6.1L Hemi in una Plymouth GTX del 1972 – Cavalli!

Vedi tutte le 1 fotoJohn McGannwriterMatt DelaneyphotographerAug 1, 2010

426CI 550HP Hemi

Matt Delaney, Delaney Auto Design, Shreveport, LA

Car Craft ha tenuto il nostro primo evento di Engine Swap Drags alla Firebird Raceway di Phoenix nell’ultimo fine settimana di aprile di quest’anno. Era aperto a qualsiasi nuovo motore, modulare, LS, o 5.7/6.1 Hemi in una vettura precedente al ’92, e abbiamo avuto un totale di zero scambi di Hemi. Forse non abbiamo lanciato la nostra rete abbastanza ampia, forse Phoenix era troppo lontano per un potenziale concorrente, o forse dobbiamo pubblicizzare meglio l’evento la prossima volta. In ogni caso, avremmo voluto che Matt Delaney si fosse presentato con la sua Plymouth GTX del ’72. Anche se il coperchio della valvolaq dice 6.1, questo è in realtà un motore di cassa Mopar Performance 392 pollici annoiato e accarezzato. La GTX di Matt è stata esposta al SEMA dello scorso anno. A giudicare dai parafanghi mancanti, supponiamo che questa foto sia stata scattata prima dello show.

A. Traversa

Fortunatamente, il vano motore del suo grande B-Body era abbastanza accomodante da accettare la nuova Hemi con un mal di testa minimo. Utilizzando un AlterKtion K-member, è stato anche in grado di tenere il compressore A/C di fabbrica nella posizione di magazzino. “Vivo in Louisiana; devo avere l’aria condizionata”.

B. Roba extra

Dietro la Hemi c’è un cambio automatico a quattro velocità Keisler A41 dietro la Hemi, e l’auto ruota su una sospensione anteriore coilover e una configurazione a quattro collegamenti triangolari nella parte posteriore. Matt dice che la sua auto si ferma a 12 secondi e.t. e abbatte 26 mpg sull’autostrada.

C. Motore

Per quelli di noi che non hanno il fattore di conversione cablato nel cervello, 6,1 litri sono circa 372 ci. Il 392 di Mopar Performance è di circa 6,4 litri, ma Matt ha fatto il pony per uno spostamento ancora maggiore. Ha avuto il blocco annoiato 0,020 oltre e plunked in un 4,05-inch Callies manovella accarezzatore 4.05-inch. Questi cambiamenti ti portano a quasi 423 ci, che è abbastanza vicino che i ragazzi di Mopar chiamano questa combinazione un 426. Le aste Manley e i pistoni Diamond completano il blocco corto. Stanton Racing Engines ha portato le teste dei cilindri, e Matt dice che scorrono come un matto. Il rapporto di compressione è totalmente stabile 10.0:1, e Matt ha mantenuto la camma fornita con il pacchetto del motore. Le specifiche sono 229/236 gradi a 0,050 pollici, 0,584/0,552 pollici di sollevamento su un LSA a 110 gradi. Da Mopar, questi 392 motori producono circa 540 CV e 490 libbre di piede. Con la cilindrata maggiore, Matt dice che il suo motore produce circa 550 CV e un enorme 570 libbre di piedi.

D. Presa

Questo collettore di aspirazione a singolo piano è della XV Motorsports ed è stato progettato per funzionare sia con un carburatore che con kit di iniezione elettronica aftermarket che utilizzano un corpo farfallato montato in alto. Il vantaggio di questo è che il proprietario può mantenere il cofano fresco Shaker o air grabber hood funzionale anche con EFI sul motore di nuova generazione. Questo particolare corpo farfallato è di Holley. A Matt piace perché utilizza lo stesso motore di controllo dell’aria al minimo con cui viene fornito il motore della cassa 392. Pertanto, egli può ancora utilizzare il Mopar Performance ECM che viene fornito con il motore della cassa piuttosto che passare a un diverso sistema di gestione del motore stand-alone.

E. Accessori

Le staffe e gli accessori sono gli stessi che si trovano su un caricabatterie o una Challenger. La pompa del servosterzo è di un SRT8 Cherokee perché monta il serbatoio sulla pompa. “Questa è tutta roba che si può comprare in una concessionaria Dodge o Chrysler nuova di zecca per circa 900 dollari”, ci ha detto Matt. In questo modo, è facile per i suoi clienti ottenere parti di ricambio in caso di necessità.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento