426ci Elephants Stomp the NHRA Big Go Event al 2015 U.S. Nationals

47 anni di sviluppo di Hemi Super Stock Development significa cavalletti a rotelle e salti di tempo di 8 secondi dalla prima Ponycar di Mopar

Vedi tutte le 37 fotoDavid HakimwriterNov 10, 2015

Il 61° NHRA U.S. Nationals ha avuto tutto il dramma che ci si aspetterebbe in occasione della più grande gara di drag dell’anno. Exploding Fuel Cars ha fatto la sua solita esibizione, triturando parti del corpo e scaricando fluidi sul manto stradale di Indianapolis Raceway Park (IRP), per la gioia dei tifosi seduti sulle tribune. Ma quello che molti fan non hanno visto (e nemmeno sanno) è che alcuni dei più veloci battiporta di serie del mondo vengono a Indy per fare un duello con altre auto della stessa classe.

Vedi tutte le 37 foto

Si chiama Mopar Hemi Challenge, e si svolge a Indy dal 2001. Le radici di questo evento risalgono a molto tempo fa, al 1968 per l’esattezza. È stato allora che la Chrysler ha abbandonato la grande sfida del mondo Super Stock del drag racing e ha scatenato un lotto limitato di Barracuda e freccette a 426 Hemi per distruggere la classe. Queste auto hanno fatto degli eroi di piloti come Sox, Landy, Vanke, Grotheer, e altri hanno avuto la fortuna di diventare una di loro e di resistere. Con il loro mix di parti di carrozzeria in fibra di vetro, vetri sottili delle portiere e una lista di oggetti cancellati per ridurre il peso a 3.000 libbre, queste auto erano una manciata da guidare con pneumatici slick da 10 pollici. Originariamente classificate in SS/B e SS/BA, queste auto hanno superato la concorrenza negli Stati Uniti nell’estate del 1968.

“La testa Top Fuel della Camaro Funny Car di John Force assomiglia più alla testa della Chrysler rispetto a quella della Mopar Hemi Super Stock. “David Hakim

Nel 1969, le Hemi Darts e Barracudas hanno continuato a stabilire nuovi record e a terrorizzare le classi Super Stock, Modified Production e Street Eliminator in NHRA e AHRA. Quando i piloti e i fan si stancarono delle partenze di sabbia e dei portatori di handicap, molte di queste auto correvano nell’heads-up Super Stock/Experimental class dell’AHRA (un precursore del Pro Stock) quell’anno.

Articolo molto interessante
Creare le vostre Hot Rod costruite su misura - in anticipo

Nel 1970, l’NHRA ha fatto passare Hemi Barracuda e Dart in SS/A e SS/AA, il top della catena alimentare della classe. Nei quattro decenni successivi, queste auto si sono trasformate in auto da corsa ad alta tecnologia con tecnologia Pro Stock nelle sospensioni, nella trasmissione e sotto il cofano. L’NHRA ha finalmente dato a questi ragazzi la loro classe e ha messo insieme le auto automatiche e manuali. Ora classificati come SS/AH (“H” che designa Hemi), i concorrenti sono diventati un po’ liberali nel reparto regole.

Molte delle originali BO/LO (nomenclatura VIN della Chrysler per “Special Order/Super Stock”) Hemi Barracudas e Freccette sono state parcheggiate, restaurate o distrutte. Praticamente tutte le auto che circolano oggi nelle SS/AH sono nate con un 273 o 318 V8 tra i parafanghi. Ci siamo accartocciati quando un pilota ci ha detto di aver costruito la sua Hemi Barracuda Super Stocker due anni fa da una vernice originale, sopravvissuta alla Formula S 340. Con le moderne attrezzature di sicurezza di oggi e l’allentamento delle regole, un pilota che cerca di essere competitivo dovrebbe iniziare con un guscio a corpo nudo e poi impazzire per il taglio, la saldatura e la fabbricazione.

