5° giorno: da Nashville a Los Angeles in una Deuce Roadster nel cuore dell’inverno

Vedi tutti e 3 i 3 fotoswpengineWordsJan 18, 2013

Questa è la quinta puntata del mio viaggio da Nashville a Los Angeles nella roadster canalizzata di Bill Akin del ’32 per aiutare a promuovere l’evento Homecoming della rivista HOT ROD Magazine 23-24 marzo al Fairplex di Pomona. È il 65° anniversario dell’HOT ROD, e mostreremo un numero enorme di copertine e di auto dei 65 anni dell’HOT ROD, tra cui la roadster di Bill; apparsa nel numero di dicembre ’79 e utilizzata anche da Mr. Stroker McGurk Tom Medley quando era il Grand Marshall per l’evento HOT ROD’s ’82 Supernationals a Berea, Ohio. Abbiamo bisogno di un’auto nel nostro stand al Grand National Roadster Show della prossima settimana, e con tutta la storia dell’HOT ROD attaccata a quest’auto abbiamo pensato che sarebbe stata una buona scelta. Sì, è pazzesco/sciocco guidare una roadster così lontano in pieno inverno, ma era negli anni ’70 a Nashville il giorno prima della mia partenza.

Giorno 5

Con le temperature notturne negli anni dell’adolescenza, sono stato felice di dire addio ad Albuquerque, ma non prima di fermarmi in un’Autozone per provare a Jerry-rig una valvola PCV per eliminare gli spruzzi d’olio del parabrezza. Un Mark McCoy utile Mark McCoy prestato strumenti e passò attraverso innumerevoli scatole di valvole fino a quando abbiamo trovato una sostituzione ho potuto Frankenstein con raccordi e vari tubi OD. A 25 miglia da Albuquerque ho dovuto accostare; il parabrezza sembrava un tiro al bersaglio di paintball con i baccelli marroni. La mia scimmia di movimento PCV fix non l’ha fatto. Torniamo a usare gli stracci come pannolino per lo sfiatatoio. Se questo è così male come diventa siamo d’oro¿ e finora lo è. Una sosta a Gallup al famoso ristorante El Rancho per il pranzo e un altro facile blitz¿ questa volta 475 miglia a Kingman, Arizona. Kingman si trova al confine tra Arizona e California, e il piano è di iniziare presto sabato per una breve gita alla diga di Hoover per le operazioni fotografiche, per poi fare un salto nel deserto e tornare a Los Angeles, finendo il viaggio di 2000 miglia. Una pulizia all’inizio della prossima settimana e poi sarà di fronte e al centro dello stand dell’Homecoming di HOT ROD al Grand National Roadster Show.

Articolo molto interessante
Vantaggi del lavoro: Keselowski ha dato il suo Challenger in edizione speciale

Vedi tutte e 3 le foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento