A mani libere ma con il sacchetto del vomito in mano: Auto senza autista potrebbe significare più mal d’auto

A driverless car designed by Mercedes-Benz on display at the Consumer Electronics Show in Shanghai in May 2015. STR/AFP/Getty Images ” ” Una vettura senza conducente progettata da Mercedes-Benz in mostra al Consumer Electronics Show di Shanghai nel maggio 2015. Immagini STR/AFP/Getty

Pubblicità

I ricercatori hanno molte ragioni per progettare un futuro pieno di auto a guida autonoma. Renderanno più sicuri i viaggi su strada; ridurranno la congestione del traffico; permetteranno ai passeggeri di fare in sicurezza le cose che gli automobilisti stanno già facendo, come i messaggi di testo in macchina. Ma due ricercatori hanno trovato una potenziale trappola per tutta questa sicurezza e convenienza: Le auto senza conducente potrebbero farti venire il mal d’auto.

Michael Sivak e Brandon Schoettle dell’Università del Michigan hanno condotto un’indagine in sei paesi e hanno scoperto che in un’auto completamente autonoma, le persone erano più propense a dire che avrebbero guardato la strada anche se non avrebbero guidato da sole. Mi sembra giusto. Ma un americano su 10 ha detto che probabilmente avrebbe letto se l’auto avesse guidato tutto, e uno su cinque intervistati in Cina ha detto che avrebbe mandato un messaggio o parlato con amici e familiari. Questi sono i tipi di attività che possono portare al mal d’auto.

Sivak e Schoettle spiegano i fattori critici che spesso portano al mal d’auto, come il conflitto tra ciò che l’orecchio interno rileva e ciò che si vede, o la capacità di anticipare la direzione del movimento. Non avere il controllo del veicolo può peggiorare il movimento, e in un’auto senza conducente, questo è il punto fondamentale.

Articolo molto interessante
Qual è il costo medio di una multa per eccesso di velocità?

Ecco perché alcune persone che hanno problemi di mal d’auto come passeggeri non hanno problemi mentre sono al volante. Inoltre, la direzione dello sguardo del passeggero, la quantità di informazioni visive che il passeggero è in grado di cogliere, e la postura del passeggero contribuiscono a fargli venire la nausea (o meno).

Guardare la strada probabilmente non porterà al mal d’auto, quindi i potenziali passeggeri sono al sicuro. Leggere e mandare messaggi, tuttavia, può causare un conflitto tra l’orecchio interno e gli occhi e impedirvi di anticipare la direzione del movimento. Anche il lavoro e i giochi possono farti venire il mal d’auto, soprattutto se lo sguardo è rivolto verso il basso.

driverless rider ” ” L’aumento del numero di persone che leggono piuttosto che guidare potrebbe portare ad un aumento del mal di movimento. Immagini di Paul Bradbury/Getty

Allora, cosa deve fare un passeggero senza conducente del futuro? Beh, il sonno ha un effetto positivo sul mal d’auto, quindi in Giappone, dove il sonno è stato il secondo sondaggio più popolare dopo aver visto la strada, i passeggeri hanno più probabilità di arrivare a destinazione freschi e non abusati.

L’altro rimedio è nel design dell’auto. Sivak e Schoettle consigliano grandi finestrini, il che sembra una soluzione perfetta, dato che molti intervistati hanno detto che avrebbero comunque guardato la strada. La seconda soluzione è quella di fornire display all’altezza degli occhi. I ricercatori raccomandano anche contro i sedili girevoli che compaiono in così tante concept car, poiché la possibilità di ruotare e girare il sedile aumenta il movimento della testa, il che può portare a quel conflitto tra occhi e orecchio interno. Inoltre, notano che se le auto che si guidano da sole offrono una guida più fluida rispetto alle auto che guidiamo noi stessi, questa caratteristica potrebbe ridurre il mal di movimento.

Articolo molto interessante
I 10 modi migliori per abbassare e sollevare l'auto o il camion

Ora questo è Cool One, un recente studio di settore stima che entro il 2020 potrebbero esserci fino a 10 milioni di auto con caratteristiche di guida autonoma sulle strade.

Lascia un commento