Vedi tutte le 37 foto

Le testate sono ancora in ghisa, ma le bocche di aspirazione e di scarico hanno un aspetto totalmente diverso. Sono scomparsi i bilancieri montati sull’albero di produzione e al loro posto c’è un sistema completamente nuovo che utilizza alberi individuali in grado di sopportare gli enormi carichi e i folli livelli di giri al minuto. Ironia della sorte, la testa Top Fuel della Camaro Funny Car di John Force assomiglia più alla testa della Chrysler di fabbrica che a quella dei ragazzi della Mopar Hemi Super Stock.

Articolo molto interessante
L'Hurst/Hemi Challenger debutta al SEMA

A causa degli ego coinvolti, la Mopar Hemi Challenge non è solo una gara tra piloti, ma anche una gara di vanto per i costruttori di motori. Usano questo evento per promuovere il loro business, e a giudicare dal conteggio delle auto e delle groupie di Super Stock Hemi al “Big Go” del 2015, ci sono moltissimi clienti. Anche se c’è un numero limitato di giocatori che possono sganciare 70.000 dollari su una Hemi NHRA-legale, ci sono moltissimi corridori di staffe e ragazzi di strada che vogliono la stessa cura e lo stesso amore nei loro motori e pagheranno un premio per dire ai loro amici che “così e così” hanno costruito il loro motore.

Con 21 iscrizioni SS/AH in gara per la Mopar Hemi Challenge di quest’anno, avrebbe potuto essere la gara di chiunque. Il favorito e vincitore passato più anni di quanti ne possiamo contare, Charlie Westcott, ha lasciato la classe per costruire una Ford Pro Stocker. Sta ancora assemblando motori Hemi e fornendo parti ai clienti, ma quando un costruttore di motori gareggia con i suoi clienti, sappiamo per quale corsia si accende il semaforo della vittoria.

I corridori apprezzano il sostegno di Mopar per la classe, e il giorno di paga di 15.000 dollari per il vincitore è una bella toccata e fuga nell’oceano per la campagna di una di queste auto. Il budget per correre SS/AH può risucchiare più dinero del debito nazionale, anche senza carneficina di parti. Quando abbiamo sentito alcuni corridori affermare: “Ho fatto male al buon motore”, abbiamo vinto un po’. Una di quelle anime sfortunate era Chuck Comella, che possiede la sua Hemi Dart originale da quando era nuova di zecca. Il suo proiettile ha deciso di piegare una valvola durante le qualifiche, e si è dovuto effettuare un cambio completo del motore ai box. Per fortuna, i suoi compagni di gara Hemi sono venuti in suo aiuto e si sono accostati. Nonostante siano concorrenti agguerriti quando vengono messi in scena, c’è un cameratismo unico all’interno del campo di Hemi.

Articolo molto interessante
Automodello: La Mustang del '65. In realtà non è una Mustang.

Durante le qualifiche, molti dei concorrenti hanno corso in un intervallo di 8,50 – 8,60 secondi, con pochi ritardatari più vicini alla soglia degli 8,90 e dei 9,00 secondi. Ci sono voluti cinque turni per dichiarare un vincitore, e anche se i ragazzi veloci stavano mettendo giù alcuni numeri impressionanti durante le eliminazioni, in qualche modo sono riusciti a sconfiggere se stessi con i semafori rossi. La leggenda del trascinamento di Mopar Herb McCandless stava commentando a colori nella torre e ha dato alcuni incredibili spunti su cosa si provava a guidare queste macchine Hemi ai tempi.

Vedi tutte le 37 foto

Quando è stato il momento della finale, una coppia di due finalisti al debutto alla guida di Barracudas è arrivata al traguardo. Lloyd Wofford di Jonesboro, Arkansas, e Gus Mantas di Toronto, Canada, erano pronti a farlo dopo un ritardo di pioggia che ha spostato le finali da venerdì sera a sabato pomeriggio. Purtroppo per Mantas, ha spinto l’albero troppo forte e ha riacceso la luce, consegnando così la vittoria a Wofford. Mentre Wofford ha ottenuto il grande assegno e la gloria, Manta ha ottenuto 1.500 dollari per il suo secondo posto, ma chiunque gareggi con una di queste fantastiche macchine Hemi al “Big Go” è un vincitore nei nostri libri.

Vedi tutte le 37 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2015\11\LEAD-Mopar-Hemi-Challenge-Round-1-002-lpr1.jpg

Lascia un commento