American Motor Racing Association Modified Dirt Racing

Livellare il campo di gioco nelle corse modificate

Vedi tutte le 1 fotoAMRA Pictures PlusphotographerJim NewkirkphotographerSep 1, 2000

L’American Motor Racing Association (AMRA), con sede a Mount Vernon, Ohio, è un ente sanzionatorio internazionale di corse su sterrato a ruota libera Modified dirt racing negli Stati Uniti e in Canada. L’attuale presidente Bill Hayes, insieme a Barry Jacobs, Al Harshbarger e Don Everhart, ha fondato l’AMRA nel 1994 con soli tre circuiti e 80 membri. Oggi AMRA vanta più di 200 membri e sancisce centinaia di gare settimanali su 10 diversi circuiti in Ohio, West Virginia e Canada, oltre a un Road Warrior Tour itinerante.

L’Enforcers"AMRA ha iniziato originariamente in modo che ci fosse un ente sanzionatorio che facesse rispettare le regole delle auto," Hayes ricorda con entusiasmo. "volevamo che l’ente sanzionatorio facesse rispettare le regole senza dover mettere la responsabilità sui promotori della pista."

A tal fine, l’organizzazione mette a disposizione un funzionario per ogni evento sanzionato da AMRA. AMRA ha uno staff di 10 funzionari tecnici qualificati che si incontrano regolarmente per discutere le regole, la tecnologia e le politiche di applicazione. "Ogni settimana abbiamo uno dei nostri ispettori all’evento per assicurarsi che ogni auto soddisfi le regole," afferma Hayes. "Ci aiuta davvero a creare un campo di gioco più equo per tutti i partecipanti. Aiuta anche il promotore perché ha una classe in meno di cui preoccuparsi di avere qualcuno che faccia rispettare le regole e controlli le auto. Abbiamo ritenuto che l’organo sanzionatorio dovrebbe controllare l’applicazione delle regole, e in questo modo possiamo farlo."

Per la stagione 2000, i team di gestione di AMRA includono il capo della Tech Darby Brock. Brock è responsabile di AMRA per gli eventi settimanali e parteciperà a tutti gli eventi dell’AMRA Road Warrior Tour 2000.

Rigorosamente ModifiedsAMRA sanzioni solo ruote aperte Modifieds simili a UMP- o I.M.C.A.-tipo di auto tipo UMP- o I.M.C.A.- tranne che con uno spoiler posteriore da otto pollici e un minimo di quattro pollici di spazio libero da terra tutto intorno alla vettura. "Riteniamo che queste clausole fanno alcune belle vetture da corsa reali belle che sono molto attraenti per i tifosi così come i piloti," Hayes dice.

Articolo molto interessante
1963 Plymouth Fury - Trovare la sua zona di benessere

I piloti possono far funzionare praticamente tutte le dimensioni del motore che vogliono, tranne che non possono usare un blocco di alluminio. Altre restrizioni includono il divieto di cambi veloci e bobine, e le auto hanno una regola di peso di 2.400 libbre, conducente compreso. La maggior parte dei concorrenti acquistano i loro motori da costruttori riconosciuti a livello nazionale e usano l’alcool per aumentare la potenza fino a circa 550 CV. La maggior parte dei motori sono Chevrolet, ma alcuni guidatori utilizzano motori Ford e persino Chrysler.

C’è una regola di rivendicazione del motore di 500 dollari e di scambio per aiutare a controllare i costi. Un motore può essere reclamato da chiunque finisca sul giro di testa dal quarto posto in poi. “Qualche anno fa ci capitava che il pilota occasionale rivendicasse un motore”, ricorda Hayes, “ma non abbiamo più molte rivendicazioni”.

La maggior parte dei piloti acquista i propri telai da costruttori come Harris, GRT, Pro Chassis, Lightning Chassis, Throwing Dirt Chassis e Dart, e li equipaggia con pneumatici da otto pollici di Hoosier o American Racer (ex McCreary).

Un’auto competitiva costa tra i 15.000 e i 17.000 dollari, ma, come in tutti gli aspetti delle corse, alcuni spendono meno e altri spendono di più.

I GuerrieriOltre alle gare settimanali, AMRA promuove anche una serie itinerante chiamata AMRA Road Warrior Tour. Il tour itinerante è partito nel 1998 e ha contribuito ad espandere AMRA e a diffondere la conoscenza del suo speciale marchio di corse.

