67 GTX – Au Naturel

La GTX di Louis Anderson è come rotolata dal rimorchio . . . .

Vedi tutte le 7 fotoRandy BoligwriterJan 31, 2003

In una fredda giornata del febbraio 1967, un Louis Anderson leggermente più giovane di Bemus Point, New York, entrò nella Community Chrysler Plymouth di Jamestown, New York, intento a ordinare una GTX nuova di zecca. (Ricordate quando potevate ordinarla a modo vostro?) A quel tempo, Paul Rosen, un venditore della Community, si sedette con Louis e spuntò le caselle appropriate. L’esterno sarebbe stato RR1 Giallo (senza strisce da corsa) con indicatori di direzione sui parafanghi. La potenza sarebbe stata sviluppata dal motore 440 standard con un auto tranny che avrebbe inviato la coppia ad un 3,23 Sure Grip nella 83/4 posteriore. Mantenere la GTX sulla strada sarebbe un set di pneumatici Redline con ruote in acciaio e coprimozzi per cani. L’interno avrebbe ospitato sedili rivestiti in vinile nero (secchielli nella parte anteriore), ma senza console o radio (ahh . . . . la famosa radio-cancello opzione da corsa). Quando il modulo d’ordine fu completato e il prezzo si mise a mercanteggiare alle sue spalle, Louis dovette sborsare l’esorbitante cifra di 3.007 dollari, piuttosto alta per il 1967. Con il suo deposito di cinque George Washingtons (yup, $5), l’ordine era completo.

Il 25 febbraio, il signor Rosen chiama Louis per informarlo dell’arrivo della sua auto. Louis è arrivato alla concessionaria in tempo per vedere la sua nuovissima GTX scendere dal camion. Come nota a margine, Louis portò suo fratello Carl a fare un giro, e, di sicuro, Carl ne comprò una sua, che ancora possiede, dalla stessa concessionaria. Louis ha guidato la sua GTX al lavoro (deve fare i pagamenti) e al negozio di alimentari (deve mangiare per poter lavorare per effettuare i pagamenti) fino a quando, nel 1971, la macchina ha finalmente percorso 67.000 miglia. L’auto stava mostrando la sua usura, così quell’anno Louis la mise in magazzino, dove riposò fino al 2000.

Articolo molto interessante
Brookville Roadster - Channeled Five

Dopo una pausa di 29 anni dalla sua Mopar, Louis ha deciso di trattare la sua GTX per un restauro completo – aiutato dal fatto che la moglie di Louis, Sandie, ha iniziato ad acquistare quelli che oggi sono considerati pezzi N.O.S. (allora erano solo vecchi pezzi) per suo marito nei primi anni ’70.

Per iniziare il restauro, Louis ha fatto venire l’amico Bucky Cusimano a casa sua per lisciare la lamiera, raddrizzare le linee della carrozzeria, aggiungere nuovi parafanghi anteriori e coprire il tutto con la tonalità originale di RR1 Yellow usando DuPont Centari. Come previsto, alcune delle cromature avevano bisogno di attenzione, così Paul’s Chrome di Evans City, Pennsylvania, ha gestito questo compito. Concentrando la sua attenzione sugli interni, Louis ha fatto recuperare ai Legendary Auto Interiors i sedili con il vinile corretto. Dopo 67.000 miglia, anche il tachimetro e lo scartamento hanno avuto bisogno di aiuto. Performance Car Graphics di Tallahassee, Florida, ha fatto la sua magia, facendo apparire (e funzionare) il centro di controllo come nuovo.

Louis guida ancora la GTX? Certo, ma non per il trasporto giornaliero. Ecco a cosa servono la sua Viper e il suo Prowler. . . pensiamo. Altrimenti come potrebbe mantenere la sua GTX au naturel?

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

Articolo molto interessante
Ripristino di un GTO Ram Air 1-of-751 '67

SEGNARE UP

Lascia un commento