5 veicoli che erano crossover prima che ci fossero i crossover

START COUNTDOWNNEXTSavviare il conto alla rovescia The 2009 Volvo XC60 crossover vehicle is displayed at the 2008 New York International Auto Show in New York City.Il veicolo crossover Volvo XC60 2009 viene esposto al Salone Internazionale dell’Auto di New York 2008 a New York City.Jonathan Fickies/Getty Images

Non molti anni dopo che le automobili e i camion sono diventati un luogo comune, molti automobilisti hanno cominciato a chiedersi: E se si potesse combinare il comfort di un’automobile e la robustezza di un camion nello stesso veicolo?

Negli anni ’20, la risposta a questa domanda arrivò sul mercato, sotto forma di una station wagon ormai familiare. Si potrebbe anche dire che le station wagon sono state il primo veicolo “crossover” – che è apparso decenni prima della miscela di moda di carrozzerie simili a quelle dei camion che oggi sono così popolari.

Dopo l’introduzione della station wagon, nei decenni successivi sarebbero emerse altre forme che combinavano le funzioni di auto e camion.

Negli anni ’80, la station wagon fu eclissata e poi abbandonata (almeno negli Stati Uniti) per una nuova categoria di veicoli chiamata “minivan”. Il minivan, a sua volta, sarebbe stato rovesciato un decennio più tardi, quando il contraccolpo contro la sua immagine di “mamma-mobile” ha aperto le porte a veicoli utilitari sportivi di dimensioni sempre maggiori — SUV.

Un passo avanti veloce verso il presente, quando i picchi di benzina da 4 dollari al gallone e l’accresciuta consapevolezza ambientale hanno reso mostruosamente enormi i SUV. La soluzione: SUV crossover che offuscano ancora di più la linea di demarcazione tra il veicolo passeggeri costruito appositamente e il trasportatore occasionale.

Articolo molto interessante
Tutte le auto ibride hanno diritto al credito d'imposta?

Ma i crossover, a quanto pare, non sono così moderni come vorrebbero farci credere i pubblicitari delle case automobilistiche. In realtà, sono solo un altro esempio bizzarro di come le tendenze nel mondo dell’auto tendono ad andare e venire – e tornare di nuovo.

Lascia un commento