“Circa tre anni fa, alcuni autisti ci hanno chiesto di creare una serie itinerante, così abbiamo organizzato il tour itinerante”, dice Hayes. “Il Road Warrior Tour ci ha aiutato ad uscire in alcune aree diverse e ha portato un po’ di consapevolezza agli autisti al di fuori delle nostre immediate vicinanze, e persino in Canada. Quest’anno abbiamo ricevuto chiamate di piloti da New York e dal Michigan per esprimere l’interesse per le corse del nostro Road Warrior Tour”.

Articolo molto interessante
1961 Ford F-100 Unibody- Un successo da incoronare

Hayes ha osservato che il tour ha dato ai suoi membri l’opportunità di provare a correre “on the road” e di sperimentare tutti i problemi che possono sorgere per il programma di corse itineranti.

“Abbiamo ragazzi che vanno dal non aver mai guidato una macchina da corsa prima d’ora a ragazzi che hanno corso per 30 anni in altre classi”, dice Hayes. “Direi, tuttavia, che la maggior parte dei nostri corridori sono corridori del weekend, quindi questo tour è sicuramente un buon trampolino di lancio, o un terreno di prova, per acquisire esperienza che possono utilizzare per il resto della loro carriera agonistica”.

Anche il potenziale denaro da vincere non è poi così male. Il fondo punti del tour per la stagione delle 15 gare di quest’anno pagherà 12.500 dollari. Gli eventi del tour pagano un minimo di $1.000 per vincere (alcune gare sono slotted per pagare $2.000-$3.000), $100 per iniziare, e il pagamento totale di Road Warrior dovrebbe superare i $100.000 per la stagione 2000. Le borse per gli eventi settimanali sono determinate individualmente da ogni pista.

AMRA mantiene due sistemi di punti separati: uno per gli eventi settimanali e uno per il Road Warrior Tour. Il Campione Internazionale (eventi settimanali) è coronato dalla media dei 20 migliori piazzamenti dell’anno. “Un ragazzo potrebbe correre su un solo circuito ed essere ancora il nostro Campione Internazionale, semplicemente avendo 20 buoni piazzamenti durante tutto l’anno”, dice Hayes.

Un sistema simile è utilizzato per il Road Warrior Tour. Il premio in palio per la vittoria di una caratteristica è di 60 punti, una vittoria in una gara di calore vale tre punti, i piloti ottengono 20 punti solo per essersi presentati, e il superamento delle reti di ispezione due punti. Inoltre, se un pilota gareggia in una gara del Tour, i punti che guadagna possono andare anche verso il punteggio internazionale.

Articolo molto interessante
La Ford coupé Ford del 1940 di Bill Croming - Columbus Turtle Wax Top 100

Gli eventi di tour regolari hanno una media di circa 30 auto, mentre diversi eventi speciali durante l’anno hanno una media di circa 50. Il Road Warrior Tour ha avuto inizio il weekend del 12 maggio sulla West Virginia Motor Speedway e si conclude sullo stesso circuito il 21-22 ottobre con gli AMRA Nationals.

Seguire ciò che funzionaAlcuni degli obiettivi che Hayes si è prefissato per AMRA sono una maggiore copertura mediatica e lo sviluppo in nuovi mercati, ma non si aspetta di vedere presto molti cambiamenti fondamentali in AMRA. Gli organizzatori credono nella loro formula di gara, e non ci sono piani per cambiare solo per migliorare ed espandersi.

“Abbiamo parlato con alcune piste della Pennsylvania e del Kentucky che sono interessate a sanzionare le gare già da quest’anno”. Dice Hayes. “Questo ci aiuterà a muoverci in diversi mercati e ad aumentare il nostro premio in denaro. Negli ultimi sette anni, abbiamo versato più di 163.000 dollari in fondi a punti, e questo è abbastanza buono per le dimensioni dell’area in cui ci troviamo. Riteniamo di aver contribuito molto alle gare di Modified nella nostra area, e vogliamo continuare a farlo fornendo una buona applicazione delle regole e una solida base per i piloti Modified con cui gareggiare, in modo che sappiano che ovunque andranno, la loro auto sarà legale. Questa è stata la ragione per cui abbiamo fondato AMRA”.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2000\09\ctrp-0009-01ps-arma-event-advertisement.jpg

Lascia un commento