All’interno del carburatore New Street Demon 750-cfm

Vedi tutte le 11 fotoJeff SmithwriterJun 4, 2014

Quando l’iniezione elettronica è esplosa per la prima volta sulla scena circa 25 anni fa, molti predissero la scomparsa del carburatore. Eppure i carburatori hanno mantenuto la loro statura nel mondo delle prestazioni e continuano ad apparire nuove versioni. Demon Carburetors ha recentemente iniziato ad offrire un nuovo carburatore chiamato il Demone della strada. Uno dei vantaggi di iniziare con un carburatore a foglio di carta pulito è che si può usufruire di molte idee di ingegneria eccellenti che sono venuti prima.

La serie Street Demon comprende le misure 625 e 750 cm3 in tre versioni per ogni misura. La più interessante è forse la variante in polimero che utilizza un materiale composito aerospaziale per la sezione centrale che ha lo scopo di ridurre il trasferimento di calore nella ciotola del carburante per evitare che il carburante si percoli durante il caldo estivo. Tutte e tre le versioni di Street Demon sono dotate di serie di uno starter elettrico e il secondario meccanico è regolabile tramite una porta della valvola dell’aria superiore caricata a molla. Questo rende la regolazione del secondario molto più facile e non richiede parti aggiuntive.

Abbiamo scelto di indagare sulla versione 750-cfm (PN 1904) ma tutti i carburatori Demon condividono le stesse caratteristiche. Un vantaggio distinto è che il Demon incorpora sia i fori di montaggio con flangia di montaggio a foro quadrato che a foro allargato, in modo da adattarsi a quasi tutte le prese a quattro barili. Si tratta di un unico carburatore di ingresso del carburante, ma ha un serbatoio di carburante piuttosto grande con due galleggianti gemelli e aghi e sedili coordinati. Questo significa che il Demone ha un’ampia capacità di carburante e non è limitato nella capacità del flusso di carburante come altri carburatori a singolo ago e sedili, come il Quadrajet. A differenza dei carburatori modulari, il carburante si trova al di sotto della linea di guarnizione del coperchio superiore, quindi non ci sono guarnizioni al di sotto del livello del carburante a perdere. Noterete anche l’aspetto esterno molto liscio del Demone. La maggior parte degli elementi di fissaggio sono accessibili da sotto il carburatore insieme a due piccole viti a croce nella parte superiore. Questa è forse la nostra unica critica a questo progetto in quanto il carburatore deve essere rimosso dal motore per essere smontato. Il lato positivo è che le aste di misurazione primaria e le molle (che sono tra le parti di sintonia più comunemente accessibili) sono facilmente accessibili nella parte superiore insieme all’ugello della pompa dell’acceleratore e alla leva.

Articolo molto interessante
Serbatoio del gas di città Hot Rod

Ho un po’ di esperienza con una versione 625-cfm di Street Demon su una Chevrolet Chevrolet da strada. Il motore era dotato di una camma di lunga durata con molte sovrapposizioni e soffriva di un inciampo difficile da eliminare. Dopo qualche piccola messa a punto della pompa dell’acceleratore, siamo stati in grado di migliorare drasticamente, ma non di eliminare l’inciampo fuori asse. Rispetto ai tentativi precedenti è stato molto migliorato e significativamente più facile allontanarsi dalle luci di stop con l’acceleratore leggero. Attribuisco questo principalmente ai piccoli fori primari dell’acceleratore del demone di strada e ai booster a triplo stadio che sembrano essere più sensibili al flusso d’aria e ai cambiamenti nell’apertura dell’acceleratore.

Nel complesso, ho trovato che questo carburatore ha un’eccellente risposta parziale e buone caratteristiche di dosaggio e sarebbe un ottimo carburatore stradale per applicazioni con aste stradali.

Vedi tutte le 11 foto

Il Demone della strada è disponibile in due misure, 625 e 750 cfm. Questa particolare variante include l’opzione della ciotola del carburante in polimero. Ci sono anche le versioni in alluminio brunito a sfera e completamente lucidato in entrambe le dimensioni. Da notare i modelli di bulloni multipli che permettono al Demon di essere utilizzato sia su una flangia Holley quadrata standard che sul modello Quadrajet a fori spalmati.

