Alta tecnologia ad alta velocità: Auto del futuro al CES

Video Player si sta caricando. Play Video Pause Unmute Current Time 0:00 / Durata 3:15 Caricato : 15,43% 0:00 Tipo di Stream LIVE Seek to live, attualmente in riproduzione live LIVE Remaining Time – 3:15 Playback Rate
1x Capitoli

  • Capitoli

Descrizioni

  • descrizioni off , selected

Didascalie

  • impostazioni didascalie , apre la finestra di dialogo delle impostazioni delle didascalie
  • didascalie off , selezionato

Traccia audio
Picture-in-Picture a schermo intero

Questa è una finestra modale.

Inizio della finestra di dialogo. Escape annullerà e chiuderà la finestra.

TestoColoreBiancoBiancoNeroRossoVerdeBluGialloGialloMagentaCyan Trasparenza TrasparenzaOpaquaSemi-Transparente SfondoColoreBiancoNeroBiancoRossoVerdeBluGialloMagentaCyan TrasparenzaOpaquaSemi-TransparenteFinestraTrasparenteColoreBiancoNeroRossoRossoVerdeBluGialloGialloMagentaCyan TrasparenzaTrasparenteSemi-TransparentOpaque Font Size50%75%100%125%150%175%200%300%400%Text Edge StyleNoneRaisedDepressedUniformDropshadowFont FamilyProportional Sans-SerifMonospace Sans-SerifProportional SerifMonospace SerifCasualScriptSmall Caps Reset ripristinare tutte le impostazioni ai valori predefiniti Done Chiudere la finestra di dialogo modale

Fine della finestra di dialogo.

Pubblicità

Le auto al CES hanno recentemente iniziato la tecnologia sportiva che rivaleggia con qualsiasi altra cosa al salone. HowStuffWorks ha avuto la possibilità di vedere alcune auto al CES 2016, ed ecco cosa abbiamo trovato.

Ford e Amazon Partnership

Pubblicità

La nostra prima tappa è stata la Ford, che prima dell’apertura della mostra si diceva fosse partner di Google. Tutti si aspettavano di vedere un veicolo autonomo Ford alimentato dalla tecnologia di Google. Ci sbagliavamo tutti: Ford in realtà ha stretto una partnership con Amazon.

Amazon ha un’interfaccia concierge vocale chiamata Alexa. È simile ad altre applicazioni di riconoscimento vocale come Siri, Cortana e il prodotto di Google (che va a discapito della tendenza a non avere un nome di donna). Alexa lavora con il prodotto Echo di Amazon, che è una sorta di gadget per la riproduzione dei media, un prodotto organizzativo e un sistema di controllo dei dispositivi intelligenti, il tutto racchiuso in un unico prodotto.

Full Width ” ” ” “. Ford vuole collegare dispositivi di automazione domestica come Amazon Echo e Wink con i suoi veicoli attraverso Ford SYNC. Alexa è il nome di quell’interfaccia vocale concierge. Ford

Articolo molto interessante
Come funzionano i sistemi di sospensione pneumatica

Allora, come funziona con Ford? Sarà attivo nell’abitacolo del veicolo, permettendovi di utilizzare comandi vocali per riprodurre i media sul sistema di intrattenimento. È anche possibile ottenere aggiornamenti in tempo reale sulle condizioni e le prestazioni della vostra auto. Può anche sincronizzarsi con i sistemi intelligenti della vostra casa, permettendovi di controllare i dispositivi mentre siete in auto. Immaginate di guidare fino a casa vostra e dire: “Alexa, apri il garage”. Oppure puoi anche chiedere ad Alexa di mettere in moto la tua auto mentre sei ancora in casa, portando l’abitacolo alla temperatura giusta prima di uscire.

BUDD-e di VW

Ci siamo poi diretti verso la Volkswagen, un’azienda che è entrata nel CES con una grande sfida, visto lo scandalo del diesel pulito. Forse per deviare un po’ di quell’ira, Volkswagen ha introdotto un concept vehicle chiamato BUDD-e. Si tratta di un concetto di autobus elettrico, ed è piuttosto elegante.

