Aste di auto da collezione invernali 2011 in Arizona – In blocco in Arizona

Grandi soldi c’erano per le auto giuste

Vedi tutte le 16 fotoScott RosswriterApr 29, 2011

Com’è stato il mercato alle aste invernali di auto da collezione dell’Arizona quest’anno? Meglio degli ultimi anni, con auto di qualità che hanno portato buoni guadagni, e pochissimi soldi folli che hanno offerto e venduto come prima del 2008.

E quando si tratta di muscle car in generale, e muscle Mopar in particolare, hanno suscitato molto interesse tra gli offerenti e due di loro sono finiti tra le prime 10 vendite dell’intera stagione delle aste invernali dell’Arizona.

Solo uno di loro ha infranto il milione di dollari: Una Hemi ‘Cuda convertibile del ’70 venduta per 1.705.000 dollari all’asta di Russo e Steele a Scottsdale.

Nel frattempo, a Barrett-Jackson, quest’anno non c’erano prezzi di vendita da un milione di dollari, ma una convertibile DeSoto Fireflite del ’56 restaurata ha portato i soldi della Duesenberg quando è stata venduta per 368.000 dollari, il Mopar più venduto al loro grande evento di cinque giorni.

In tutto, secondo un osservatore d’asta, è stato un anno molto buono. Siamo quasi tornati al 2007 in tutte le aste, dice McKeel Hagerty, presidente della Hagerty Classic Insurance. La differenza è che ci sono volute alcune auto in più per arrivarci. Aggiunge che, dal punto di vista di un outsider/sponsor, da uno spettatore di lunga data a queste cose, tutte le aste sono sembrate più affollate e tutti gli sponsor sono tornati. Ci sono state offerte più attive per molte più auto.

Vedi tutte le 16 foto

Tra cui il top seller di Russo e Steele, l’unica delle nove Hemi ‘Cuda decappottabile del ’70 equipaggiata di Torqueflit, l’unica di quelle nove rifinita in bianco con interni rossi. Era un prezzo piuttosto fenomenale, dice McKeel, che ricorda dove erano i prezzi delle auto Hemi più rare e cosa ne è stato di loro. Qualche anno fa un paio di anni fa hanno registrato vendite per quasi 3 milioni di dollari. Poi, tutto d’un tratto, si sono ritirati. Questo risultato (alla Russo e alla Steele) ha rappresentato una vendita di riferimento per quelle ultra-razze ’70 e ’71 Hemi ‘Cuda convertibili.

Questo è solo una parte di una tendenza più ampia che coinvolge i muscoli originali di tutte le marche. Hanno iniziato a fare un solido ritorno su tutta la linea, osserva McKeel. Soprattutto con i più opzionati, i più rari e i più preferiti. Quelle erano decisamente di riserva, e quelle erano le auto più vendute da Barrett-Jackson, e da Russo e Steele.

Chi ringraziare? Non gli speculatori ignoranti. McKeel dice: “Quelli che vedi sono collezionisti che tornano sul mercato, comprano la roba migliore e pagano bene.

I soldi per le cose migliori stanno raggiungendo anche il segmento della ri-creazione/contributo del mercato delle muscle car. C’è sicuramente più forza nel mercato degli omaggi di quanta non ce ne sia stata negli ultimi due anni, dice McKeel. La qualità della costruzione è importante. In ogni caso, il mondo delle muscle car è stato più tollerante nei confronti della personalizzazione di quanto lo siano state in passato altre parti dell’hobby delle auto da collezione.

Questo include muscle car equipaggiate con ruote leggermente diverse (e spesso corrette per il periodo), o opzioni o caratteristiche che l’auto non è stata costruita con freni a disco, una conversione con cui McKeel è d’accordo. Se l’auto non le aveva in origine, le rendono più guidabili. Aggiunge della sua esperienza con alcuni razzi stradali a tamburo e a scarpa, sono stato in più di una muscle car che sembrava una palla di metallo che sfrecciava, e desideravo avere un paracadute!

In tutto, dice McKeel delle aste invernali dell’Arizona, c’era un gruppo appropriato di venditori disposti a prendere il giusto prezzo, e un gruppo di acquirenti disposti a fare offerte attive sulle auto, con alcuni punti occasionali di esuberanza irrazionale, che è stato divertente da vedere.

Daremo un’occhiata ad alcuni dei Mopar che hanno attraversato l’isolato durante le aste invernali dell’Arizona, che sono state le più divertenti da vedere, a nostro modesto parere. I prezzi di vendita indicati non includono le commissioni. Per maggiori informazioni su ogni auto si veda qui di seguito il Resultslog completo dell’asta su www.barrett-jackson.com e www.russoandsteele.com. mm

Vedi tutte le 16 foto

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP

Lascia un commento