Accensione sotto copertura con PerTronix Ignitor

Affidabilità moderna: non sembra proprio così

Vedi tutti i 6 fotoswpengineWordsMay 1, 2001

Generatore o alternatore? La cartina tornasole di oggi è la prova del “sei andato fino in fondo?” se si considera un’asta dall’aspetto vintage. Anche questa ci piace: Hai punti? L’accensione moderna toglie un po’ di colpi allo stile di una canna retrò, ma proprio come la popolare conversione alternatore-interno-un-generatore, c’è una soluzione: l’accensione elettronica PerTronix Ignitor. L’accenditore è il più semplice upgrade di accensione che si possa fare, dato che è solo un piccolo modulo che si inserisce per sostituire i punti di accensione in un distributore di serie. Non è necessaria una scatola esterna (anche se l’accenditore può essere usato per innescare praticamente qualsiasi upgrade di accensione aftermarket), e con soli due fili da collegare, è facile da rendere il vostro distributore originale come se fosse di serie, ma funziona con la moderna affidabilità. Abbiamo usato gli accenditori diverse volte e ne siamo sempre stati molto soddisfatti.

Altre prestazioni

Anche se non vi interessa un look vintage di stock, le conversioni Ignitor sono un modo economico e facile per aggiornare il vostro distributore. È possibile utilizzare un distributore a punti di piccolo diametro nella Chevy per ottenere più spazio per il firewall rispetto a un HEI, per poi convertirlo in un Ignitor. Se avete un vecchio ACCEL dual-point o una Mallory Unilite sradicata in giro, Pertronix fa kit anche per quelli. È anche possibile aggiornare i distributori elettronici di fabbrica, compresi Ford Autolites, Chryslers e distributori aftermarket con pickup Chrysler, eliminando la scatola dell’amplificatore separato per semplificare il cablaggio e pulire il sotto cofano. Gli accenditori non richiedono nemmeno una resistenza di reattore quando vengono usati con la bobina appropriata.

Articolo molto interessante
1967 Plymouth Barracuda Aerospace Components Aerospace Components Sostituzione del freno a disco

Ignitor vs. Ignitor II

L’accenditore è il modulo standard che PerTronix offre da anni. L’ultimo è l’Ignitor II, che ha un controllo adattivo della sosta che rileva l’energia della bobina e regola il tempo di sosta di conseguenza. Il risultato è una maggiore potenza di accensione disponibile, un numero di giri più elevato, oltre a una maggiore durata, perché si verifica un minore accumulo di calore in condizioni di bassa richiesta. Se si considera l’energia della scintilla a 3.000-5.000 giri al minuto, PerTronix dice che l’accenditore può produrre il doppio della potenza dei punti e l’accenditore II può triplicare l’energia della scintilla. L’accenditore dovrebbe essere utilizzato con bobine di resistenza di 1,5 ohm o superiore, mentre l’Ignitor II può beneficiare di bobine di potenza superiore e a bassissima resistenza. PerTronix offre le bobine Flamethrower (40.000 volt) e Flamethrower II (45.000 volt) da abbinare agli accenditori, anche se possono essere utilizzate altre marche.

Per motori stradali praticamente a stock, l’accenditore da 75 dollari dovrebbe bastare. Inoltre, l’accenditore originale è tutto ciò che serve se si prevede di utilizzare un amplificatore aftermarket a scintilla (come un MSD o un Hyfire) perché in quell’applicazione funziona solo come trigger. Per applicazioni ad alte prestazioni senza un amplificatore aggiuntivo, l’Ignitor II è l’ideale; costa circa 120 dollari.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Articolo molto interessante
Sospensione anteriore indipendente - Farsi bloccare

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20015a86498-thumb.jpg

Lascia un commento