Full Width” Il concept Volkswagen BUDD-e di Volkswagen of America

Il BUDD-e ha due motori, uno per le ruote anteriori e uno per quelle posteriori. Il cruscotto sembra una serie di tavolette poste una accanto all’altra con un volante che spunta fuori. Al posto degli specchietti retrovisori, l’autobus è dotato di telecamere montate dove si troverebbero gli specchietti e di display per mostrare la vista (niente più regolazione degli specchietti!). C’è persino una superficie su cui è possibile caricare l’elettronica compatibile attraverso l’induzione wireless. Il tutto è delineato da luci e conferisce al veicolo un aspetto quasi retrò futuristico. È sicuramente un design sorprendente.

Full Width” Uno sguardo all’interno del concept Volkswagen BUDD-e del furgone Volkswagen of America

Secondo The Verge , la batteria del BUDD-e è in grado di mantenere una carica sufficiente per consentire un raggio di guida di 373 miglia (600 chilometri). L’Orlo è veloce a sottolineare che la guida nel mondo reale vedrebbe probabilmente un raggio d’azione molto più modesto, tuttavia.

Articolo molto interessante
Come funziona il taglio dei metalli nel settore automobilistico

E come la Ford, Volkswagen sta cercando di abbinare l’auto intelligente con la casa intelligente. Il BUDD-e sarebbe in grado di sincronizzarsi con i sistemi di una casa, spingendo le luci ad accendersi e l’aria condizionata ad entrare in funzione mentre si guida verso casa. Ha anche un compartimento che può essere utilizzato come scatola per la consegna dei pacchi, in modo che le consegne in arrivo possano essere conservate in un contenitore sicuro attaccato all’auto piuttosto che lasciate all’aperto. Le aziende di consegna autorizzate sarebbero in grado di aprirlo con una chiave digitale, dice l’azienda.

È importante ricordare che il BUDD-e è ancora solo una concept car in questa fase. Potremmo non vederne mai una versione reale sulle strade, anche se sicuramente parte della tecnologia esposta nel concept si farà strada nei futuri modelli VW.

Faraday Future

L’ultima tappa del nostro rapido tour è stata Faraday . Si tratta di un’azienda che ha ricevuto tonnellate di buzz che ci hanno portato al CES 2016. Nessuno era davvero sicuro di quello che stava succedendo. Era come se una startup di Internet avesse deciso di entrare nel business della produzione di automobili. Sembrava sfacciato e incredibilmente ambizioso. Ma il veicolo in mostra ha fatto girare la testa a molti.

Full Width” L’abitacolo della concept car elettrica Faraday Future FFZero1 al CES Steve Marcus/Reuters/Corbis

È un concetto di auto da corsa elettrica che sembra potersi inserire perfettamente in un film di fantascienza come “TRON” o “Minority Report”. Il design elegante, lo stile dell’abitacolo e le luci lo fanno sembrare ultraterreno. E la cosa più eccitante dell’auto è che in realtà è solo un esempio di ciò che l’azienda vuole fare utilizzando una piattaforma modulare per veicoli elettrici.

Articolo molto interessante
Come diagnosticare i problemi del servosterzo

Un portavoce di Faraday ci ha spiegato che la vera innovazione nell’approccio dell’azienda è che ha costruito una base che può essere modificata per servire da base a qualsiasi tipo di veicolo. Tutto sta nel design della batteria: La batteria è composta da moduli. Per un veicolo come un SUV, si vorranno più moduli di batteria per gestire le esigenze dell’auto. Un subcompatto avrebbe bisogno di molto meno succo, quindi si potrebbe usare la stessa piattaforma ma con meno moduli di batteria. Faraday sostiene che anche la trasmissione è semplice da modificare in fase di progettazione. E l’azienda potrebbe progettare un veicolo in modo che sia autonomo.

La genialità di questo approccio è che permette la prototipazione rapida e lo sviluppo di diversi stili di veicoli. Tipicamente, la progettazione di un veicolo passa attraverso diversi anni dal concetto al prodotto. Ma Faraday è stato in grado di produrre il modello di concept di auto da corsa in soli 18 mesi. Così, mentre tutti noi sbavavamo per l’elegante auto elettrica che sembra andare veloce rimanendo fermi, la vera storia è che un’azienda emergente sta tentando di distruggere un’industria automobilistica radicata.

Questi sono solo alcuni esempi della tecnologia automobilistica in mostra al CES. Ci sono stati altri esempi di auto collegate, veicoli a celle a combustibile, tecnologia senza conducente e altro ancora. Sembra che il futuro della guida diventerà presto molto interessante.

Lascia un commento