Bandiera Uomo – Chiacchiere della frizione

Vedi tutte le 1 fotoDrew HardinwriterLeroi Tex SmithphotographerJan 5, 2015

Il comunicato stampa è stato ottimista. Hagerty Insurance, una delle principali promotrici dell’hobby delle auto da collezione, nonché assicuratrice di veicoli speciali, ha recentemente organizzato un evento Driving Experience in cui ha insegnato ai giovani conducenti come utilizzare il cambio manuale.

Il fatto che ciò giustificasse un comunicato stampa è stato in qualche modo allarmante.

Sia chiaro: penso che quello che Hagerty sta facendo sia fantastico. Esporre i giovani adulti al divertimento di questo hobby è l’unico modo per tenerlo vivo, e il modo migliore per coinvolgerli è l’esperienza diretta con le auto. Portarli a un salone dell’auto è un bene; farli salire su un’auto è meglio; metterli al volante lascerà un’impressione che ricorderanno per il resto della loro vita.

Ma il fatto che Hagerty abbia dovuto organizzare un evento speciale per esporre i ragazzi alle trasmissioni manuali è stata una sorta di sorpresa. Immagino che non avrebbe dovuto esserlo. Ho visto le statistiche: Nemmeno il 10 per cento dei veicoli venduti in America ha più il cambio manuale. A questo si aggiunge il fatto che gli adolescenti sono sempre meno interessati a guidare, e non c’è da stupirsi che i giovani guidatori non abbiano idea a cosa serva quel terzo pedale.

All’inizio degli anni ’70, quando ho imparato a guidare, la maggior parte delle persone che conoscevo dovevano saper guidare con il cambio manuale. Certo, le grandi berline e le station wagon dei loro genitori avevano l’automatico, ma le auto di seconda mano che la maggior parte di noi guidava da bambini non erano poi così belle.

In realtà, ora che ci penso, i miei genitori chiedevano il cambio manuale nelle auto che compravano quando ero più giovane. “Mi sento come se avessi un controllo migliore dell’auto”, ha spiegato mia madre a un concessionario incomprensibile.

La mia ipotesi è che la maggior parte, se non tutti, i lettori deluxe sono esperti di stick-shift. Se tu, o la tua auto, sei abbastanza grande, non c’è altro, giusto? Quindi imparare a usare il cambio manuale non è stato niente di speciale, è stata solo un’altra parte dell’apprendimento del funzionamento di un’automobile.

Quello che mi piaceva imparare a guidare con il cambio manuale da bambino era che potevo guidare qualsiasi cosa, che fosse la mia VW, le auto sportive e le muscle car dei miei amici, i furgoni per il trasloco, i pickup, le jeep, qualsiasi cosa. All’università facevo lavori agricoli estivi, e mi offrivano di guidare qualsiasi attrezzo che avesse bisogno di essere spostato, dai carrelli elevatori a forca alle pale gommate e ai dumper, tutti con cambio manuale, naturalmente. Quel dumper, infatti, era una bestia pignola, un GMC del ’49 malconcio che, se mai avesse avuto il sincronismo, aveva già superato la sua efficacia quando mi sono messo al volante. Così ho imparato a fare la doppia frizione e mi sono esercitato a muovere la leva del cambio lungo con sufficiente precisione – e con la giusta quantità di forza – per innestare le marce che volevo senza affilare. Bei tempi.

Per un po’ di tempo la mia famiglia ha posseduto una BMW 1600, e in essa sono riuscito a portare il mio turno di lavoro con il cambio a bastone al livello successivo: i turni in discesa con i tacchi a spillo. I pedali di quella macchina erano posizionati proprio a destra, in modo da poter modulare il freno con la palla del piede destro mentre il mio tallone batteva il pedale dell’acceleratore per eguagliare i giri durante i cambi di marcia.

Credo che sia stato a quel punto della mia esperienza di guida che ho fatto una transizione. Imparare ad azionare un cambio manuale è una cosa, imparare a coordinare armoniosamente la frizione, i cambi di marcia e il regime del motore per andare dolcemente e velocemente lungo la strada e attraverso le curve è un’altra cosa. Non fraintendetemi, mi considero un pilota mediocre, quindi queste “abilità” sono a dir poco rudimentali. Ma acquisirle, e poi passare anni ad affinarle, è parte integrante di come mi piacciono le auto di ogni tipo. Quando guido un’auto con il bastone, sono molto più impegnato in questo processo, ed è una sensazione molto gratificante, che spero quei giovani piloti dell’evento di Hagerty abbiano potuto sperimentare e apprezzare.

A differenza della maggior parte dei loro amici, tutti e tre i miei figli sanno guidare il cambio manuale, e non solo perché la mia macchina ha il cambio manuale. È stata la loro introduzione al piacere di guidare per il gusto di guidare, piuttosto che vederla come un semplice mezzo di trasporto. Due sono davvero bravi a farlo; il più giovane, a 17 anni, ha ancora bisogno di più pratica per affrontare le colline intorno a casa nostra senza paura di prendere tempo. Ma ci arriverà. Me ne assicurerò io.

Email Drew: drewhardin57@gmail.com

Gratis Preventivo gratuito da un Rivenditore locale

e-mail newsletter

Notizie sulle auto, recensioni e altro ancora!

SEGNARE UP https:www.hotrod.comuploadssites20151tex-smith-big-daddy-launch.jpg

Lascia un commento