Vedi tutte le 11 foto

Le viti di miscelazione a vuoto si trovano comodamente nella parte anteriore del carburatore. La piccola uscita per il vuoto è il collegamento per il vuoto del collettore portato più spesso utilizzato per il contenitore per l’avanzamento del vuoto sul distributore. Ci sono altre due uscite per il vuoto del collettore pieno sul lato posteriore della piastra di base e un tappo filettato che può essere rimosso e utilizzato, se necessario.

Articolo molto interessante
Test del carburatore Dyno - Risultati del flusso

Vedi tutte le 11 foto

Sul lato del leveraggio, Demon ha creato una semplice vite zigrinata a velocità ridotta che può essere facilmente regolata con le dita. Il leveraggio offre anche un facile montaggio a pedale. Il foro anteriore (all’estrema sinistra) è per un cavo kickdown TH350 mentre il foro centrale è configurato per le posizioni del cavo TV 700-R4 e 200-4R. Il foro più arretrato è una posizione comoda per una molla di ritorno dell’acceleratore.

Vedi tutte le 11 foto

Il circuito di misurazione primario utilizza un’asta di misurazione di facile accesso e valvole di potenza. Sotto carico leggero, il vuoto del collettore tira l’asta di dosaggio conica più in profondità nel getto primario. Quando la valvola a farfalla si apre, il vuoto scende e la molla calibrata spinge l’asta di dosaggio fuori dal getto, aumentando il flusso di carburante. Le molle e le aste di dosaggio possono essere facilmente cambiate per regolare il dosaggio con l’acceleratore parziale. Demon offre cinque diverse valvole a farfalla di potenza e aste di dosaggio multiple. Questo crea il potenziale per una più stretta tolleranza di misurazione del parzializzatore.

Vedi tutte le 11 foto

Anche la valvola dell’aria secondaria è facilmente regolabile, se necessario, per modificare il suo tasso di apertura. Allentando il controdado da 7/16-inch è possibile modificare la molla di precarico con un cacciavite a punta diritta. Un giro in senso antiorario aumenta la tensione della molla e rallenta la velocità di apertura della valvola dell’aria. Il più delle volte, l’impostazione di fabbrica richiede raramente delle modifiche.

Articolo molto interessante
Costruzione di motori a Coronet Cornfield

Vedi tutte le 11 foto

Il collegamento esterno dell’acceleratore offre tre diverse opzioni. Il foro più basso offre il tasso di scarico più lento, mentre il foro superiore crea il tasso più rapido. La semplice modifica della velocità di scarico può spesso curare un piccolo inciampo fuori asse.

Vedi tutte le 11 foto

Le piccole primarie conferiscono a questo carburatore un’eccellente reattività parziale. Notate anche ciò che Demon chiama la sua valvola secondaria Goggle Valve Secondary (GVS). Il secondario è in realtà una grande valvola che fa scorrere più aria e carburante rispetto alle due singole valvole rotonde.

Vedi tutte le 11 foto

La rimozione della parte superiore del carburatore richiede la rimozione di due coperchietti e sei viti della piastra di base. Il coperchio deve essere rimosso per apportare modifiche al getto secondario. Le frecce indicano i getti di dosaggio secondario Holley-style.

Vedi tutte le 11 foto

Gli ingegneri demoniaci ci dicono che quei piccoli canali che portano alle uscite della miscela inattiva introducono una quantità misurata di aria che taglia il carburante in uscita dagli aghi della miscela inattiva. Questo tende a migliorare la miscela di carburante e aria nel collettore di aspirazione e può offrire un piccolo vantaggio dove il motore potrebbe funzionare meglio al minimo con un rapporto aria/carburante più snello.

Vedi tutte le 11 foto

Questa foto mostra quello che Demon chiama il Triple Stack Boosters. Questi potenziano la parte di carburante dell’acceleratore e rendono il carburatore molto reattivo anche a piccoli cambiamenti dell’acceleratore primario.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento