Bacheca dei messaggi di luglio 2010

Vedi tutti i 1 fotoswpengineWordsJul 1, 2010

Drag Test:

2011 Mustang GT contro la Camaro SS

A fine marzo abbiamo avuto l’opportunità di provare la nuova Mustang GT 5.0L ’11 Mustang GT della Ford. Probabilmente conoscete già il Twin Independent Variable Cam Timing (Ti-VCT), un codice V-8 interamente in alluminio chiamato “Coyote”, che eroga 412 CV. Sulla carta, questo numero da solo dovrebbe dare alla Mustang GT un vantaggio in termini di prestazioni rispetto alla Camaro SS’ 400 CV automatico, e 426 CV manuale trans versioni, che è una volta che si calcola in Camaro 250 libbre di peso extra di marciapiede. La Ford è comprensibilmente orgogliosa del suo risultato, e durante l’introduzione alla stampa hanno allestito una pista da otto miglia all’aeroporto di Camarillo per dimostrare la superiorità della GT.

Ci siamo messi in fila per guidare sia la Camaro SS che la Mustang GT (entrambe automatiche a sei velocità), provando diverse tecniche di lancio. Quando la polvere si è depositata, abbiamo avuto una manciata di salti temporali per dimostrare che la nuova Mustang 5.0 era più veloce – e con un margine sostanziale. Il nostro miglior e.t. nella Camaro è stato di 8,82 a 83 mph, che si è rivelato essere uno dei migliori della giornata. Non male, ma nella Mustang siamo riusciti a fare 8,62 a 86 miglia orarie. Nel quarto di miglio teorico – e date le limitazioni di trazione della superficie non trattata dell’aeroporto (e non sono ammessi né acqua né burnout) – sono circa 13,80 per la Camaro e 13,50 per il Mustang. Anche altri giornalisti si sono comportati in modo simile, ma la trama si infittisce …

Piuttosto che fare il tour della stampa “approvato”, una coppia di giornalisti ha portato via un manuale a sei velocità da 5,0 litri al telaio Dynojet, dove ha erogato 395 CV alle ruote posteriori (oltre a 365 libbre di coppia). Anche con una perdita di trasmissione del 15 per cento, questo numero equivale a quasi 465 CV al volano. Non possiamo verificare questi numeri al banco, ma man mano che queste auto si mettono in strada, diventerà presto evidente che la Mustang è lì per vincere. Con un prezzo base di 30.495 dollari, 26 mpg e 250 libbre in meno di peso a vuoto rispetto alla Camaro SS, la Mustang si sta profilando come lo spoiler. Possiamo facilmente vedere andare a 12 con nient’altro che un buon set di radiali di trascinamento Nitto e un sano burnout. Ora, se solo Dodge rispondesse alla chiamata e rinforzasse la sua Challenger R/T per la battaglia! Cerca un rapporto completo sulla Mustang GT dell’11 nel numero di agosto.

Articolo molto interessante
La Hooters Pro Cup Series - Inside Racing

Blown e Badass

Hurst to the Rescue

Fortunatamente, l’aftermarket non aspetta che la Chevy costruisca una Camaro SS più veloce e agile. Hurst offre ora la sua Camaro Serie 5, un’edizione speciale a strisce e con lo spoiler a strisce che porta la Camaro SS a nuove vette dal punto di vista visivo e delle prestazioni. Sì, la Hurst Serie 5 ha tutti gli aggiornamenti rivelatori, come ruote, decalcomanie, emblemi e spoiler, ma ha anche seri potenziatori di potenza, come un compressore intercooler Hurst/Magnuson e un sistema di scarico MagnaFlow. Il soffiatore a doppia vite Magnuson ha una valvola di bypass integrata per una bassa resistenza parassita, ma mette giù 492 CV e 455 libbre di coppia alle ruote posteriori – questo è lo Z06 che uccide la gente di potenza. Per gestire tutto questo, Hurst dota la loro Serie 5 con un cambio Hurst Competition Plus, componenti per le sospensioni Eibach e pneumatici massicci BFGoodrich KDW ad alte prestazioni. Solo 50 di questi saranno costruiti da Hurst ogni anno, e ognuno di essi viene fornito con una copertura d’oro personalizzata Hurst, un certificato di autenticità firmato e le firme nel bagagliaio dal team Hurst per completare la provenienza dell’auto. Quindi, quanto vi costerà tutta questa bontà? Circa 30.000 dollari in più rispetto al costo di una Camaro SS standard.

Vinci 10.000 dollari!

Dupli-Color Restoration Challenge

Se siete una hot roder fai da te, e avete recentemente completato un progetto di restauro a casa, potreste essere interessati a sapere che Dupli-Color sta cercando la vostra auto. In particolare, la loro sfida di restauro cerca di trovare i più bei progetti di hot rod che sono stati sostanzialmente completati a casa utilizzando i prodotti Dupli-Color. Il concorso si svolge fino al 18 luglio, quindi c’è un sacco di tempo per ottenere il vostro finito. Il gran premio è di 10.000 dollari in contanti, più un viaggio tutto pagato a Nashville per apparire su PowerBlock TV con Courtney Hansen. Ci sono anche molti altri premi, come le gift card di Advance Auto. Puoi anche partecipare se non hai una hot rod fatta in casa. Una volta che i giudici qualificati di Dupli-Color hanno selezionato il campo finale di 32 auto, chiunque può votare online per aiutare a determinare il vincitore. Per saperne di più, controlla su DupliColorRestorationChallenge.com

Suonate!

Progetto Nova

Rich Wynn ha voluto augurarci buona fortuna con il nostro progetto Nova in questa auto-descrizione. Apprezziamo il suo sostegno al progetto Nova della PHR. A quanto pare, la Nova del ’70 di Wynn si sta rivelando una vera bestia. Avremmo solo voluto che ci mandasse delle foto. Il nostro Project Nova riprende questo mese a pagina 86.

Articolo molto interessante
Come si preparano i Drag Racers professionisti per i Pomona Winternationals

Stavo giusto leggendo il suo editoriale sul numero di Mar. ’10 relativo al progetto Nova del ’68-72. Devo dirle che sono veramente d’accordo con il programma KISS. Ho iniziato a costruire una Nova del ’70 qualche anno fa, e il progetto sta giungendo al termine. Inizialmente avevo progettato un semplice motore per casse di grandi dimensioni (502/502) con trans automatico, che era divertente da guidare in giro per la città.

Il progetto stava andando alla grande… finché non ho iniziato con il motore. Quello che doveva essere un bel motore da strada, tranquillo, ha finito per essere una bestia di 540ci che ha fatto uscire più di 730 cavalli al banco. Poi ho dovuto installare un rollcage per evitare che tutto si attorcigliasse su di me. Ebbene, mentre scivolavo un po’ oltre i 500 cavalli, mi sono ritrovato a dover cambiare anche altri componenti della trasmissione piuttosto costosi, come la trasmissione e il cambio. A questo punto, non riuscivo a trovare abbastanza gomme sotto la macchina, così poi è arrivato il lavoro necessario per il telaio nella parte posteriore della vettura. Almeno sono riuscito a mantenere l’auto davvero stabile. Penso che sia quasi finita. Tuttavia, ho cercato un piccolo sistema nitroso per farla salire di circa 1.000 cavalli.

Rich Wynn

Cape Coral, Florida

Grande e in carica!

A maggio abbiamo ricevuto una quantità sorprendente di posta positiva sul nostro numero di auto di grossa cilindrata, che è stato mascherato con successo con una Camaro del ’69 in copertina. La giuria non ha ancora deciso se si è trattato di un successo in edicola, ma non abbiamo ricevuto alcuna lettera negativa dai proprietari di Camaro e Nova, molto probabilmente perché avevamo una guida alle sospensioni di 20 pagine dedicata a queste auto.

Grazie per aver riconosciuto le grandi auto nel numero di maggio ’10. Sono un fan delle grandi auto americane sin dall’infanzia. La mia Mark VII Lincoln Continental, il “Presidente del Consiglio di Amministrazione”, ha circa 245.000 miglia sul motore originale 302 GT ad alta potenza. Possiedo quest’auto dal 1996. Sì, la vostra rivista riconosce spesso le Camaros e le Mustang del mondo, ma ciò che mi piace di più è come la vostra rivista riconosca anche le auto di nicchia a prezzi accessibili. Grazie ancora.

Sean M. Williams

San Jose, California

“…La vostra rivista riconosce spesso le Camaros e le Mustang del mondo, ma quello che mi piace di più è come la vostra rivista riconosca anche le auto di nicchia a prezzi accessibili”. -Sean Williams

Sono nel bel mezzo della lettura del numero di maggio, ed è il migliore fino ad oggi. (Sono un lettore di lunga data.) Non mi interessano le Camaro, ma mi piacciono molto le grandi auto. Era ora che qualcuno avesse i cojones per presentarle! La Malibu del ’74 è un’esplosione del passato per me. Una volta ne avevo una uguale, ma era una SS 454 con la parte superiore in vinile e un piccolo finestrino laterale. Ora sono il proprietario di una Dodge Polara del ’72 personalizzata a due porte con un big-block da 400 che ho intenzione di usare un giorno. (I soldi sono pochi.) Tieni le auto grandi in arrivo!
Daniel Benoit

Articolo molto interessante
Per iniziare - Bacon... il nastro adesivo del cibo

Via Internet

“…mi piacciono molto le grandi macchine. Era ora che qualcuno avesse i cojones per caratterizzarle!” -Daniel Benoit

Il suo paragrafo d’apertura mi ha descritto ad una “T” come un antagonista della Camaro del ’69. Naturalmente, non c’è niente di male in una Camaro del ’69: non c’è quasi modo di rovinarne una. L’unico problema con la Camaro del ’69 è che rovina le crociere e i saloni dell’auto: sono una dozzina di centesimi! Il punto è che se potessi convincere qualcuno a fermarsi a un salone dell’auto e dire “è fantastico, che cos’è?” a una El Camino del ’73 … Penso che quel costruttore abbia un sacco di talento in più rispetto alla maggior parte di quello che si vede alle fiere automobilistiche. E anche in questo, so che le masse non vogliono farsi beccare a dire che una El Camino del ’73 è “cool”.

Grant Thome

Via Internet

Grazie per lo spread sulla Gran Torino Sport del ’72. Ne possiedo una del ’72 dal 1991, e raramente ne vedo una sulle pagine delle riviste. Io (come molti altri proprietari del ’72 e del ’72 e più) accolgo con favore la pubblicità, e spero che questo crei una crescita dei prodotti per le nostre giostre, spesso dimenticate. Continuate a fare il grande lavoro, anche se per venderlo dovete mettere in copertina uno “Slowmaro”.

Todd Green

Alabastro, Alabama

“Continua il grande lavoro, anche se devi lanciare uno ‘Slowmaro’ sulla copertina per venderlo”. -Todd Green

Lasciate che la vostra voce sia ascoltata!
Vogliamo il vostro contributo su Popular Hot Rodding, ma non siamo dei sensitivi. Fate sentire cosa ne pensate di questo problema, o di qualsiasi cosa vi passi per la testa. Contattateci via e-mail all’indirizzo john.hunkins@sorc.com.

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:\www.hotrod.com\uploads\sites\2010\07\1007sr-02-o-2011-mustang-gt-versus-camaro-ss-drag-test.jpg

Lascia un commento