Avete bisogno di un tirafreno?

Galleria immagini: Freni Se vi piace lavorare su veicoli vecchi, potreste trovare un tirafreno a portata di mano. Vedi altre immagini di freni.Jupiterimages/Thinkstock

Negli ultimi 100 anni, le auto sono cambiate immensamente. Prendete i sistemi frenanti. Fino agli anni ’60, i freni a tamburo erano il sistema frenante preferito. I freni a disco sono stati visti sporadicamente, ma non sono diventati di moda fino agli anni ’70 [fonte: Britannica]. E le due tecnologie, pur facendo la stessa cosa, non potrebbero essere più diverse.

I freni a tamburo utilizzano ganasce fissate agli assi che si spostano verso un tamburo fissato alle ruote, durante il processo di frenatura. L’attrito creato da questa forza verso l’esterno è ciò che ferma l’auto. Ma i freni a tamburo possono essere un orso da cambiare e a volte possono richiedere un estrattore di freni per completare il compito.

Pubblicità

Un estrattore per freni è un aggeggio ad artiglio che usa una leva per estrarre il tamburo dalle ganasce dei freni. Di solito, un veicolo ben tenuto non richiede un estrattore per i freni quando si fa un lavoro di frenatura. Tuttavia, un veicolo più vecchio potrebbe aver arrugginito o bloccato i freni a tamburo. Un estrattore dei freni aiuta a liberarli.

Se i freni si sono usurati troppo, potrebbe essere necessario un estrattore dei freni. Quando ciò accade, l’interno del tamburo viene sgorbiato e consumato in modo irregolare e queste scanalature possono impedire alle ganasce di liberare il tamburo.

Articolo molto interessante
Come funzionano gli argani

Gli estrattori del freno ottengono la loro leva da un lungo bullone al centro che esercita pressione sugli artigli o sulle dita dell’estrattore. Ruotando lentamente il bullone in senso orario, gli artigli allontanano il tamburo dal gruppo ganasce del freno [fonte: Kalal]. Immaginate di trovarvi di fronte ad un muro seduti con le ginocchia piegate verso il petto e di cercare di rimuovere un oggetto incastrato. Quando lo afferri e lo tiri, non puoi rimuoverlo. Ma non appena spingi contro il muro con le gambe, si libera. È lo stesso concetto.

Gli estrattori dei freni possono costare da 59 dollari in su [fonte: Bargain Outfitters]. Se sei un appassionato di auto che colleziona e lavora su auto più vecchie, potresti voler investire in una di queste. Ma se ne avete bisogno solo per il fine settimana, potete noleggiarne uno da un centro di noleggio di attrezzi o anche prenderne in prestito uno gratuitamente da un negozio di ricambi auto come Auto Zone. (Potreste però dover lasciare una caparra).

Oltre all’estrattore, sono necessari alcuni strumenti di base per il garage per garantire la sicurezza. Assicuratevi di utilizzare un martinetto omologato, un supporto per martinetti e cunei per pneumatici. I cunei per pneumatici sono particolarmente essenziali in quanto impediscono al veicolo di rotolare una volta che le ruote anteriori o posteriori sono in aria. Controllate il manuale d’uso e manutenzione del cric raccomandato. I martinetti sono disponibili in diverse classificazioni. Di solito è sufficiente un martinetto da due tonnellate e mezzo.

Articolo molto interessante
Come funziona il regolamento di traino delle imbarcazioni

Se l’estrattore del freno ha delle istruzioni, seguirle attentamente. In caso contrario, tirare indietro il dado centrale ruotandolo in senso antiorario fino a quando le ganasce non si aprono abbastanza larghe da adattarsi al tamburo del freno. Posizionare le punte delle ganasce sul bordo del lato posteriore del tamburo, quindi ruotare il dado centrale in senso orario fino a quando non inizia a stringere. Mentre si stringe il dado, le ganasce tireranno lentamente il tamburo lontano dalle ganasce dei freni fino a quando non sarà libero.

Una volta rimosso il tamburo, ispezionatelo attentamente. Se è scanalato o danneggiato dalla ruggine, è necessario farlo lavorare o sostituirlo. E se dovete cambiare un tamburo, potete anche cambiare il lato opposto. L’usura irregolare dei freni può far sì che il vostro veicolo tiri da un lato durante la frenata.

Prima di iniziare a lavorare sulla vostra auto, non dimenticate di controllare i relativi articoli automobilistici qui sotto.

Articoli correlati

  • 5 Segnali che è necessario controllare i freni
  • Come funzionano i freni
  • Come funzionano i freni a tamburo
  • Come funzionano le pastiglie dei freni
  • Come funzionano i freni a disco
  • Come funzionano i rotori dei freni
  • Come funzionano i freni antibloccaggio
  • Come devono sentirsi i freni sotto i piedi?
  • Quali sono i diversi tipi di liquido per freni?
  • Quali test funzionano per la diagnosi dei problemi ai freni?
  • Cosa significano le spie dei freni nella mia auto?
  • Perché il volante trema quando si frena?
  • Perché i tubi dei freni hanno così tante curve e loop?
Articolo molto interessante
Come funzionano le serrature di traino

Fonti

  • Auto Zone. Programma Auto Zone Loan-a-Tool. (21 ottobre 2010)http://www.autozone.com/autozone/accessories/Great-Neck-10-in-jaw-5-Ton-puller/_/N-264g?counter=1&itemIdentifier=516519_0_0_0_
  • Bargainoutfitters.com. OEM 7-ton Reverse Puller. (21 ottobre 2010)http://www.bargainoutfitters.com/net/cb/OEM-7-ton-Reversible-Puller.aspx?a=416530&kwtid=255457&pm3d=CSE-BO-2-BIZRATE
  • Rapporti con i consumatori. “Pastiglie dei freni”: Cosa cercare. Cosa si dovrebbe sapere quando si fa la manutenzione dei freni”. Aprile 2010. (12 ottobre 2010)http://www.consumerreports.org/cro/cars/new-cars/news/2005/brake-pads-what-to-look-for/overview/index.htm
  • Crapanzano, Christina. Time Magazine. “Percorso 66.” 28 giugno 2010. (20 ottobre 2010)http://www.time.com/time/nation/article/0,8599,2000095,00.html
  • Enciclopedia Britannica. “Freni”. (21 ottobre 2010)http://www.britannica.com/EBchecked/topic/44957/automobile/259051/Brakes
  • Kalal, Ralph. Car Tech Inc. “Utilizzo di un “Estrattore” per rimuovere un rotore del freno arrugginito”. (10 ottobre 2010)http://www.cartechbooks.com/vstore/showdetl.cfm?DID=6&Product_ID=3650&CATID=21
  • Williams, William A. Brevetto USA 6.925.696. “Estrattore del rotore del freno”. 9 agosto 2005. (12 ottobre 2010) http://www.freepatentsonline.com/6925696.html

Lascia un commento