo della Chevy testati sul banco di BigStuff3, ma questo era significativamente più alto sulla scala. Estendendo la curva di potenza della nuova hemi a destra dello schermo del dyno, Moran ha accertato che questa cosa avrebbe prodotto più di 4.400 CV se l’assorbitore del dyno avesse potuto tenere il passo.

Vedi tutte le 32 foto

A cosa servono 4.400 CV? Molto se sei in gara in ADRL (ADRL.us), o nella classe Pro Extreme con l’XDRL (X-DRL.com), o Pro Street nel PSCA (PSCAracing.com). Queste associazioni offrono la corsa più veloce del pianeta per l’ottavo e quarto di miglio. Pro Extreme è essenzialmente una corsa a testa in su illimitata con quasi nessuna limitazione per quanto riguarda lo spostamento, l’induzione, o i power-adder. Non è raro che fino a 20 corridori combattano per un posto nel campo di 16 auto di ottavo miglio. Il record è di 3,53 secondi in 660 piedi, e le auto a soffietto hanno avuto il vantaggio in questo formato di corsa su pista corta. Il motore di Moran potrebbe essere il grande equalizzatore. Pro Street porta la follia oltre, estendendo la pista fino a 1.320 piedi.

“Non pensavo davvero di costruire il primo motore al 100% di billette fino a quando qualcuno non mi ha detto che sarebbe stato un peccato se avessi fatto un pistone forgiato dopo essermi preso la briga di usare le billette per tutto il resto. “Mike Moran

Vedi tutte le 32 foto

Come siamo andati a stampare, i primi due motori da 130.000 dollari sono stati montati nella Cadillac XLR di Scott Lowery e nella Chevelle di Randy Bryan, e tutti i sistemi erano pronti per la prossima sessione di test disponibile. Un terzo motore è diretto a Rob Campisi in Australia. I tempi in pista diranno se il MRE Motor City Billet Bullet Bullet è buono come riportato. Non importa il risultato in pista, questo è il motore turbocompresso più potente che abbiamo mai presentato, e le interiora di questa cosa sembrano opere d’arte individuali. Ecco un’occhiata dettagliata al livello successivo di progettazione, lavorazione e assemblaggio del motore. Non ci sono molte informazioni che si possono applicare alla propria costruzione senza accedere a una macchina CNC, una conoscenza approfondita del CAD e il proprio caveau bancario. È comunque divertente da guardare, però, e se mai vinceremo la lotteria, saremo a casa di Moran all’orario di apertura il giorno dopo per fare un ordine.

“Tra l’alcol e la spinta, le guide delle valvole si asciugano in fretta. Non faccio girare le guarnizioni perché preferirei mettere un po’ d’olio nelle guide quando il motore è al minimo”. ¿ Mike Moran

Vedi tutte le 32 foto

“Quando sono venute fuori cose come il posizionamento delle camme, abbiamo deciso di pensare al di fuori delle vecchie regole del motore NHRA Top Fuel. Ci sono voluti ragazzi come Danny Jesel e me per farlo”. ¿ Mike Moran

Vedi tutte le 32 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento